• Uomo
  • 50 anni
  • Trento (TN)
  • Ultima Visita

Risposte agli aggiornamenti di stato pubblicati da hocuradite

  1. Una domanda che per tanti sarà ovvia...ma a che serve la reputazione su questo portale ?

  2. il tuo profilo è sempre il migliore!

  3. Per evitare la figura degli ignoranti o dei venditori di cioccolatini bisogna saper argomentare le proprie idee

    1. hocuradite

      hocuradite

      Consiglio di seguire Diego Fusaro se si vuole un taglio di tipo marxista nell’analisi politica e  sociale. Ha un approccio accademico, ma è quello che ci vuole se non vogliamo i soliti cioccolatai. Interessante è anche Sgarbi, più estroso, teatrale  ed elegante, ma sempre una gran .... Per conto mio sto aspettando ancora il ritorno di Pasolini.

    2. (Guarda 7 altre risposte questo aggiornamento di stato)

  4. ERAVAMO AL CONFINO

    Da lunedì si allentano le restrizioni per il contenimento della pandemia. Se non fosse per quei poveracci che ci hanno lasciato la vita, questo cambiamento mi dispiace. Probabilmente non verrò capito ma ho nostalgia di questo periodo irrepetibile dove aleggiava l'unicità e la purezza del tutto e dei particolari senza tempo nè spiegazioni.
    La purezza incontaminata, incorruttibile, innocente, cristallina dei gesti, dei pensieri, dei silenzi, della noia, delle emozioni, della verità si estinguerà e lascerà posto al proseguo del nostro solito quotidiano corrotto, fatto di furti, inganni, abitudini, logorii.

    pubblicato il 04/05/2020 su altro sito

     

    3F44037C-622E-43EE-98AA-4DF03595AC5B.jpeg

    1. hocuradite

      hocuradite

      Capisco la tua opinione. La storia ha voluto che ci fosse gente come te in prima linea in trincea e il fronte interno fatto di civili che aspettavano come topi negli scantinati la fine dei bombardamenti. Ognuno di questi gruppi inevitabilmente era portatore di riflessioni ed emozioni diverse.

      Ti  assicuro che questo sospensione del tempo e dello spazio che abbiamo vissuto era un’occasione irreperibile per un storico cambiamento umano che non siamo riusciti a portare avanti, per il desiderio di fine della guerra senza avere in cambio nessuna conferenza di pace. Io so chi sono stati i traditori, gli speculatori e gli opportunisti del momento,  ma mi fermo qui. Una buona notte felina e tante gabbie dorate a tutti.

      AA81A09C-5AC4-4076-8B57-C1436E80AA04.png

    2. (Guarda 9 altre risposte questo aggiornamento di stato)

  5. Un mio vecchissimo scatto. Buongiorno!

    Tango argentino.jpg

    1. hocuradite

      hocuradite

      Sapevo di non sbagliarmi altrimenti non avrei commentato. La passione e la bravura che ci metti non si possono far passare come semplici emanazioni di un hobby. Anzi il fatto che non sia una professione ti rende più libera nella tua vocazione.

    2. (Guarda 11 altre risposte questo aggiornamento di stato)

  6. Un mio vecchissimo scatto. Buongiorno!

    Tango argentino.jpg

    1. hocuradite

      hocuradite

      Sei proprio brava. Mi sa che sei OSS per necessità, ma fotografa per virtù.

    2. (Guarda 11 altre risposte questo aggiornamento di stato)

  7.  

    AZZ RAGAZZ CHE JAZZ PAZZ

     

  8. ma che bella notizia che sei tornato a scrivere!! dove eri finito?!?!?!?!?!?! <3

  9. Per tutti coloro che volessero trascorrere un pomeriggio immersi nella natura e nella scienza...;)

    https://mylogbook.altervista.org/smiljan-a-casa-di-nikola-tesla/

    Smiljan - A Casa Di Nikola Tesla.jpg

    1. hocuradite

      hocuradite

      Grazie di cuore per le tue informazioni veramente preziose. A quanto pare ad un alloggio marino dovrò rinunciare.... ma l’idea di fare il marinaio spatentato  da strapazzo non RIDente che segue la costa con un 39 cavalli da 9,9 metri mi stuzzica molto. Ciao.

    2. (Guarda 4 altre risposte questo aggiornamento di stato)

  10. Per tutti coloro che volessero trascorrere un pomeriggio immersi nella natura e nella scienza...;)

    https://mylogbook.altervista.org/smiljan-a-casa-di-nikola-tesla/

    Smiljan - A Casa Di Nikola Tesla.jpg

    1. hocuradite

      hocuradite

      Ho visitato il tuo blog e l’ho trovato di qualità. Tesla poi è veramente un grande. Complimenti. Ciao.

      Ps: Una curiosità da precario poveraccio che le pensa tutte :  esiste la possibilità di comprarsi a poco una barca (basta che galleggi), piazzarla in un posto barca pubblico  ( basta che non si paghi e la si possa lasciare ferma nel tempo - dove in Italia- ), si possa eleggere la residenza e non si debba fare scartoffie ( patente nautica, revisioni, tasse di navigazione o possesso, ecc.) ?

      UFF .... CHE FATICA VIVERE !

    2. (Guarda 4 altre risposte questo aggiornamento di stato)

  11.  D'estate, nelle case dei ricchi, si chiudono le finestre alla mattina e l'aria fresca della notte rimane nelle stanze ampie e oscure, dove,  nella penombra, brillano specchi, pavimenti di marmo,  mobili lucidati a cera.
    Tutto è a posto, tutto è pulito, ordinato, nitido; perfino il silenzio è un silenzio fresco, riposante, buio.
    Se poi hai sete, ti portano su un vassoio una bella bibita gelata, un'aranciata, una limonata, delltro un, bi,cchiere di cristallo in cui i blocchetti di ghiaccio, a rimescolarli, fanno un rumore allegro che da solo ti rinfresca.
    Ma nelle case dei poveri le cose vanno diversamente. Col primo giorno di caldo, l'afa entra nelle tue stanzette affogate e non se ne  va più via.
    Vuoi bere ma dal rubinetto, in cucina, viene giù un'acqua calda che pare brodo. In casa non ti puoi più muovere: sembra che ogni cosa, mobili, vestiti, utensili, si sia gonfiata e ti caschi addosso.
    Tutti stanno in maniche di camicia, ma le camicie sono sudate e puzzano. Se chiudi le finestre, soffochi perché l'aria della notte non ce l'ha fatta ad entrare in quelle due o tre stanze dove. dormono sei persone; se le apri, il sole t'inonda e ti pare d'essere in strada e tutto sa di metallo bollente, di sudore e di polvere.
    Col caldo, anche i caratteri si scaldano, voglio dire diventano litigiosi: ma il ricco, se gli gira, prende e se ne va in fondo all'appartamento, tre stanze più in là; i poveri, invece, rimangono davanti ai piatti unti e ai bicchieri sporchi, naso a naso; oppure debbono andar via di casa.

    L'inverno e l'estate sono evidentemente due stagioni... classiste, tanto netta è la distinzione che esse fanno fra ricchi e poveri, fra le case ben protette e riscaldate dei primi nella stagione fredda (che sono anche le più arieggiate e ombreggiate sotto la sferza del solleone) e le umili dimore degli altri, che a volte sono semplici baracche, o piccole e vecchie stanzucce senza sole dove dominano i gelidi spifferi dei venti invernali e nelle quali d'estate regnano l'afa e l'aria stagnante, maleodorante, come accade
    nei locali sovraffollati.

  12. Lei comincia a divincolarsi, ma i suoi sforzi rendono più sensibile la sua debolezza e nello stesso tempo fanno ondulare il suo corpo contro il mio. 
    Ora la trascino verso la camera, ma strada facendo mi fermo un po' per obbligarla a stringersi di nuovo contro di me, in modo da sentire bene il tenero strofinio dei suoi seni attraverso la seta sgualcita della camicia. 
    Poi sempre tenendola, costringo la piccina a inginocchiarsi sul copriletto, le immobilizzo i polsi dietro la schiena con una sola mano che preme contro l'incavatura della vita e la schiaffeggio più volte senza fretta. 
    Lei sa che ha bisogno di una punizione. Dopo le accarezzo la bocca con le mani e anche le labbra, ma siccome non si dimostra compiacente quanto voglio la schiaffeggio ancora senza spiegazioni. Punita per la seconda volta mi bacia senza reticenza, allora la faccio stendere servile sottomessa, a pancia in giù. 
    E' la posizione che preferisco... ferma cara, indifesa. Le faccio risalire la camicia e le spingo giù i pantaloni dolcemente. Con la punta delle cinque dita, sfioro la pelle nei punti in cui é più delicata, non tanto per interessare la prigioniera... Non tanto per interessare la prigioniera...
    Questo pensiero rischia di farmi sfuggire l'immagine.
    Non tanto per interessare la prigioniera...
    Accendo la luce, e guardo il cuscino...la prigioniera.
    Ecco cosa c'é di bello nella masturbazione. Non c'è alcun bisogno di preoccuparsi per l’altra persona. Però guai a distrarsi eh, guai, devi essere un tutto unico, testa, e tutto. I ragionamenti intermedi sono fallimentari, fra la tensione del pensiero e il corpo non deve esistere, niente. 
    La masturbazione, è la prima forma di interezza sai?  E non solo quello. Nessuno ha mai parlato di questo modo di amare. Ma ti rendi conto? In due, sempre in due, oppure in tanti, che stronzata in tanti. L'amore in uno è il più perfetto, non ha mai sfasature, è l'unico amore in cui una persona faccia veramente i conti con il proprio sesso. Purtroppo, non lo si può raccontarlo a nessuno il proprio sesso, diciamolo. Quanto sia acuto, profondo, illimitatamente libero... Si deve andare fino in fondo, fino alle oasi più vergognose, che sono poi quelle più vere. Mi fanno ridere quelli che la chiamano, disperata solitudine. Ah, ah, ah, è una scienza privata e universale dai,  è il rilancio dell'individuo, ti libera dall’untuosa ideologia del sociale, ti libera dai sofismi della conservazione della specie e ti porta verso l'immagine pura. È il più alto dovere dei poeti, o la capisci o non la capisci, o ce l'hai o non ce l'hai, non ci si può accedere con la logica, è una verità del cuore come la mamma come la patria.
    Beh si, mi sono esaltato, e ho perso la concentrazione, va be’, fumiamo, và. Guarda che casino che c'è in giro, cicche cartacce, camice sporche, lenzuola che disastro!
    Però è bello tornare a casa la sera da soli, infilarsi sotto le coperte... e sapere già come andrà a finire. Ritardare, i piaceri vanno sempre ritardati, quasi quasi questa sera resisto, così domani è anche più bello.
    Dicono che faccia male, anche quella li non l'ho mai capita. Ma chissà quanti saranno quelli che a quarant’anni, da soli...non lo saprò mai, e chi te lo racconta dai, da piccoli si, ma a quarant’anni...Non so se dormire o tornare ai miei filmini. Dunque, lei era prigioniera. Era prigioniera con le mani incatenate dietro la schiena, no, le catene non c’erano, ecco a me sono i dettagli che mi fregano, l’ho persa, ecco, non la vedo più, la Lucianina non mi va più bene la Lucianina, strane cose, probabilmente è il pensiero che diventa debole, e quando il pensiero si indebolisce... eh eh eh.
    Già, ma chissà quanti saranno quelli che a quarant’anni... no sarei curioso di sapere che tipo di tecnica... 
    Secondo me esistono due tendenze si, quelli della donna astratta, stupenda, completamente inventata, piena di fianchi, di cosce, di tette... No no, io più sono realista, si, non importa che sia bellissima, deve essere vera, ecco, la devi capire, psicologicamente, e si, perché cos’è poi un culo, se non si conosce profondamente il proprietario? Non è niente dai, non è niente, è un oggettone.
    Le donne che scelgo per... se lo sapessero, voglio dire, le mie donne insomma, sono quelle che incontro tutti i giorni, si, quelle di cui conosco la madre il fratello il cugino, il marito... ummm quelle sposate, le mogli degli amici stupendo, le faccio parlare proprio con la loro voce si sono precisissimo nell'immaginare i gesti, ognuna il suo carattere, mai, mai far fare cose che loro non farebbero, mai. Magari che non hanno mai fatto... Ma che io so che  farebbero, con me le farebbero sì!
    Guarda la Barbara per esempio, come la odio la Barbara,  dice che è timida, tipico, dice che ha vergogna del suo corpo, tipico, ha vergogna del suo corpo e mette su delle gonne che si incollano al culo, va bene, ha il culo piccolo, lo ammetto, ma si vede di più eh. Che fai ti incazzi? Si mi incazzo, mi incazzo perché sono realista, e intanto la Barbara mi va via, mi svapora, mi si indebolisce il pensiero, mi si in intreccia con la  Cornelia, la Cornelia? La Cornelia è tutto un altro tipo,  è isterica fredda come il ghiaccio, aristocratica, mai un gesto fuori di posto, tutta dentro, tutta dentro, bisognerebbe smuoverla, bisognerebbe smuoverla tutta controllata, piena di dignità, sarebbe bello vederla fondere. Sarebbe bello vederla fondere,
    ti scavo nel cervello, Cornelia, te lo tirannizzo così così!
    Basta, basta, è come, uno schifoso guazzabuglio di pensieri che si scioglie eh, è una cascata di sintomi di delirio che gocciolano da tutte le parti. Basta, che miseria, ora bisogna abbandonarsi, e dormire più che si può. Dormire...si crede sempre che sia il fondo dello squallore quello che si è toccato, chissà se esistono delle forze per andare più giù, delle strane forze, e la prossima volta scendere più in basso. C’è un momento in cui si è veramente soli, quando si arriva in fondo a ciò che siamo di orrendo, di squallido, ma in fondo, proprio in fondo in fondo, il dolore stesso non mi risponde più, gli occhi sono asciutti perché lì c’è il deserto. Strano, non c’è neanche il dolore nella solitudine quella vera, gli occhi sono asciutti. Allora bisogna risalire da quel fondo. Piano piano bisogna ritornare tra gli uomini, non c’è niente da fare, bisogna ritornare con gli uomini, anche per piangere.

     

  13. Quale hit dle momento ti balla in testa?

  14. Quale hit dle momento ti balla in testa?

  15. Per evitare la figura degli ignoranti o dei venditori di cioccolatini bisogna saper argomentare le proprie idee

    1. hocuradite

      hocuradite

      Anch'io non seguo molto le vicende vaticaniste ma si può dire che c'è del vero nel dire che la Chiesa abbia perduto quella sua portata spirituale, autorevole e idealista. È più sociale e popolare e ciò è un bene, ma è come se avesse perso una sua portata rivoluzionaria; è come se fosse asservita e piegata allo status quo; incarna quella famosa frase che dice che " Dio è morto". Durante il confinamento altamente simbolico fu vedere il Papà recitare la messa Pasquale da solo senza nessuno. Preparati per questo autunno, perché se le mie previsioni sono esatte potrebbe essere molto " caldo". 

    2. (Guarda 7 altre risposte questo aggiornamento di stato)

  16.  

    GENI INCOMPRESI, COMPRESI, SOPPORTATI, FALLITI, SEDENTARI E ALTRI SALAMINI FUTURISTI

    TENDENZE FUTURISTE ANACRONISTICHE. IO E IL MIO SCARAFAGGIO ENRICHETTO, VIVENDO IN UN SOTTO SCALA, LA SERA ALLEGRAMENTE SOLITARI CI FACCIAMO COMPAGNIA COSÌ.

     

    1. hocuradite

      hocuradite

      Lui chi? A quale bel manzo ti riferisci ? Mannarino?

    2. (Guarda 4 altre risposte questo aggiornamento di stato)

  17. Ti consiglio di ascoltare la canzone Vienimi a ballare di Aiello! Potrebbe essere il tuo genere

  18. Vivo divisa in due mondi, e sarà sempre così 💜

  19. “MASCHERINE SIMBOLO DELLA POCHEZZA CEREBRALE UMANA 🔸Le mascherine sono un insulto alla salute e non svolgono alcuna funzione positiva. 🔸Impediscono la respirazione e costringono ad auto-intossicarsi con la propria anidride carbonica. 🔸Chi corre con la mascherina rischia di svenire per auto-intossicazione intensificata. Non riesco a pensare e a immaginare che sotto una mascherina ci sia una persona intelligente, una persona pensante e di buon senso. Nessuno si offenda ma questa è in tutta franchezza la mia opinione. 🔸Costano care al bilancio statale già deficitario di per sé. 🔸Creano grossi problemi di smaltimento, tanto che se ne trovano già a migliaia nelle acque di fiumi, laghi e mari. 🔸Sono pure pericolose perché possono essere usate da delinquenti per mascherarsi nelle loro azioni banditesche o persino terroristiche. ‼️Viene inoltre ignorato del tutto il fatto basilare che nella saliva possediamo preziosi enzimi e sostanze di difesa antimicrobiche ed antivirali.‼️ 🔸I guanti poi, all’infuori di quelli per protezione dal freddo, risultano oltremodo dannosi. 👌Le nostre mani sono infatti ricoperte di sostanze protettive antivirali e sui polpastrelli delle dita emettiamo importanti radiazioni che non vanno impedite. 🤚Con le mani siamo persino in grado di catturare energie sottili dall’universo e dall’ambiente esterno.”

        Da una tesina di Valdo Vaccaro

    20200501_104356.jpg

  20. Grande Johnson!

    Ue come Hitler

  21. A vedere questo video c'è da vergognarsi di come prendano a culo in faccia polizia e vigili!.

     

     

  22. Ciao tesoro, come stai ^_^:x? Ti piace la cantante Alessandra Amoroso? ;)

    SONY LOCAL - Alessandra Amoroso (CD).jpe

  23. “MASCHERINE SIMBOLO DELLA POCHEZZA CEREBRALE UMANA 🔸Le mascherine sono un insulto alla salute e non svolgono alcuna funzione positiva. 🔸Impediscono la respirazione e costringono ad auto-intossicarsi con la propria anidride carbonica. 🔸Chi corre con la mascherina rischia di svenire per auto-intossicazione intensificata. Non riesco a pensare e a immaginare che sotto una mascherina ci sia una persona intelligente, una persona pensante e di buon senso. Nessuno si offenda ma questa è in tutta franchezza la mia opinione. 🔸Costano care al bilancio statale già deficitario di per sé. 🔸Creano grossi problemi di smaltimento, tanto che se ne trovano già a migliaia nelle acque di fiumi, laghi e mari. 🔸Sono pure pericolose perché possono essere usate da delinquenti per mascherarsi nelle loro azioni banditesche o persino terroristiche. ‼️Viene inoltre ignorato del tutto il fatto basilare che nella saliva possediamo preziosi enzimi e sostanze di difesa antimicrobiche ed antivirali.‼️ 🔸I guanti poi, all’infuori di quelli per protezione dal freddo, risultano oltremodo dannosi. 👌Le nostre mani sono infatti ricoperte di sostanze protettive antivirali e sui polpastrelli delle dita emettiamo importanti radiazioni che non vanno impedite. 🤚Con le mani siamo persino in grado di catturare energie sottili dall’universo e dall’ambiente esterno.”

        Da una tesina di Valdo Vaccaro

    20200501_104356.jpg

  24. Be', che dire? Evviva la modestia! Ma non sono d'accordo. Le doti di una donna sono altre e più valide.

  25. Avete paura, vi introducono paura!

     

    Andate a vedere ed ascoltare il mitico Vittorio Sgarbi.