• Uomo
  • 58 anni
  • Firenze (FI)
  • Ultima Visita

Su di me

  • Compleanno
    6 Febbraio
  • Situazione sentimentale
    Sposato/a
  • Altezza
    179 cm
  • Occhi
    Marroni
  • Capelli
    Brizzolati
  • Figli
    1 figlio
  • Segno Zodiacale
    Acquario

Mi piace un sacco

Sport Libri Cinema Musica Tv e Serie Tv Cucina Viaggi Running Calcetto Ballo Yoga Arte Moda Fotografia HI-Tech Natura e Animali Videogiochi

Visite recenti

11562 visite al Profilo

Chi seguo Vedi tutti

MyBlog

Crea gratis il tuo blog in Wordpress e guadagna con Google AdSense

Apri il tuo Blog

I miei Blog

    Gestisci blog

    Genio

    Ad ogni domanda una risposta.
    Cosa desideri sapere?

    Fai una domanda

    Le mie domande

    Le mie risposte

      Vedi tutto

      Forum

      Lancia il tuo Forum condividi informazioni idee e opinioni

      Apri forum

      Le mie discussioni

        I miei post

          Vedi tutto

          Siti

          Scegli il tema che preferisci,
          personalizzalo come vuoi e sei subito online!

          Crea il tuo sito gratis

          Il mio sito

            Singolo aggiornamento

            Visualizza tutti gli aggiornamenti di raffaello115

            1. Ho letto che la situazione covid in Australia è praticamente risolta. Confermi? Come state vivendo, come pre pandemia o state ancora mantenendo delle restrizioni?

              1. raffaello115

                raffaello115

                Purtroppo il virus non è stato del tutto debellato... Certo, la situazione è infinitamente migliore che in Europa. Fino a oggi ci sono state poco più di mille vittime in tutto il paese, e tra queste oltre 800 sono state a Melbourne, più di 100 a Sydney. Io vivo nello stato del Queensland, uno stato che da solo è sei volte l'Italia ma ha una popolazione che supera di poco i 5 milioni. Vivo in una città piuttosto grandina, di circa 2 milioni di abitanti. In tutto il Queensland si sono registrate 9 morti, di cui 6 nell'area metropolitana di Brisbane.

                Dopo il primo lockdown ad aprile sembrava che fosse sparito tutto. Poi invece è saltato fuori un focolaio bestiale a Melbourne. E in quest'occasione hanno dovuto ricorrere a un lockdown lunghissimo di oltre tre mesi e strettissimo, con tanto di coprifuoco.

                Nel Queensland, come ti dicevo è andata molto meglio, pensa: per quasi quattro mesi non c'era stato più nessun contagio (eccetto gli pochi stranieri e residenti in quarantena, ma quelli erano casi controllati e non pericolosi per la comunità). Poi però all'inizio dell'anno una ragazza che lavorava in uno degli alberghi dove c'erano i "quarantenati" ha contratto il virus e lo ha contratto nella sua forma peggiore, quella sudafricana. Ebbene, questa ragazza è tornata a casa, è andata a far la spesa, a comprare il giornale, ha visto il fidanzato... e in due giorni ci sono stati sette contagi. Immediatamente è scattato un nuovo mini-lockdown di tre giorni e adesso sembra che non ci siano stati altri contagi. A parte i giorni di lockdown abbiao sempre avuto una vita abbastanza normale. Tanto per farti un esempio io mi metto la mascherina soltanto quando prendo l'autobus o in ambulatorio. Però la porto sempre con me, perché non si sa mai, può sempre succedere di trovarsi in un centro commerciale, magari più affollato del solito dove non si riesce a mantenere il distanziamento sociale. Però devo dire che tutto sommato non mi lamento. Il fatto è che i governatori dei vari stati sono stati tutti molto attenti a cercare di proteggere i propri cittadini. Chiudendo quando necessario non solo le fronte nazionali, ma anche le frontiere tra stato e stato. Inoltre il senso civico degli australiani è sicuramente superiore a quello italiano. Qua gl'imbecilli che hanno parlato di "dittatura sanitaria", di "limitazione delle libertà personali" e altre amenità del genere ce ne sono stati pochissimi. Insomma, diciamo che tutto sommato la pandemia, pur con qualche piccolo errore all'inizio,  è stata gestita benino...

              2. altomororicco

                altomororicco

                L'esatto opposto di quello che è successo e sta succedendo in Italia. 

                Certo, come per la Nuova Zelanda, c'è in più che la concentrazione degli abitanti non è alta come qui, ma hai detto una grandissima verità: il senso civico degli australiani è infinitamente superiore a quello italiano. 

                Per non parlare anche, come hai scritto, che in tanti si sono fatti abbindolare dalle fake news che girano in rete e che li hanno portati a dire che il virus non esiste, che questa è una dittatura sanitaria, che il 5g aumenta la temperatura del corpo e ci fa morire... ho visto diversi servizi e sono rimasto sempre senza parole, del tutto allibito dalle scempiaggini dette da alcune (troppe) persone...

                Qui è un continuo di zone gialle, arancioni e rosse e la cosa che mi fa imbestialire è che per colpa dell'assenza del senso civico di tanti, la prima grande quarantena nazionale non è servita a niente e tante persone continuano a perdere il posto di lavoro. Poi giri per strada e vedi assembramenti, mascherine inesistenti e pensi che forse lasciare l'Italia per l'Australia o la Nuova Zelanda non è poi un'idea così pessima...