• Uomo
  • 81 anni
  • Ultima Visita

Su di me

  • Compleanno
    3 Maggio
  • Occhi
    Marroni
  • Capelli
    Brizzolati
  • Figli
    1 figlio
  • Segno Zodiacale
    Toro

Mi piace un sacco

Sport Libri Cinema Musica Tv e Serie Tv Cucina Viaggi Running Calcetto Ballo Yoga Arte Moda Fotografia HI-Tech Natura e Animali Videogiochi

Visite recenti

7418 visite al Profilo

Chi seguo Vedi tutti

MyBlog

Crea gratis il tuo blog in Wordpress e guadagna con Google AdSense

Apri il tuo Blog

I miei Blog

    Gestisci blog

    Genio

    Ad ogni domanda una risposta.
    Cosa desideri sapere?

    Fai una domanda

    Le mie domande

    Le mie risposte

      Vedi tutto

      Forum

      Lancia il tuo Forum condividi informazioni idee e opinioni

      Apri forum

      Le mie discussioni

        I miei post

          Vedi tutto

          Siti

          Scegli il tema che preferisci,
          personalizzalo come vuoi e sei subito online!

          Crea il tuo sito gratis

          Il mio sito

            Singolo aggiornamento

            Visualizza tutti gli aggiornamenti di fel55

            1. C’è maggiore felicità

              Per un uomo deluso

              O arido di cuore ?

              Quando incontra

              La donna della sua vita

               E si sente subito attratto ?

              Il cuore sobbalza e trepida

              Fin che non la rivede.

              E pensare a lei diventa

              Sempre più continuo

              E consolante.

              E’ il top quando vede

              Gli occhi di lei

              Brillare di luce

              E divenire languidi

              D’amore

              1. scompaiomatorno
              2. fel55

                fel55

                MONTALE

                 

                Da “ Quaderno di quattro anni “

                Domande senza risposta

                 

                Mi chiedono se ho scritto

                un canzoniere d’amore

                e se il mio “ onlie begetter “

                                                                     è uno solo o è molteplice.

                Ahimè,

                la mia testa è confusa, molte figure

                vi si addizionano,

                                                              ne formano una sola che discerno

                a malapena nel mio crepuscolo.

                Se avessi posseduto

                un liuto come d’obbligo

                per un “trobar “ meno chiuso

                non sarebbe difficile

                dare un nome a colei che ha posseduto

                la mia testa poetica o altro ancora.

                Se il nome

                fosse una conseguenza delle cose,

                di queste non potrei dirne una sola

                perché le cose sono fatti e i fatti

                in prospettiva sono appena cenere.

                Non ho avuto purtroppo  che la parola,

                qualche cosa che approssima ma non tocca;

                e così

                non c’è depositaria del mio cuore

                                                          che non sia nella bara. Se il suo nome

                fosse un nome o più nomi non conta nulla

                per chi è rimasto fuori, ma per poco,

                della divina inesistenza. A presto,

                adorate mie larve!