• Ultima Visita

Attività di reputazione

  1. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da davidek1982 per l'aggiornamento : Ciò che m'incanta di questo mattino è che quello che ieri sera sembrava molto diffici   
    Ciò che m'incanta di questo mattino è che quello che ieri sera sembrava molto difficile ora mi appare possibile!

  2. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da davidek1982 per l'aggiornamento : Ciò che m'incanta di questo mattino è che quello che ieri sera sembrava molto diffici   
    Ciò che m'incanta di questo mattino è che quello che ieri sera sembrava molto difficile ora mi appare possibile!

  3. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da davidek1982 per l'aggiornamento : Ciò che m'incanta di questo mattino è che quello che ieri sera sembrava molto diffici   
    Ciò che m'incanta di questo mattino è che quello che ieri sera sembrava molto difficile ora mi appare possibile!

  4. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da davidek1982 per l'aggiornamento : Ciò che m'incanta di questo mattino è che quello che ieri sera sembrava molto diffici   
    Ciò che m'incanta di questo mattino è che quello che ieri sera sembrava molto difficile ora mi appare possibile!

  5. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da melissa2407 per l'aggiornamento : Ciao Melissa, molto lieta. Il piacere è mio.   
    Ciao Melissa, molto lieta. Il piacere è mio.
  6. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da vitto071 per l'aggiornamento : Okei, sto andando per la mia strada. Sono entusiasta. Mi piace. È questa la mia vita.   
    Okei, sto andando per la mia strada. Sono entusiasta. Mi piace. È questa la mia vita. Lo sento dentro. 


    E c’è un luogo, dove amo sostare, dove amo restare anche quando mi muovo, un luogo dove sento forte il calore dell’energia, una sorta di amore primigenio, qualcosa cui non so dare un nome, ma è un luogo dove mi ritrovo, dove sento bene, da dove sorgo, da dove vado, da dove traccio rotte… 


    La domanda è sempre la stessa. Quella da cui sono partita, non so più da quanto tempo. Cosa voglio, chi sono, che combino? 
    

E, strada facendo, ho capito che le prime risposte non devono essere prese per definitive. Farlo sarebbe come inchiodarsi. 


    La domanda è quella, ma la risposta ha una storia. La risposta è una storia. 


    Se accetti di ripetere la domanda, di farle spazio, ogni volta, di farla riecheggiare nella tua grotta, al calore del fuoco che sta in quel luogo – lo dico in questo modo – vedi che la risposta è come una pianta, che cresce, ramifica, ha una sua storia. E promette un futuro. 


    E più che la risposta è il rispondere continuamente che ti tiene in sella. 


    E io penso a questo, ora, nella gioia di questo luogo. 
    

E mi lascio portare nel momento stesso in cui metto in atto tutto quel che so fare, per cercare risposte ulteriori… 

    Che voglio? Dove vado? E chi sono?... 

     
     
  7. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da vitto071 per l'aggiornamento : Okei, sto andando per la mia strada. Sono entusiasta. Mi piace. È questa la mia vita.   
    Okei, sto andando per la mia strada. Sono entusiasta. Mi piace. È questa la mia vita. Lo sento dentro. 


    E c’è un luogo, dove amo sostare, dove amo restare anche quando mi muovo, un luogo dove sento forte il calore dell’energia, una sorta di amore primigenio, qualcosa cui non so dare un nome, ma è un luogo dove mi ritrovo, dove sento bene, da dove sorgo, da dove vado, da dove traccio rotte… 


    La domanda è sempre la stessa. Quella da cui sono partita, non so più da quanto tempo. Cosa voglio, chi sono, che combino? 
    

E, strada facendo, ho capito che le prime risposte non devono essere prese per definitive. Farlo sarebbe come inchiodarsi. 


    La domanda è quella, ma la risposta ha una storia. La risposta è una storia. 


    Se accetti di ripetere la domanda, di farle spazio, ogni volta, di farla riecheggiare nella tua grotta, al calore del fuoco che sta in quel luogo – lo dico in questo modo – vedi che la risposta è come una pianta, che cresce, ramifica, ha una sua storia. E promette un futuro. 


    E più che la risposta è il rispondere continuamente che ti tiene in sella. 


    E io penso a questo, ora, nella gioia di questo luogo. 
    

E mi lascio portare nel momento stesso in cui metto in atto tutto quel che so fare, per cercare risposte ulteriori… 

    Che voglio? Dove vado? E chi sono?... 

     
     
  8. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da vitto071 per l'aggiornamento : Okei, sto andando per la mia strada. Sono entusiasta. Mi piace. È questa la mia vita.   
    Okei, sto andando per la mia strada. Sono entusiasta. Mi piace. È questa la mia vita. Lo sento dentro. 


    E c’è un luogo, dove amo sostare, dove amo restare anche quando mi muovo, un luogo dove sento forte il calore dell’energia, una sorta di amore primigenio, qualcosa cui non so dare un nome, ma è un luogo dove mi ritrovo, dove sento bene, da dove sorgo, da dove vado, da dove traccio rotte… 


    La domanda è sempre la stessa. Quella da cui sono partita, non so più da quanto tempo. Cosa voglio, chi sono, che combino? 
    

E, strada facendo, ho capito che le prime risposte non devono essere prese per definitive. Farlo sarebbe come inchiodarsi. 


    La domanda è quella, ma la risposta ha una storia. La risposta è una storia. 


    Se accetti di ripetere la domanda, di farle spazio, ogni volta, di farla riecheggiare nella tua grotta, al calore del fuoco che sta in quel luogo – lo dico in questo modo – vedi che la risposta è come una pianta, che cresce, ramifica, ha una sua storia. E promette un futuro. 


    E più che la risposta è il rispondere continuamente che ti tiene in sella. 


    E io penso a questo, ora, nella gioia di questo luogo. 
    

E mi lascio portare nel momento stesso in cui metto in atto tutto quel che so fare, per cercare risposte ulteriori… 

    Che voglio? Dove vado? E chi sono?... 

     
     
  9. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da vitto071 per l'aggiornamento : Okei, sto andando per la mia strada. Sono entusiasta. Mi piace. È questa la mia vita.   
    Okei, sto andando per la mia strada. Sono entusiasta. Mi piace. È questa la mia vita. Lo sento dentro. 


    E c’è un luogo, dove amo sostare, dove amo restare anche quando mi muovo, un luogo dove sento forte il calore dell’energia, una sorta di amore primigenio, qualcosa cui non so dare un nome, ma è un luogo dove mi ritrovo, dove sento bene, da dove sorgo, da dove vado, da dove traccio rotte… 


    La domanda è sempre la stessa. Quella da cui sono partita, non so più da quanto tempo. Cosa voglio, chi sono, che combino? 
    

E, strada facendo, ho capito che le prime risposte non devono essere prese per definitive. Farlo sarebbe come inchiodarsi. 


    La domanda è quella, ma la risposta ha una storia. La risposta è una storia. 


    Se accetti di ripetere la domanda, di farle spazio, ogni volta, di farla riecheggiare nella tua grotta, al calore del fuoco che sta in quel luogo – lo dico in questo modo – vedi che la risposta è come una pianta, che cresce, ramifica, ha una sua storia. E promette un futuro. 


    E più che la risposta è il rispondere continuamente che ti tiene in sella. 


    E io penso a questo, ora, nella gioia di questo luogo. 
    

E mi lascio portare nel momento stesso in cui metto in atto tutto quel che so fare, per cercare risposte ulteriori… 

    Che voglio? Dove vado? E chi sono?... 

     
     
  10. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da vitto071 per l'aggiornamento : Okei, sto andando per la mia strada. Sono entusiasta. Mi piace. È questa la mia vita.   
    Okei, sto andando per la mia strada. Sono entusiasta. Mi piace. È questa la mia vita. Lo sento dentro. 


    E c’è un luogo, dove amo sostare, dove amo restare anche quando mi muovo, un luogo dove sento forte il calore dell’energia, una sorta di amore primigenio, qualcosa cui non so dare un nome, ma è un luogo dove mi ritrovo, dove sento bene, da dove sorgo, da dove vado, da dove traccio rotte… 


    La domanda è sempre la stessa. Quella da cui sono partita, non so più da quanto tempo. Cosa voglio, chi sono, che combino? 
    

E, strada facendo, ho capito che le prime risposte non devono essere prese per definitive. Farlo sarebbe come inchiodarsi. 


    La domanda è quella, ma la risposta ha una storia. La risposta è una storia. 


    Se accetti di ripetere la domanda, di farle spazio, ogni volta, di farla riecheggiare nella tua grotta, al calore del fuoco che sta in quel luogo – lo dico in questo modo – vedi che la risposta è come una pianta, che cresce, ramifica, ha una sua storia. E promette un futuro. 


    E più che la risposta è il rispondere continuamente che ti tiene in sella. 


    E io penso a questo, ora, nella gioia di questo luogo. 
    

E mi lascio portare nel momento stesso in cui metto in atto tutto quel che so fare, per cercare risposte ulteriori… 

    Che voglio? Dove vado? E chi sono?... 

     
     
  11. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da vitto071 per l'aggiornamento : Okei, sto andando per la mia strada. Sono entusiasta. Mi piace. È questa la mia vita.   
    Okei, sto andando per la mia strada. Sono entusiasta. Mi piace. È questa la mia vita. Lo sento dentro. 


    E c’è un luogo, dove amo sostare, dove amo restare anche quando mi muovo, un luogo dove sento forte il calore dell’energia, una sorta di amore primigenio, qualcosa cui non so dare un nome, ma è un luogo dove mi ritrovo, dove sento bene, da dove sorgo, da dove vado, da dove traccio rotte… 


    La domanda è sempre la stessa. Quella da cui sono partita, non so più da quanto tempo. Cosa voglio, chi sono, che combino? 
    

E, strada facendo, ho capito che le prime risposte non devono essere prese per definitive. Farlo sarebbe come inchiodarsi. 


    La domanda è quella, ma la risposta ha una storia. La risposta è una storia. 


    Se accetti di ripetere la domanda, di farle spazio, ogni volta, di farla riecheggiare nella tua grotta, al calore del fuoco che sta in quel luogo – lo dico in questo modo – vedi che la risposta è come una pianta, che cresce, ramifica, ha una sua storia. E promette un futuro. 


    E più che la risposta è il rispondere continuamente che ti tiene in sella. 


    E io penso a questo, ora, nella gioia di questo luogo. 
    

E mi lascio portare nel momento stesso in cui metto in atto tutto quel che so fare, per cercare risposte ulteriori… 

    Che voglio? Dove vado? E chi sono?... 

     
     
  12. Mi piace
    odessa1920 ha aggiunto una reazione a vitto071 per l'aggiornamento :     
     

  13. Mi piace
    odessa1920 ha aggiunto una reazione a martymartina1 per l'aggiornamento :   

  14. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da vitto071 per l'aggiornamento : Basta che uno si fermi un momento a considerare. Quel poco, o quel tanto, che è suffi   
    Basta che uno si fermi un momento a considerare. Quel poco, o quel tanto, che è sufficiente a prendere un po’ di coscienza… 
    

La sorpresa nasce appena uno si rende conto di essere al mondo. Di ritrovarsi in questa storia di cui nessuno gli aveva mai parlato, prima. 
La sorpresa fa, così, parte della struttura originaria del nostro essere al mondo. 
    

Prima di essere degli esseri sorprendenti, siamo esseri sorpresi. 


    E ogni sorpresa – che è sinonimo di dono per chi pensa con serenità – non fa che rammentare quella originaria, e, forse, rinnovarla. 


    Conoscerti è stata una sorpresa – Naturalmente, sorpresa fa rima con avventura.
     
Una storia avventurosa è una storia di sorprese. 


    Non desideriamo forse ogni giorno un miracolo per stare alti col cuore? 
    

L’avventura è un’altra dimensione originaria di ciò che siamo. 
Siamo “venuti” “al” mondo (ad-venuti). E cerchiamo, aspettiamo, desideriamo eventi che ci sorprendano in continuazione. 


    Questa spinta che ci porta, sorpresi, nell’avventura dell’essere, colmandoci il cuore, – vero motore del nostro viaggio – potrebbe anche essere l’amore, di cui tanto si parla... 

     
     
  15. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da vitto071 per l'aggiornamento : Basta che uno si fermi un momento a considerare. Quel poco, o quel tanto, che è suffi   
    Basta che uno si fermi un momento a considerare. Quel poco, o quel tanto, che è sufficiente a prendere un po’ di coscienza… 
    

La sorpresa nasce appena uno si rende conto di essere al mondo. Di ritrovarsi in questa storia di cui nessuno gli aveva mai parlato, prima. 
La sorpresa fa, così, parte della struttura originaria del nostro essere al mondo. 
    

Prima di essere degli esseri sorprendenti, siamo esseri sorpresi. 


    E ogni sorpresa – che è sinonimo di dono per chi pensa con serenità – non fa che rammentare quella originaria, e, forse, rinnovarla. 


    Conoscerti è stata una sorpresa – Naturalmente, sorpresa fa rima con avventura.
     
Una storia avventurosa è una storia di sorprese. 


    Non desideriamo forse ogni giorno un miracolo per stare alti col cuore? 
    

L’avventura è un’altra dimensione originaria di ciò che siamo. 
Siamo “venuti” “al” mondo (ad-venuti). E cerchiamo, aspettiamo, desideriamo eventi che ci sorprendano in continuazione. 


    Questa spinta che ci porta, sorpresi, nell’avventura dell’essere, colmandoci il cuore, – vero motore del nostro viaggio – potrebbe anche essere l’amore, di cui tanto si parla... 

     
     
  16. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da vitto071 per l'aggiornamento : Basta che uno si fermi un momento a considerare. Quel poco, o quel tanto, che è suffi   
    Basta che uno si fermi un momento a considerare. Quel poco, o quel tanto, che è sufficiente a prendere un po’ di coscienza… 
    

La sorpresa nasce appena uno si rende conto di essere al mondo. Di ritrovarsi in questa storia di cui nessuno gli aveva mai parlato, prima. 
La sorpresa fa, così, parte della struttura originaria del nostro essere al mondo. 
    

Prima di essere degli esseri sorprendenti, siamo esseri sorpresi. 


    E ogni sorpresa – che è sinonimo di dono per chi pensa con serenità – non fa che rammentare quella originaria, e, forse, rinnovarla. 


    Conoscerti è stata una sorpresa – Naturalmente, sorpresa fa rima con avventura.
     
Una storia avventurosa è una storia di sorprese. 


    Non desideriamo forse ogni giorno un miracolo per stare alti col cuore? 
    

L’avventura è un’altra dimensione originaria di ciò che siamo. 
Siamo “venuti” “al” mondo (ad-venuti). E cerchiamo, aspettiamo, desideriamo eventi che ci sorprendano in continuazione. 


    Questa spinta che ci porta, sorpresi, nell’avventura dell’essere, colmandoci il cuore, – vero motore del nostro viaggio – potrebbe anche essere l’amore, di cui tanto si parla... 

     
     
  17. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da diegodelavega0 per l'aggiornamento : Un colpo di vento,  
una donna gigante 
 e tutto si muove 
 nel mondo volante.   
    Un colpo di vento,
     
una donna gigante 

    e tutto si muove 

    nel mondo volante.

  18. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da vitto071 per l'aggiornamento : Tengo il cervello acceso, sempre. E il mio cervello comunica perfettamente con le mie   
    Tengo il cervello acceso, sempre. E il mio cervello comunica perfettamente con le mie emozioni. Non temo assolutamente di incartarmi in quei ragionamenti bizantini che scavano la tomba in cui ci si seppellisce. La mia mente non mente, perché sa individuare il punto e intuire la sintesi.

  19. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da elvis06081994 per l'aggiornamento : Naturale che ammiro i grandi eroi, quelli delle imprese eccezionali, dei grandi sforz   
    Naturale che ammiro i grandi eroi, quelli delle imprese eccezionali, dei grandi sforzi, della tenacia incrollabile. Da bambina ho letto Salgari, Kipling, Stevenson e tutti gli altri.

    Ma un po’ per volta mi sono accorta che ho più talento per le piccole imprese quotidiane, quelle capaci di aprire le porte alla gioia, con quelle piccole conquiste su di sé che non militano sotto bandiere infiammate, ma che trasformano notevolmente la qualità dell’esistenza e dispongono l’animo a vedere la bellezza, conservare la meraviglia e coltivare la gentilezza.

    Si può restare a bocca aperta di fronte allo spettacolo del mondo. E interrogarsi all’infinito con l’immaginazione su ciò che passa nella testa e nel cuore degli altri. E allora viene voglia di non toccare niente, di lasciar accadere, restando lì a guardare.

  20. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da vitto071 per l'aggiornamento : Basta che uno si fermi un momento a considerare. Quel poco, o quel tanto, che è suffi   
    Basta che uno si fermi un momento a considerare. Quel poco, o quel tanto, che è sufficiente a prendere un po’ di coscienza… 
    

La sorpresa nasce appena uno si rende conto di essere al mondo. Di ritrovarsi in questa storia di cui nessuno gli aveva mai parlato, prima. 
La sorpresa fa, così, parte della struttura originaria del nostro essere al mondo. 
    

Prima di essere degli esseri sorprendenti, siamo esseri sorpresi. 


    E ogni sorpresa – che è sinonimo di dono per chi pensa con serenità – non fa che rammentare quella originaria, e, forse, rinnovarla. 


    Conoscerti è stata una sorpresa – Naturalmente, sorpresa fa rima con avventura.
     
Una storia avventurosa è una storia di sorprese. 


    Non desideriamo forse ogni giorno un miracolo per stare alti col cuore? 
    

L’avventura è un’altra dimensione originaria di ciò che siamo. 
Siamo “venuti” “al” mondo (ad-venuti). E cerchiamo, aspettiamo, desideriamo eventi che ci sorprendano in continuazione. 


    Questa spinta che ci porta, sorpresi, nell’avventura dell’essere, colmandoci il cuore, – vero motore del nostro viaggio – potrebbe anche essere l’amore, di cui tanto si parla... 

     
     
  21. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da vitto071 per l'aggiornamento : Tengo il cervello acceso, sempre. E il mio cervello comunica perfettamente con le mie   
    Tengo il cervello acceso, sempre. E il mio cervello comunica perfettamente con le mie emozioni. Non temo assolutamente di incartarmi in quei ragionamenti bizantini che scavano la tomba in cui ci si seppellisce. La mia mente non mente, perché sa individuare il punto e intuire la sintesi.

  22. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da diegodelavega0 per l'aggiornamento : Un colpo di vento,  
una donna gigante 
 e tutto si muove 
 nel mondo volante.   
    Un colpo di vento,
     
una donna gigante 

    e tutto si muove 

    nel mondo volante.

  23. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da vitto071 per l'aggiornamento : Basta che uno si fermi un momento a considerare. Quel poco, o quel tanto, che è suffi   
    Basta che uno si fermi un momento a considerare. Quel poco, o quel tanto, che è sufficiente a prendere un po’ di coscienza… 
    

La sorpresa nasce appena uno si rende conto di essere al mondo. Di ritrovarsi in questa storia di cui nessuno gli aveva mai parlato, prima. 
La sorpresa fa, così, parte della struttura originaria del nostro essere al mondo. 
    

Prima di essere degli esseri sorprendenti, siamo esseri sorpresi. 


    E ogni sorpresa – che è sinonimo di dono per chi pensa con serenità – non fa che rammentare quella originaria, e, forse, rinnovarla. 


    Conoscerti è stata una sorpresa – Naturalmente, sorpresa fa rima con avventura.
     
Una storia avventurosa è una storia di sorprese. 


    Non desideriamo forse ogni giorno un miracolo per stare alti col cuore? 
    

L’avventura è un’altra dimensione originaria di ciò che siamo. 
Siamo “venuti” “al” mondo (ad-venuti). E cerchiamo, aspettiamo, desideriamo eventi che ci sorprendano in continuazione. 


    Questa spinta che ci porta, sorpresi, nell’avventura dell’essere, colmandoci il cuore, – vero motore del nostro viaggio – potrebbe anche essere l’amore, di cui tanto si parla... 

     
     
  24. Haha
    odessa1920 ha aggiunto una reazione a diegodelavega0 per l'aggiornamento : Scusa, ti sono cadute queste    
    Scusa, ti sono cadute queste 

  25. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da diegodelavega0 per l'aggiornamento : Un colpo di vento,  
una donna gigante 
 e tutto si muove 
 nel mondo volante.   
    Un colpo di vento,
     
una donna gigante 

    e tutto si muove 

    nel mondo volante.