• Donna
  • Verona (VR)
  • Ultima Visita

Su di me

  • Compleanno
    12 marzo
  • Situazione sentimentale
    Fidanzato/a
  • Altezza
    168 cm
  • Occhi
    Marroni
  • Capelli
    Castano scuro
  • Figli
    1 figlio
  • Segno Zodiacale
    Pesci

Mi piace un sacco

Sport Libri Cinema Musica Tv e Serie Tv Cucina Viaggi Running Calcetto Ballo Yoga Arte Moda Fotografia HI-Tech Natura e Animali Videogiochi

Visite recenti

106231 visite al Profilo

Chi seguo Vedi tutti

MyBlog

Crea gratis il tuo blog in Wordpress e guadagna con Google AdSense

Apri il tuo Blog

I miei Blog

    Gestisci blog

    Genio

    Ad ogni domanda una risposta.
    Cosa desideri sapere?

    Fai una domanda

    Le mie domande

    Le mie risposte

      Vedi tutto

      Forum

      Lancia il tuo Forum condividi informazioni idee e opinioni

      Apri forum

      Le mie discussioni

        I miei post

          Vedi tutto

          Siti

          Scegli il tema che preferisci,
          personalizzalo come vuoi e sei subito online!

          Crea il tuo sito gratis

          Il mio sito

            Forum Box

            1. È tutto musica intorno.


              Il vento e l’acqua,


              l’erba tra le rocce.

              
Sto zitta e la mano evoca un’orchestra

              
tra le pieghe delle cose.

              La vita riempie le pause tra i passi.


              Spazi incredibili tra un battito di ciglio e il successivo.


              Voci e profumi che sanno di segreto


              soffiano tra i capelli


              una brezza vivace


              che nel cuore percola sospeso.

               

               

              AVvXsEiwVb1aVp-9VkfGOLXnmhaze6DoiFRhu93GvM_PNOdyABLqBhPQZEHo6yFMMAZpB4Dk-PAihqXIAiROCXwwdZYXkK8HlhTxrB7g6Jf72yMapP_hx56Z9nJF-Wj21KdxONcMscaP3TmWdMPaiG5z0iMDh4q4quT7_OqSNJkyFr9cds8Uzz4l1WPtlzAWEw=w640-h480
            2. frasi-semplicita-eleganza-chanel-700x700.jpg.4ce4eb1312f2b7d9404bd2e95dbadff7.jpg

            3. La malinconia mi dice che la vita è fragile, appesa ad un filo. 

              E la bellezza delle mie imprese nasce dal coraggio di esistere e di cercare con la consapevolezza di questa fragilità.

               

              AVvXsEjUcY6-zIxRh3FS6sreAbddIxd0-7fXmBwH1D_tsln5dChTr6rqV-I7_Z_qT9w7ThX3HkVbu-HFTHneHoYzvPWfP7mCoeKftiUsLbnTLd0ClxhKyL31qXA6YnQzYSWYKyCZJtXnCaX36w8eFKT7tjTiiSqdNBIrNDusT6reqZ3euGuZB9_mER5XZS145w=w640-h480
            4. Bisogna proprio che abbandoni l’idea  di controllare tutto – o quasi.
 Perché l’ideale del controllo obbliga la vita a filtrare attraverso le categorie della mia mente, che, per quanto sia straordinaria, è sempre un occhio piuttosto limitato. 
E mi figuravo la vita che si sforzava di adeguarsi a quello che io pensavo. E si angustiava. E proprio non ci stava dentro. E si contorceva le viscere.

              Sì, lo capivo, all’istante, che non potevo pensare di obbligare la vita a muoversi secondo le mie piccole categorie. Per quanto abbia studiato, riflettuto, immaginato, non mi sfugge che tutto questo è poca cosa di fronte alla vita.

              Capivo che, piuttosto, ero io a dover usare la mente in maniera diversa. Piuttosto dovevo aspirare ad allargare la mia consapevolezza della vita stessa: della sua complessità, della sua bellezza, del suo aspetto paradossale.

              Che la vita mi appaia paradossale indica appunto la limitatezza della mia ragione logica. E il fatto che non mi esaurisca nella ragione logica è attestato dal fatto che sono in grado di vivere il paradosso e di scegliere intuitivamente nelle varie circostanze la direzione di marcia, le cose da fare – anche in mancanza di un sapere definitivo.

               

               

              AVvXsEjMcU-fdxswoyWiNklNtVXhjUD8N2NvUL7CXDluCbFkcyPGocS7DSrG9X79C87rPJJBQwJm01ih5YP6xmiOth2tuKog0H5uksO2QaAhSnaMdIcT81JHFKGgruX4-KtWkO7pFLhaNRzbsB9WbmFw_JxE6EgJnYHWsysIEPU8GPcEBU2OexXo7rgauphMmw=w640-h480

               

               
            5. La Mindfulness, nel senso più generale del termine, riguarda il risvegliarsi da una vita vissuta in automatico e l’essere sensibili alle novità delle nostre esperienze quotidiane. La Mindfulness rende possibile fare delle scelte consapevoli e cambiare.

               

              AVvXsEhu_Y8bLNWaTAMIJ4fGRId1BaPcLCG0dj1dhtLUDyRzaH5d_iiq_AU10Ej38G1c2QsuHYbZd75aajylG0Ysq6KDqfjjDquzv35gT3pekgj7YYOvq0JMH7DPp4ns6tJ4LfqvsIKmfyrh4D6ff4zE2-u4Mji7IU3oTcBoLL63uYkkBk1rt7NWVCMgGllEXg=w480-h640
            6.  

              Frasi-Motivazionali.jpg

            7. Alain De Botton sostiene una tesi che condivido largamente sul motivo per cui noi amiamo la natura e cerchiamo di rifugiarci in essa il più sovente possibile. Secondo questo  pensatore noi cerchiamo la natura perché essa ci consente di sfuggire alla pesantezza e alla litigiosità, ai conflitti e allo stress dei rapporti umani. Insomma il mondo che abbiamo creato è pesante, stressante e non ce la facciamo più a sopportarlo. Allora ci rifugiamo, almeno per un po’ di tempo, nella camminate in montagna, nei fine settimana ai laghi o negli agriturismi.
               

              La cultura dell’etica del lavoro, della performance, porta a vantarci di dormire poco, di mangiare in fretta, di portarsi il lavoro a casa e cose del genere. Ma questa è davvero una virtù? La salute e la serenità non dovrebbe avere la priorità in una vita felice? E ancora: siamo sicuri che chi lavora tanto lavori davvero bene?

               

              AVvXsEjjAVVF6yTIaphRKFR1v3fFub2BQBCG8OPsXoch90G6vAmHWDXYmQ_bIWkXF2gnN5s-DTtSYNmwAyMN3_Cmd6_CK9quaRhCl5KzxCMYGNAUF3Cxv7_7h_5ceq__A_L8zrA56zuhJkNbI_yc_bFs9Xms023b6odrpjt5sxZPEu0sCcu77_XEHplP8fU2lw=w640-h480

               

              AVvXsEg1OQWkNpZAnx4Xu79nO0zcPGIfBnmW2iLS64u_S4yu5ghYl2kBkD2RRMs5seAq7odV64w3JulbJV3KaEe5tn6rKmIWBMXC88syf-AewKpIVfDCUMoet-1aktES9Ymta6fH-xwDgZ5h5t9ZyMXltpzVU2BynZD65E66HdLrcCiHPf4Lq-XfJcIBcIGi9g=w640-h480
            8. Non finirò mai di guardare con meraviglia la faccia dei bambini. Anche quando recitano sono spontanei. La verità è che giocano sempre. E vedono la vita con una prospettiva che è migliore di quella che abbiamo imparato per diventare adulti.

              Questo mi fa pensare che l’ignoranza saputa sia una sorta di sapere dotato di molta potenza. Sapendo di non sapere – non ti viene in mente Socrate? – sai molto di più di chi crede soltanto di sapere qualcosa.

              E ti vengono in mente, all’improvviso, idee che gettano un fascio di luce sul tuo cammino. Perché tu sei uno che cammina. Che esplora e che vuole scoprire. Vero?


               

               
              AVvXsEiznKIWN0cLrzU2yNOZdCF_2ZTaQt39O81BK-i3WqkYxoZPmSnK5shHL9uvnVK8sKjZpgFjacM1oDnnHuN_myixpV01lzPNTt-ncqMGeliK3ZMj1R99Ts8AeNhlcarXY2CowyFTHf_5LEzPvakoRMOfTv6xp96hoTCyJFfYA6yfOFrqlltXMK7TKDADcw=w640-h480
            9. Buona serata!

               

            10.  

              c6eb940a85e9977f463296ceb8ac005b.jpg

            11. Com’è che abbiamo disimparato a muovere il corpo, a rispettarne le esigenze, in maniera così diffusa?
Le abitudini imposte dalla civiltà industriale, l’orario di lavoro, lo sfruttamento unidimensionale (produrre, lavorare, dare prestazioni…) delle nostre risorse ci hanno decurtato del corpo e non solo dei sogni a largo raggio della nostra sete di vita?

              Non sentite il desiderio di ripensare tutto daccapo? Liberandoci dalla presa non solo delle idee dominanti, ma anche dai legami di dipendenza nel lavoro, nel mercato, nell’uso del tempo di vita?

              Stare bene, liberamente, avendo cura del corpo e tenendo il cervello fresco e il cuore aperto è un desiderio programma troppo infantile? Troppo elementare?

              È chiaro: per realizzarlo, dobbiamo diventare “alternativi”.
Chi è il vero alternativo? Quello che fa di tutto per essere diverso dagli altri? Ma neanche per sogno. Il vero alternativo è colui che fa di tutto per essere pienamente se stesso. Ed è proprio per questo che si distingue dal gregge.

               

               

              AVvXsEhhFCSEKJ2eIWoFCNbYrkJEgrw0qM3xfwP0zxTdw1XGT9xhUGE1xV35yNRnbjX9VzU3U3Ajyr3KRS_xoCZfHa7YB1EiPDYXnOHwbJMPKdID6dMFBRNsAb1hscmhqwl5yedl3vMt2M3XhdNkzXBfYNCgGOIyzmWcR_HUgKoiV9K3QC8hZnGWpt1FcFedqA=w570-h640
            12. Fuori piove fitto e insistente.


              Il canto dell'usignolo, da più di un'ora, indifferente all'acqua, riecheggia brillante.

               

               

              AVvXsEgdQLBhpK5rFybKEHm4860zGmg9F7JcEdx0FwwfQ4qQCwszU8IjVew9IthU2HEj4wdpcxT7qmJRIUXBkeIt3qJrLlcm8Y0pteeDbXVv87LOipEPbnNvSeF-Y1M4ftPSbDQmC9AYYl_9qacsl5rEBbAOXXd9BR4zw-f7LY2queCQ8i2paK8DCIPgFjKT3Q=w640-h436
            13. Il bello non è una qualità estetica separata. Il bello è sempre utile, serve a fare meglio, a vivere meglio, a lavorare meglio, a pensare meglio, a relazionarsi meglio…

               

               
              AVvXsEjwOF-DVQ5_FLi3_lLQlPx4IBM0ccE2KtqpUzU31ughfScG7aUwyVf3pYiN979DzhGbmJbDa5HkH87pCQIkQyRHyWJXFd2UEH1T5Ja_DbAsfUjfmnoGMYnJH-AZWNEaw2JgwB8yqSd0lfMa_uXULGVrxotY14pxbh1LO0Nny7SDynz6Ds9VuCNGpXp2ow=w630-h640
            14.  

              frasi-sulla-vita-belle.jpg