• 81 anni
  • Ultima Visita

    Più di un mese fa

Attività di reputazione

  1. Fantastico!
    fel55 ha ricevuto una reazione da nuncepenza6 per l'aggiornamento : Nel silenzio, ora la     musica s’insinua   nell’anima. Parole tante   volte dette av   
    Nel silenzio, ora la
     
      musica s’insinua
     
    nell’anima. Parole tante
     
    volte dette avranno nuovo
     
    senso e si trasformeranno
     
     in canto, sospiri e respiri
                  soffocati da interminabili
                                 baci.
     
     
  2. Fantastico!
    fel55 ha ricevuto una reazione da theoldandthesea per l'aggiornamento : Non mi stancherò di   guardare il tuo viso            rosato   e luminoso, i tuoi gra   
    Non mi stancherò di
     
    guardare il tuo viso
     
             rosato
     
    e luminoso, i tuoi grandi
     
     occhi castani e il collo
     
     color latte; seguirò il
     
     moto delle tue labbra
     
    e, certo, avrò voglia di
     
    baciarle. Lo so che, solo
     
    se nessuno è nei pressi,
     
    mi consentirai di farlo
     
    e forse ti abbandonerai
     
          sul mio petto.
     
     
     
     
  3. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da theoldandthesea per l'aggiornamento :   SABA   Ecco, adesso tu sai   Ecco, adesso tu sai, che tra i beati non è dimora per   
     
    SABA
     
    Ecco, adesso tu sai
     
    Ecco, adesso tu sai, che tra i beati
    non è dimora per noi. Che la vita,
    come un avido sguardo, è tutta piena
    di lacrime nascoste.
     
    Amore, gelosia, taciuta brama
    di belle cose come prede esposte,
    ti lasciano un rimpianto oscuro, aggiungono
    ancora un filo nell’antica trama
    che spezzerà, forse,la morte.
     
    A galla ti riportano
                                                non dettate virtù, ma d’altri accenti,
    che un tremito confonde, la memoria.
    La tua storia finisce, si nasconde…
    Ma quanti cari cuori hai conquistati!
  4. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da theoldandthesea per l'aggiornamento : Amore esclusivo Tu non ci credevi, amico mio di gioventù, quando ti confessavo che er   
    Amore esclusivo
    Tu non ci credevi,
    amico mio di gioventù,
    quando ti confessavo
    che ero refrattario
    e non provavo niente
    per altra donna.
    Era, invero, quel segnale
    misterioso che fa riconoscere
    l’amore vero e unico,
    l’amore della vita.
    Ed era colei cui
    pensavo continuamente
    e di cui ti parlavo
    tanto spesso!
  5. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da theoldandthesea per l'aggiornamento : Sotto questo azzurro e terso cielo nella luce abbacinante del mattino vedo danzare ne   
    Sotto questo azzurro e terso cielo
    nella luce abbacinante del mattino
    vedo danzare nei tuoi occhi
    i raggi del sole ridente,
    mentre tu inneggi alla vita
    ed io canto l'amore di sempre.
    Qui che respiriamo l'aria sottile, fresca,
    ch'accarezza il "campo del lago",
    la conca ampia di Seefeld,
    bianca di neve sui tetti spioventi
    delle ville e degli alberghi,
    sulle cime zigzagate della corona dei monti
    e sui pendii delle piste
    e nell'ampia piana dello sci di fondo.
    Vieni, confondiamoci tra la folla variopinta
    dei turisti, fanciulli, giovani e anziani
    spensierati e felici
    di questo mondo di favola,
    lontani dal grigio quotidiano,
    almeno per altri trenta giorni.
     
     
  6. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da theoldandthesea per l'aggiornamento : MONTALE A K. Ripenso il tuo sorriso, ed è per me un’acqua limpida     scorta per avve   
    MONTALE
    A K.
    Ripenso il tuo sorriso, ed è per me un’acqua limpida
     
     
    scorta per avventura tra le petraie d’un greto,
    esiguo specchio in cui guardi un’ellera e i suoi corimbi;
    e su tutto l’abbraccio d’un bianco cielo quieto.
     
    Codesto è il mio ricordo; non saprei dire , o lontana,
    se dal tuo volto s’esprime libera un’anima ingenua,
    o vero tu sei dei raminghi che il male del mondo estenua
    e recano il loro soffrire con sé come un talismano.
     
    Ma questo posso dirti, che la tua pensata effigie
    sommerge i crucci estrosi in un’ondata di calma,
    e che il tuo aspetto s’insinua nella mia memoria grigia
    schietto come la cima d’una giovinetta palma…
     
     
  7. Fantastico!
    fel55 ha ricevuto una reazione da theoldandthesea per l'aggiornamento :   Meno male che ci sei tu   che intendi la profondità   del mio sentire, del mio   gi   
     Meno male che ci sei tu
     
    che intendi la profondità
     
    del mio sentire, del mio
     
    gioire, e talvolta del mio
     
      soffrire. Meno male che
                         
    che ci sei tu che mi doni il
     
    tuo tempo, i tuoi pensieri
     
    e le tue cure. Meno male
     
    che ci sei tu che mi offri
     
       tutto il tuo cuore.
     
     
     
  8. Fantastico!
    fel55 ha ricevuto una reazione da daliahnera per l'aggiornamento : Meraviglioso amore che   mi avvince e mi possiede          sempre più!   Continuament   
    Meraviglioso amore che
     
    mi avvince e mi possiede
     
           sempre più!
     
    Continuamente porto nel
     
    cuore la tua immagine,
     
      come fosse dipinta o
     
    scolpita, identica al tuo
     
    aspetto.Così che, quando
     
    non ti ho davanti,con gli
     
       gli occhi della mente
     
      posso guardare quella
     
     figura, come fossi tu in
     
         persona vivente.
     
    Come il fedele che mira il
     
    santino,convinto di
     
    ricevere la grazia da
     
    quella sola immagine,
                 così guardo te nel mio
                 cuore, per rivivere la
                 felicità tutta intera.
     
     
  9. Fantastico!
    fel55 ha ricevuto una reazione da daliahnera per l'aggiornamento : Meraviglioso amore che   mi avvince e mi possiede          sempre più!   Continuament   
    Meraviglioso amore che
     
    mi avvince e mi possiede
     
           sempre più!
     
    Continuamente porto nel
     
    cuore la tua immagine,
     
      come fosse dipinta o
     
    scolpita, identica al tuo
     
    aspetto.Così che, quando
     
    non ti ho davanti,con gli
     
       gli occhi della mente
     
      posso guardare quella
     
     figura, come fossi tu in
     
         persona vivente.
     
    Come il fedele che mira il
     
    santino,convinto di
     
    ricevere la grazia da
     
    quella sola immagine,
                 così guardo te nel mio
                 cuore, per rivivere la
                 felicità tutta intera.
     
     
  10. Fantastico!
    fel55 ha ricevuto una reazione da daliahnera per l'aggiornamento : Meraviglioso amore che   mi avvince e mi possiede          sempre più!   Continuament   
    Meraviglioso amore che
     
    mi avvince e mi possiede
     
           sempre più!
     
    Continuamente porto nel
     
    cuore la tua immagine,
     
      come fosse dipinta o
     
    scolpita, identica al tuo
     
    aspetto.Così che, quando
     
    non ti ho davanti,con gli
     
       gli occhi della mente
     
      posso guardare quella
     
     figura, come fossi tu in
     
         persona vivente.
     
    Come il fedele che mira il
     
    santino,convinto di
     
    ricevere la grazia da
     
    quella sola immagine,
                 così guardo te nel mio
                 cuore, per rivivere la
                 felicità tutta intera.
     
     
  11. Fantastico!
    fel55 ha ricevuto una reazione da daliahnera per l'aggiornamento : SABA Dopo una passeggiata   Quando fino ad un colle o lungo il mare noi pure usciamo   
    SABA
    Dopo una passeggiata
     
    Quando fino ad un colle o lungo il mare
    noi pure usciamo nelle belle sere
    a passeggiare,
    vedo che a tutti appare
    cosa fraterna l’alleanza nostra.
    Noi cui la vita tanto sangue costa
     
    E tanta inusitata gioia rende,
    nulla abbiamo che in vista il volgo offende;
    siamo a tutti due buoni, due tranquilli
    cittadini, a cui mèta è un buon bicchiere.
    Solo nei cuori rispondono squilli,
    si spiegano al vento bandiere.
     
    E nei giorni di festa, se pur tanto
    v’ha di strano, che cerco il più deserto
    dei sobborghi, chi mai vedrebbe in noi
    altro che due che cenano all’aperto?
    Un marito che già ostenta un rimpianto
    di libertà, la sua moglie gelosa;
    non v’ha , dico, una cosa
    che dai molti distingua, amica, noi,
     
    noi che rechiamo in cuore
    i nostri due avversi destini
    d’arte e d’amore.
     
  12. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da nuncepenza6 per l'aggiornamento : SABA Dopo una passeggiata   Quando fino ad un colle o lungo il mare noi pure usciamo   
    SABA
    Dopo una passeggiata
     
    Quando fino ad un colle o lungo il mare
    noi pure usciamo nelle belle sere
    a passeggiare,
    vedo che a tutti appare
    cosa fraterna l’alleanza nostra.
    Noi cui la vita tanto sangue costa
     
    E tanta inusitata gioia rende,
    nulla abbiamo che in vista il volgo offende;
    siamo a tutti due buoni, due tranquilli
    cittadini, a cui mèta è un buon bicchiere.
    Solo nei cuori rispondono squilli,
    si spiegano al vento bandiere.
     
    E nei giorni di festa, se pur tanto
    v’ha di strano, che cerco il più deserto
    dei sobborghi, chi mai vedrebbe in noi
    altro che due che cenano all’aperto?
    Un marito che già ostenta un rimpianto
    di libertà, la sua moglie gelosa;
    non v’ha , dico, una cosa
    che dai molti distingua, amica, noi,
     
    noi che rechiamo in cuore
    i nostri due avversi destini
    d’arte e d’amore.
     
  13. Fantastico!
    fel55 ha ricevuto una reazione da theoldandthesea per l'aggiornamento :   Meno male che ci sei tu   che intendi la profondità   del mio sentire, del mio   gi   
     Meno male che ci sei tu
     
    che intendi la profondità
     
    del mio sentire, del mio
     
    gioire, e talvolta del mio
     
      soffrire. Meno male che
                         
    che ci sei tu che mi doni il
     
    tuo tempo, i tuoi pensieri
     
    e le tue cure. Meno male
     
    che ci sei tu che mi offri
     
       tutto il tuo cuore.
     
     
     
  14. Fantastico!
    fel55 ha ricevuto una reazione da lullabyblue0 per l'aggiornamento :   Nocciola e argento sarebbe la tua chioma, se non la tingessi   castana o corvina. M   
      Nocciola e argento sarebbe la tua chioma, se non la tingessi
     
    castana o corvina. Ma ugualmente mi tiene al laccio. Né importa
     
    se tu la sciolga al vento o la intrecci a coda di cavallo. Ugualmente
     
    m’incendia l’anima e procura una piaga al mio cuore.
     
    Serena e ancor bella è la tua fronte,ove appena compare qualche
     
    grazioso solco che, a mo’ di vezzo, accende soave il mio petto.
     
    Falci e saette son per me le tue ciglia. Languidi i tuoi occhi di Venere,
     
    pur sempre ardenti, rapaci e rubelli. Ancor rosata è la tua bocca,
     
    maliarda quando mi bacia e soave quando fa motto. candido    
     
    e lascivo il tuo seno bello, ancora mio tesoro e giardino ameno.
     
    Vantano ancora bellezza e morbidezza le tue mani affusolate e calde.
     
    Terra promessa, cielo limpido e mare di beltà tu sei ancora per me,
     
    poi che non invecchi mai per davvero!   
            
     
     
     
     
  15. Fantastico!
    fel55 ha ricevuto una reazione da theoldandthesea per l'aggiornamento :   Meno male che ci sei tu   che intendi la profondità   del mio sentire, del mio   gi   
     Meno male che ci sei tu
     
    che intendi la profondità
     
    del mio sentire, del mio
     
    gioire, e talvolta del mio
     
      soffrire. Meno male che
                         
    che ci sei tu che mi doni il
     
    tuo tempo, i tuoi pensieri
     
    e le tue cure. Meno male
     
    che ci sei tu che mi offri
     
       tutto il tuo cuore.
     
     
     
  16. Fantastico!
    fel55 ha ricevuto una reazione da theoldandthesea per l'aggiornamento :   Meno male che ci sei tu   che intendi la profondità   del mio sentire, del mio   gi   
     Meno male che ci sei tu
     
    che intendi la profondità
     
    del mio sentire, del mio
     
    gioire, e talvolta del mio
     
      soffrire. Meno male che
                         
    che ci sei tu che mi doni il
     
    tuo tempo, i tuoi pensieri
     
    e le tue cure. Meno male
     
    che ci sei tu che mi offri
     
       tutto il tuo cuore.
     
     
     
  17. Fantastico!
    fel55 ha ricevuto una reazione da theoldandthesea per l'aggiornamento :   Meno male che ci sei tu   che intendi la profondità   del mio sentire, del mio   gi   
     Meno male che ci sei tu
     
    che intendi la profondità
     
    del mio sentire, del mio
     
    gioire, e talvolta del mio
     
      soffrire. Meno male che
                         
    che ci sei tu che mi doni il
     
    tuo tempo, i tuoi pensieri
     
    e le tue cure. Meno male
     
    che ci sei tu che mi offri
     
       tutto il tuo cuore.
     
     
     
  18. Fantastico!
    fel55 ha ricevuto una reazione da fashionista0 per l'aggiornamento : Carmen   Torna la mia disperazione a te. Dopo aver tanto errato, oggi il mio amore to   
    Carmen
     
    Torna la mia disperazione a te.
    Dopo aver tanto errato, oggi il mio amore
    torna al tuo fiero mutevole ardore,
    più nulla chiede che la tua onestà.
     
    In queste lunghe giornate d’affanno,
    che senza lotta e senza pace vanno,
    e senza la tua gaia crudeltà;
    con la mia solitaria anima invisa,
    ho sognato pur io d’averti uccisa,
    per l’ebbrezza di piangere su te.
     
    Incolpabile amica, austera figlia
    d’amore, se la vita oggi t’esiglia,
    con la musica ancora vieni a me.
    Geloso sono non di don josè,
    non d’Escamillo; di chi prima un canto
    sciolse alla tua purezza ed al tuo santo
    coraggio incontro alla tua verità.
     
     
    Né tu forse da me vivi lontana,
    da me che all’amor tuo faccio ritorno,
    e non cerco a Siviglia il tuo soggiorno.
    Solo vagavo il mattino di un giorno
    di festa, e tra la folla oscura e vana
    tu m’apparivi in una popolana
    di Firenze; la tua mano era stesa
    a sollevare le tende di una chiesa,
                                                 le gialle e rosse tende sull’entrata.
    Parevi stanca, parevi ammalata,
    ma t’ho riconosciuta io che t’ho amata.
     
    Io che a fatica ho rattenuto un grido,
    mi sono meritato un tuo sorriso,
  19. Fantastico!
    fel55 ha ricevuto una reazione da scompaiomatorno per l'aggiornamento : “ Cuore mio “ – Ti ripeto al Risveglio di ogni Mattino, Anche senza parole. “ Dolce c   
    “ Cuore mio “ –
    Ti ripeto al
    Risveglio di ogni
    Mattino,
    Anche senza parole.
    “ Dolce compagna
    Di un’intera vita “-
    Vorrei ripeterti
    Anche quando fuori
    Non splende il sole
    E ti svegli stanca
    E di nero umore.
    Vorrei che ogni Mattino
    Fosse un nostro inno
    All’amore,
    Quello che mai muore
    Pur fra tante
    difficoltà.
     
     
  20. Fantastico!
    fel55 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento :     UNGARETTI   Nostalgia   Quando la notte è a svanire poco prima di primavera e di   
     
     
    UNGARETTI
     
    Nostalgia
     
    Quando
    la notte è a svanire
    poco prima di primavera
    e di rado
    qualcuno passa
     
    Su Parigi s’addensa
    un oscuro colore
    di pianto
     
    In un canto
    di ponte
    contemplo
    l’illimitato silenzio
    di una ragazza
    tenue
     
    Le nostre
    malattie si fondono
     
     
     
    E come portati via
    si rimane
    ( 28settembre1916 )
     
    Allegria di naufragi
     
    E subito riprende
    il viaggio
    come
    dopo il naufragio
    un superstite
    lupo di mare
    ( 14febbraio1917 )
  21. Fantastico!
    fel55 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento :     UNGARETTI   Nostalgia   Quando la notte è a svanire poco prima di primavera e di   
     
     
    UNGARETTI
     
    Nostalgia
     
    Quando
    la notte è a svanire
    poco prima di primavera
    e di rado
    qualcuno passa
     
    Su Parigi s’addensa
    un oscuro colore
    di pianto
     
    In un canto
    di ponte
    contemplo
    l’illimitato silenzio
    di una ragazza
    tenue
     
    Le nostre
    malattie si fondono
     
     
     
    E come portati via
    si rimane
    ( 28settembre1916 )
     
    Allegria di naufragi
     
    E subito riprende
    il viaggio
    come
    dopo il naufragio
    un superstite
    lupo di mare
    ( 14febbraio1917 )
  22. Fantastico!
    fel55 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento :     UNGARETTI   Nostalgia   Quando la notte è a svanire poco prima di primavera e di   
     
     
    UNGARETTI
     
    Nostalgia
     
    Quando
    la notte è a svanire
    poco prima di primavera
    e di rado
    qualcuno passa
     
    Su Parigi s’addensa
    un oscuro colore
    di pianto
     
    In un canto
    di ponte
    contemplo
    l’illimitato silenzio
    di una ragazza
    tenue
     
    Le nostre
    malattie si fondono
     
     
     
    E come portati via
    si rimane
    ( 28settembre1916 )
     
    Allegria di naufragi
     
    E subito riprende
    il viaggio
    come
    dopo il naufragio
    un superstite
    lupo di mare
    ( 14febbraio1917 )
  23. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da daliahnera per l'aggiornamento :   MONTALE Clizia dice   Sebbene mezzo secolo sia scorso potremo facilmente ritrovare   
     
    MONTALE
    Clizia dice
     
    Sebbene mezzo secolo sia scorso
    potremo facilmente ritrovare
    il bovindo nel quale si stette ore
    spulciando il monsignore delle pulci.
    Sul tetto un usignolo si sgolava
    Ma non ebbe successo. Quanto al gergo
    delle sagre del popolo o a quello
    delle commedie o farse vive solo
    in tradizioni orali, se con noi fosse
    come un giorno un maestro del sermone umile
    nonché del bronzeo della patrologia,
    tutto sarebbe facile.  Ma dove
    sarà quel giorno e dove noi?
     
     
    Se esiste un cielo e in esso molte lingue,
    la sua fama d’interprete salirebbe
    in altri cerchi ancora e il puzzle sarebbe
    peggiore che all’inferno di noi sordomuti.
     
    Clizia nel ‘34
     
    Sempre allungata
    sulla “ chaise songue “
    della veranda
    che dava sul giardino,
    un libro in mano forse già da allora
    vite di santi semisconosciuti
    e poeti barocchi di scarsa reputazione
    non era amore quello
    era come oggi e sempre
    venerazione.
     
  24. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da daliahnera per l'aggiornamento : UNGARETTI Giugno   Quando mi morirà questa notte e come un altro potrò guardarla e mi   
    UNGARETTI
    Giugno
     
    Quando
    mi morirà
    questa notte
    e come un altro
    potrò guardarla
    e mi addormenterò
    al fruscio
    delle onde
    che finiscono
    di avvoltolarsi
    alla cinta di gaggie
    della mia casa
    sul mare
     
    Quando mi risveglierò
    nel tuo corpo
    che si modula
    come la voce dell’usignolo
    che si estenua
    come il colore
    del grano maturo
    nella lucentezza
     
    E nella trasparenza
    dell’acqua
    la tua pelle d’europea
    gentile come le ali delle farfalle
    si brinerà
    di macchioline more
    e mi soffocherai
    come una pantera
    librata
    dalle lastre
    squillanti
    dell’aria
     
    E socchiuderai
    le palpebre
    e vedremo
    il nostro amore
    reclinarsi
    dolce
    come la sera
    mentre sopraggiunge
    e le mie pupille
    si tufferanno
    nell’orizzonte di bitume
    delle tue iridi
     
    E ora il sereno
    è chiuso
    come a quest’ora
    i gelsumini
    nel mio paese
    d’Africa
    lontano
    Tutto
    diluisce
    e scompare
    in questa oscurità
     
    E ho perduto
    Il sonno
    e oscillo
    come una lucciola
    al canto
    di una strada
     
    Quando
    mi morirà
    questa notte
    ( ……) il5 luglio1917
     
  25. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da daliahnera per l'aggiornamento :   MONTALE Clizia dice   Sebbene mezzo secolo sia scorso potremo facilmente ritrovare   
     
    MONTALE
    Clizia dice
     
    Sebbene mezzo secolo sia scorso
    potremo facilmente ritrovare
    il bovindo nel quale si stette ore
    spulciando il monsignore delle pulci.
    Sul tetto un usignolo si sgolava
    Ma non ebbe successo. Quanto al gergo
    delle sagre del popolo o a quello
    delle commedie o farse vive solo
    in tradizioni orali, se con noi fosse
    come un giorno un maestro del sermone umile
    nonché del bronzeo della patrologia,
    tutto sarebbe facile.  Ma dove
    sarà quel giorno e dove noi?
     
     
    Se esiste un cielo e in esso molte lingue,
    la sua fama d’interprete salirebbe
    in altri cerchi ancora e il puzzle sarebbe
    peggiore che all’inferno di noi sordomuti.
     
    Clizia nel ‘34
     
    Sempre allungata
    sulla “ chaise songue “
    della veranda
    che dava sul giardino,
    un libro in mano forse già da allora
    vite di santi semisconosciuti
    e poeti barocchi di scarsa reputazione
    non era amore quello
    era come oggi e sempre
    venerazione.