Attività di reputazione

  1. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da bruce-bat per l'aggiornamento : Il senso della vita   Jodorowsky dice che la vita non ha senso. La ricerca del senso   
    Il senso della vita   Jodorowsky dice che la vita non ha senso. La ricerca del senso della vita è una faccenda intellettuale. La vita è tutto fuor che intellettuale. La vita bisogna viverla.    Io penso che la domanda sul senso della vita abbia anch’essa il suo posto importante nel vivere la vita. Per questo motivo non ci si deve sbarazzare così frettolosamente di una domanda che ha le radici nel più profondo di noi.
    Si può cercare di capire il senso di questa domanda, che non si accontenta certo di una risposta concettuale.
    Quella domanda vuole sentire (il “senso”) la presenza di qualcosa che rende la vita veramente vivibile. Vuole sentire che la vita è buona, che l’ama, che la nutre, la sostiene ed è pronta a sconfiggere tutte le sue paure. Qualcosa che è in grado d’infondere fiducia e slancio creativo, invitando alla creazione quotidiana dell’essere.
    Poiché questa garanzia non è immediatamente presente, poiché si presenta di primo acchito come un’Assenza, ecco la domanda, che non è solo domanda di sapere, è domanda di avere, di ricevere, di sentire dentro. È Desiderio.
    E allora questa domanda, alla fine, è un invito a cercare (non solo con l’intelletto) il Santo Graal.
      Ed è questa ricerca stessa, la sfida che pone alla fiducia, il coraggio che richiede, lo slancio per certi versi folle cui si affida, che fa “sentire” il senso della vita.  




  2. Fantastico!
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da fashionista0 per l'aggiornamento : E, prima di sera, il castello, dove riecheggiava il canto del vento e si levavano sog   
    E, prima di sera, il castello, dove riecheggiava il canto del vento e si levavano sogni d'avventura, a sorvolare il mondo.
     
     
     






  3. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da chiaraoscura4 per l'aggiornamento : Bufali al pascolo Brucano ignari nella docile tranquillità del pascolo, affidati alle   
    Bufali al pascolo
    Brucano ignari nella docile tranquillità del pascolo, affidati alle risposte d’istinti antichi, semmai un rumore improvviso desti loro il sospetto.







  4. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da nancy19821 per l'aggiornamento : Bisogno di natura.  Bisogno di un’esistenza sostenibile.  Bisogno di una mente non in   
    Bisogno di natura.  Bisogno di un’esistenza sostenibile.  Bisogno di una mente non inquinata. Di un pensiero ecologico.  Bisogno di un modo di vivere piacevole. Di un modo di costruire gioioso e pulito.  Bisogno di avventura da bambini, leggera e avvincente.  Bisogno del piacere della consapevolezza.
     




  5. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da nancy19821 per l'aggiornamento : La buona morte   Zio Tonino, detto Tati, 
 vi dirò come morì. 
Un mattino in mezzo ai   
    La buona morte
     
    Zio Tonino, detto Tati, 

    vi dirò come morì.
    
Un mattino in mezzo ai prati 
    
molto presto lui partì. 

    Con il sole all'orizzonte 

    una musica ascoltò: 

    gli fluiva nella mente ... 

    e con essa se ne andò. 
    
Così quello che alla gente, 

    giustamente, fa temere 
    
per lui, allor, senza far niente, 
    
fu un momento di piacere.






  6. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da nancy19821 per l'aggiornamento : La buona morte   Zio Tonino, detto Tati, 
 vi dirò come morì. 
Un mattino in mezzo ai   
    La buona morte
     
    Zio Tonino, detto Tati, 

    vi dirò come morì.
    
Un mattino in mezzo ai prati 
    
molto presto lui partì. 

    Con il sole all'orizzonte 

    una musica ascoltò: 

    gli fluiva nella mente ... 

    e con essa se ne andò. 
    
Così quello che alla gente, 

    giustamente, fa temere 
    
per lui, allor, senza far niente, 
    
fu un momento di piacere.






  7. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da giasone007 per l'aggiornamento : Passeggiare sulle Scotland Highlands guardando il mare. Ricordare che il mondo é più   
    Passeggiare sulle Scotland Highlands guardando il mare.
    Ricordare che il mondo é più grande da qui.
    Lasciare riecheggiare le grandi domande a cui non si ha risposta.
    Lasciarsi sedurre dall'incanto ...
    E rinforzare i polpacci.
     
     





  8. Mi piace
    odessa1920 ha aggiunto una reazione a chiaraoscura4 per l'aggiornamento : ecco cosa mi ricordano le tue ultime foto!!   
    ecco cosa mi ricordano le tue ultime foto!!
  9. Fantastico!
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da fashionista0 per l'aggiornamento : E, prima di sera, il castello, dove riecheggiava il canto del vento e si levavano sog   
    E, prima di sera, il castello, dove riecheggiava il canto del vento e si levavano sogni d'avventura, a sorvolare il mondo.
     
     
     






  10. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da nancy19821 per l'aggiornamento : Bisogno di natura.  Bisogno di un’esistenza sostenibile.  Bisogno di una mente non in   
    Bisogno di natura.  Bisogno di un’esistenza sostenibile.  Bisogno di una mente non inquinata. Di un pensiero ecologico.  Bisogno di un modo di vivere piacevole. Di un modo di costruire gioioso e pulito.  Bisogno di avventura da bambini, leggera e avvincente.  Bisogno del piacere della consapevolezza.
     




  11. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da chiaraoscura4 per l'aggiornamento : Bufali al pascolo Brucano ignari nella docile tranquillità del pascolo, affidati alle   
    Bufali al pascolo
    Brucano ignari nella docile tranquillità del pascolo, affidati alle risposte d’istinti antichi, semmai un rumore improvviso desti loro il sospetto.







  12. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da nancy19821 per l'aggiornamento : Stampe esotiche La narrazione sì, quella fa proprio per me. Non faccio che raccontare   
    Stampe esotiche
    La narrazione sì, quella fa proprio per me. Non faccio che raccontare la mia storia, sono in mezzo a una storia che vivo nell’atto stesso di raccontarla. Io sono affezionata al mio io narrante al punto da non preoccuparmi per niente se non ricorda esattamente quello che è successo e travisa i fatti solo per mantenere la propria dignità. Soprattutto adoro il mio io narrante nel momento stesso in cui inventa il suo futuro. E questo lo fa ogni giorno. È la sua attività principale.  Il mio presente è un io narrante che inventa il suo futuro.
  13. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da last.wave per l'aggiornamento : Io sono sempre questa, una che cammina attraversando prati pieni di colori e di vita,   
    Io sono sempre questa, una che cammina attraversando prati pieni di colori e di vita, una sempre in cerca di una città ideale che sta sempre oltre l'orizzonte. Una che cammina...  Soprattutto con la testa, con l’immaginazione.
  14. Fantastico!
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da beautifullmind0 per l'aggiornamento : Oggi è il tempo in cui ognuno deve costruirsi i propri aquiloni per volare. E volare   
    Oggi è il tempo in cui ognuno deve costruirsi i propri aquiloni per volare. E volare è necessario per alleggerire il peso del nostro cammino nel mondo. Se non hai il tuo aquilone è dura sopportare la vita.  La letteratura si è spesa a lungo su “la fatica del vivere”. Sembra necessario stringere i denti e, al contempo, avere un aquilone che solleva l’animo. La mia vocazione è fabbricare aquiloni. Dopo l’uomo “mulo” che doveva sopportare il basto. E dopo l’uomo “leone” che ruggiva contro i limiti e lo sfruttamento, ora l’uomo “fanciullo” si domanda a cosa dire di sì. Per fare questo ha bisogno di leggerezza. E di aquiloni…





  15. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da bruce-bat per l'aggiornamento : Io penso tutto il giorno a ciò che voglio, a ciò che desidero. E lancio la mia immagi   
    Io penso tutto il giorno a ciò che voglio, a ciò che desidero. E lancio la mia immaginazione a esplorare i sentieri possibili. Le pietre di guado che mi consentano il passaggio.





  16. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da nancy19821 per l'aggiornamento : Bisogno di natura.  Bisogno di un’esistenza sostenibile.  Bisogno di una mente non in   
    Bisogno di natura.  Bisogno di un’esistenza sostenibile.  Bisogno di una mente non inquinata. Di un pensiero ecologico.  Bisogno di un modo di vivere piacevole. Di un modo di costruire gioioso e pulito.  Bisogno di avventura da bambini, leggera e avvincente.  Bisogno del piacere della consapevolezza.
     




  17. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da nancy19821 per l'aggiornamento : Bisogno di natura.  Bisogno di un’esistenza sostenibile.  Bisogno di una mente non in   
    Bisogno di natura.  Bisogno di un’esistenza sostenibile.  Bisogno di una mente non inquinata. Di un pensiero ecologico.  Bisogno di un modo di vivere piacevole. Di un modo di costruire gioioso e pulito.  Bisogno di avventura da bambini, leggera e avvincente.  Bisogno del piacere della consapevolezza.
     




  18. Fantastico!
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da fashionista0 per l'aggiornamento : E, prima di sera, il castello, dove riecheggiava il canto del vento e si levavano sog   
    E, prima di sera, il castello, dove riecheggiava il canto del vento e si levavano sogni d'avventura, a sorvolare il mondo.
     
     
     






  19. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da bruce-bat per l'aggiornamento : Io penso tutto il giorno a ciò che voglio, a ciò che desidero. E lancio la mia immagi   
    Io penso tutto il giorno a ciò che voglio, a ciò che desidero. E lancio la mia immaginazione a esplorare i sentieri possibili. Le pietre di guado che mi consentano il passaggio.





  20. Fantastico!
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da beautifullmind0 per l'aggiornamento : Oggi è il tempo in cui ognuno deve costruirsi i propri aquiloni per volare. E volare   
    Oggi è il tempo in cui ognuno deve costruirsi i propri aquiloni per volare. E volare è necessario per alleggerire il peso del nostro cammino nel mondo. Se non hai il tuo aquilone è dura sopportare la vita.  La letteratura si è spesa a lungo su “la fatica del vivere”. Sembra necessario stringere i denti e, al contempo, avere un aquilone che solleva l’animo. La mia vocazione è fabbricare aquiloni. Dopo l’uomo “mulo” che doveva sopportare il basto. E dopo l’uomo “leone” che ruggiva contro i limiti e lo sfruttamento, ora l’uomo “fanciullo” si domanda a cosa dire di sì. Per fare questo ha bisogno di leggerezza. E di aquiloni…





  21. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da bruce-bat per l'aggiornamento : Io penso tutto il giorno a ciò che voglio, a ciò che desidero. E lancio la mia immagi   
    Io penso tutto il giorno a ciò che voglio, a ciò che desidero. E lancio la mia immaginazione a esplorare i sentieri possibili. Le pietre di guado che mi consentano il passaggio.





  22. Fantastico!
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da beautifullmind0 per l'aggiornamento : Oggi è il tempo in cui ognuno deve costruirsi i propri aquiloni per volare. E volare   
    Oggi è il tempo in cui ognuno deve costruirsi i propri aquiloni per volare. E volare è necessario per alleggerire il peso del nostro cammino nel mondo. Se non hai il tuo aquilone è dura sopportare la vita.  La letteratura si è spesa a lungo su “la fatica del vivere”. Sembra necessario stringere i denti e, al contempo, avere un aquilone che solleva l’animo. La mia vocazione è fabbricare aquiloni. Dopo l’uomo “mulo” che doveva sopportare il basto. E dopo l’uomo “leone” che ruggiva contro i limiti e lo sfruttamento, ora l’uomo “fanciullo” si domanda a cosa dire di sì. Per fare questo ha bisogno di leggerezza. E di aquiloni…





  23. Mi piace
    odessa1920 ha aggiunto una reazione a gerbera0 per l'aggiornamento : chissà, magari può esserti utile, io spesso uso questi trucchetti quando scatto!!   
    chissà, magari può esserti utile, io spesso uso questi trucchetti quando scatto!!
  24. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da nancy19821 per l'aggiornamento : Stampe esotiche La narrazione sì, quella fa proprio per me. Non faccio che raccontare   
    Stampe esotiche
    La narrazione sì, quella fa proprio per me. Non faccio che raccontare la mia storia, sono in mezzo a una storia che vivo nell’atto stesso di raccontarla. Io sono affezionata al mio io narrante al punto da non preoccuparmi per niente se non ricorda esattamente quello che è successo e travisa i fatti solo per mantenere la propria dignità. Soprattutto adoro il mio io narrante nel momento stesso in cui inventa il suo futuro. E questo lo fa ogni giorno. È la sua attività principale.  Il mio presente è un io narrante che inventa il suo futuro.
  25. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da gerbera0 per l'aggiornamento : Oggi il caldo mi dà una sensazione di infinito, come se il calore del sole non dovess   
    Oggi il caldo mi dà una sensazione di infinito, come se il calore del sole non dovesse finire mai. Il caldo blocca il tempo, lo fonde con la mente e vi si incollano gli attimi. Ogni sensazione rimane appiccata a se stessa in un vortice senza inizio, né fine.
    Rischio di impazzire se penso che per una piccola inclinazione dell’asse terrestre si susseguono, una avanti all’altra per millenni, le stagioni, il caldo ed il freddo, la brina e la pioggia. Si susseguono, appunto, ogni giorno non è mai uguale a se stesso.
    Nonostante ciò so che dimenticherò il caldo di oggi. Sarà una giornata d’estate come tante altre, una delle tante. L’infinito dei giorni si correla all’infinito calore del sole e l’uno annulla l’altro, generando dimenticanza e perdita.
    Il canto delle cicale fuori mi riporta alla realtà: non c’è cosa più finita di una cicala. Un insetto che si sente ma non si vede ma che muore in poco tempo. Il canto delle cicale non è costituito da una sola cicala, non riesco a distinguerne una sola, sento un coro.
    E allora torno all’infinito: una cicala muore, una nasce, un milione cantano e tutto si sussegue, come le stagioni, come il sole che sorge e tramonta.
    Solo io e te siamo essere finiti con la coscienza di esserlo. L’universo non ha coscienza, la natura non ha coscienza, tutto procede senza coscienza, perché la coscienza porterebbe al caos ed alla pazzia.