• 80 anni
  • Ultima Visita

Attività di reputazione

  1. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da scompaiomatorno per l'aggiornamento : Divino è tenere tra le braccia, bramoso, la mia donna, allor che posso ascoltare il p   
    Divino è tenere tra le braccia, bramoso,
    la mia donna, allor che posso ascoltare
    il palpito del suo cuore e sapere per certo
    che mi ama: oh, dolce battito della vita!
     
     
     
  2. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da scompaiomatorno per l'aggiornamento : Divino è tenere tra le braccia, bramoso, la mia donna, allor che posso ascoltare il p   
    Divino è tenere tra le braccia, bramoso,
    la mia donna, allor che posso ascoltare
    il palpito del suo cuore e sapere per certo
    che mi ama: oh, dolce battito della vita!
     
     
     
  3. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da annabell93 per l'aggiornamento : È il crepuscolo mattutino e tu, cara, saluti di buon'ora Lucifero, il messo del giorn   
    È il crepuscolo mattutino
    e tu, cara, saluti di buon'ora Lucifero,
    il messo del giorno, che rinnova
    il dono della vita a noi concesso.
    Con impazienza attendi lo sguardo di Febo,
    il principe del cielo.
    Ma cari a me siete voi, occhi di cielo della mia amata,
    quando, messi del nuovo giorno,
    mi portate il sole del risveglio.
     
     
     
  4. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento : Ad altro rivolgere non potrei Il mio quotidiano pensare, ché ardo di ferventissimo am   
    Ad altro rivolgere non potrei
    Il mio quotidiano pensare,
    ché ardo di ferventissimo amore
    e tanto vorrei riscaldare
    il tuo freddissimo petto.
    Mi rode fieramente il cuore
    una sorta di amoroso verme.
    Ma quanto più dura e ritrosa
    ti mostri, tanto più
    m'accendo e brucio.
     Invano m'affatico
    di renderti pieghevole
    al mio bisogno d'amore.
    Lusinghevoli parole a nulla giovano,
    fermo rimane il tuo proposito,
    ed io sono il più disperato fra gli uomini.
    Né so immaginarmi di rinunziare a te
    se solo lo penso, mi sento morire!
    Ma tu sei ancora più dura e più rigida
    di uno scoglio marino
    e mostri di sì poco gradire
    il mio fervido e caparbio amore.
     
     
  5. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da ciribi72 per l'aggiornamento : Così mi tieni in bilico, come barca sull'onda. Per tutta la notte mi rigiro e sobbalz   
    Così mi tieni in bilico,
    come barca sull'onda.
    Per tutta la notte mi rigiro e sobbalzo nel letto,
    ora preda dello sconforto, ora in volo di speranza
    con la mente e col cuore.
    All'alba, col moto della ragione passo in rassegna
    i più proficui modi di abbattere ad una ad una
    le cagioni delle tue titubanze,
    quale paziente maestro contro muro diroccato.
     
     
  6. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da annabell93 per l'aggiornamento : È il crepuscolo mattutino e tu, cara, saluti di buon'ora Lucifero, il messo del giorn   
    È il crepuscolo mattutino
    e tu, cara, saluti di buon'ora Lucifero,
    il messo del giorno, che rinnova
    il dono della vita a noi concesso.
    Con impazienza attendi lo sguardo di Febo,
    il principe del cielo.
    Ma cari a me siete voi, occhi di cielo della mia amata,
    quando, messi del nuovo giorno,
    mi portate il sole del risveglio.
     
     
     
  7. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da annabell93 per l'aggiornamento : È il crepuscolo mattutino e tu, cara, saluti di buon'ora Lucifero, il messo del giorn   
    È il crepuscolo mattutino
    e tu, cara, saluti di buon'ora Lucifero,
    il messo del giorno, che rinnova
    il dono della vita a noi concesso.
    Con impazienza attendi lo sguardo di Febo,
    il principe del cielo.
    Ma cari a me siete voi, occhi di cielo della mia amata,
    quando, messi del nuovo giorno,
    mi portate il sole del risveglio.
     
     
     
  8. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento : Ad altro rivolgere non potrei Il mio quotidiano pensare, ché ardo di ferventissimo am   
    Ad altro rivolgere non potrei
    Il mio quotidiano pensare,
    ché ardo di ferventissimo amore
    e tanto vorrei riscaldare
    il tuo freddissimo petto.
    Mi rode fieramente il cuore
    una sorta di amoroso verme.
    Ma quanto più dura e ritrosa
    ti mostri, tanto più
    m'accendo e brucio.
     Invano m'affatico
    di renderti pieghevole
    al mio bisogno d'amore.
    Lusinghevoli parole a nulla giovano,
    fermo rimane il tuo proposito,
    ed io sono il più disperato fra gli uomini.
    Né so immaginarmi di rinunziare a te
    se solo lo penso, mi sento morire!
    Ma tu sei ancora più dura e più rigida
    di uno scoglio marino
    e mostri di sì poco gradire
    il mio fervido e caparbio amore.
     
     
  9. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da ciribi72 per l'aggiornamento : Così mi tieni in bilico, come barca sull'onda. Per tutta la notte mi rigiro e sobbalz   
    Così mi tieni in bilico,
    come barca sull'onda.
    Per tutta la notte mi rigiro e sobbalzo nel letto,
    ora preda dello sconforto, ora in volo di speranza
    con la mente e col cuore.
    All'alba, col moto della ragione passo in rassegna
    i più proficui modi di abbattere ad una ad una
    le cagioni delle tue titubanze,
    quale paziente maestro contro muro diroccato.
     
     
  10. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento : Ad altro rivolgere non potrei Il mio quotidiano pensare, ché ardo di ferventissimo am   
    Ad altro rivolgere non potrei
    Il mio quotidiano pensare,
    ché ardo di ferventissimo amore
    e tanto vorrei riscaldare
    il tuo freddissimo petto.
    Mi rode fieramente il cuore
    una sorta di amoroso verme.
    Ma quanto più dura e ritrosa
    ti mostri, tanto più
    m'accendo e brucio.
     Invano m'affatico
    di renderti pieghevole
    al mio bisogno d'amore.
    Lusinghevoli parole a nulla giovano,
    fermo rimane il tuo proposito,
    ed io sono il più disperato fra gli uomini.
    Né so immaginarmi di rinunziare a te
    se solo lo penso, mi sento morire!
    Ma tu sei ancora più dura e più rigida
    di uno scoglio marino
    e mostri di sì poco gradire
    il mio fervido e caparbio amore.
     
     
  11. Mi piace
    fel55 ha aggiunto una reazione a ciribi72 per l'aggiornamento : quando leggo le poesie che condividi, sento sempre questo suono rilassante   
    quando leggo le poesie che condividi, sento sempre questo suono rilassante
  12. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da ciribi72 per l'aggiornamento :   MONTALE Credo     Forse per qualche sgarro nella legge del contrapasso era possibil   
     
    MONTALE
    Credo
     
     
    Forse per qualche sgarro nella legge
    del contrapasso
    era possibile che uno sternuto Via verdi 6 Firenze
    potesse giungere fino a Bard College N.J.
    Era l’amore? Non quello che ha popolato
    con uno orrendo choc il cielo di stelle e pianeti.
    Non tale la forza del dio con barba e capelli,
    che fu detronizzato dai soci del Rotary Club
    ma degno di sopravvivere alle loro cabale.
    Credo vero il miracolo che tra la vita e la morte
    esista un terzo status che ci trovò tra i suoi.
    Che un dio ( ma con la barba ) ti protegga
    mia divina. Ed il resto, le fandonie
    di cui siamo imbottiti sono meno
    che nulla.
    Ah!
     
    Amavi le screziature le ibridazioni
    gli incroci gli animali
    di cui potesse dirsi mirabil mostro.
     
     
    Non so se nel collège di Annecy
     
    qualcuno abbia esclamato vedendoti e parlandoti
    con meraviglia Ah!  E fu da allora
    che persi le tue tracce.  Dopo anni seppi
    il peggio. Dissi Ah! e tentai di pensare ad altro.
    Rari i tuoi libri, la Bibbia
    e il Cantico dei Cantici,
    un bosco per la tua età
    con tanto di cartello “ cave canem “,
    qualche romanzo del Far West e nulla
    che fosse scritto per l’infanzia e i suoi
    confini così incerti. Tuttavia,
    se tu fossi scomparsa allora, anche a te
    non sarebbe mancato un tenerissimo
    Ah!
    Ma più tardi nessuno
    o soltanto il buon Dio quale che fosse
    accompagnò la tua vacanza con un Ah!
    che dicesse stupore o smarrimento.
    Forse qualcuno si fermò sull’A
    che dura meno e risparmia il fiato.
    Poi fu silenzio. Ora l’infante là
     
     
     
    dove si sopravvive se quella è vita
    legge i miei versi zoppicanti, tenta
    di ricostruire i nostri volti e incerta dice
    Mah?
  13. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da ciribi72 per l'aggiornamento : Qui, sur un letto di verde erba, sotto queste svettanti querce centenarie, lauri e ci   
    Qui, sur un letto di verde erba,
    sotto queste svettanti querce centenarie,
    lauri e cipressi ombrosi,
    io t'offrirò bevanda d'ambrosia
    e uva dai dolci grappoli,
    nettare d'amore.
    Sarai per me il frutto più polposo,
    bruciore nell'anima,
    fresca fonte contro l'inestinguibile arsura.
    In breve, bruceranno i nostri corpi,
    stretto l'uno all'altro,
    mormoranti dolci suoni e alate parole.
     
     
  14. Mi piace
    fel55 ha aggiunto una reazione a chiaraoscura4 per l'aggiornamento : "Si muore un pò, per poter vivere" cosa ne pensi di questo aforisma? io lo trovo pret   
    "Si muore un pò, per poter vivere" cosa ne pensi di questo aforisma? io lo trovo prettamente vero. 
  15. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento : Felice io sono, che posso trascorrere l'oggi senza pianto, e cantare, ispirato dalla   
    Felice io sono,
    che posso trascorrere l'oggi
    senza pianto, e cantare,
    ispirato dalla Musa
    che assiste questo poeta dell'amore,
    sia che lodi la luce
    ch'effondono gli occhi dell'amata,
    sia che enumeri i sospiri e le pene
    per la sua lontananza.
     
     
     
  16. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da fleurdelys00 per l'aggiornamento : UNGARETTI Giugno   Quando mi morirà questa notte e come un altro potrò guardarla e mi   
    UNGARETTI
    Giugno
     
    Quando
    mi morirà
    questa notte
    e come un altro
    potrò guardarla
    e mi addormenterò
    al fruscio
    delle onde
    che finiscono
    di avvoltolarsi
    alla cinta di gaggie
    della mia casa
    sul mare
     
    Quando mi risveglierò
    nel tuo corpo
    che si modula
    come la voce dell’usignolo
    che si estenua
    come il colore
    del grano maturo
    nella lucentezza
     
    E nella trasparenza
    dell’acqua
    la tua pelle d’europea
    gentile come le ali delle farfalle
    si brinerà
    di macchioline more
    e mi soffocherai
    come una pantera
    librata
    dalle lastre
    squillanti
    dell’aria
     
    E socchiuderai
    le palpebre
    e vedremo
    il nostro amore
    reclinarsi
    dolce
    come la sera
    mentre sopraggiunge
    e le mie pupille
    si tufferanno
    nell’orizzonte di bitume
    delle tue iridi
     
    E ora il sereno
    è chiuso
    come a quest’ora
    i gelsumini
    nel mio paese
    d’Africa
    lontano
    Tutto
    diluisce
    e scompare
    in questa oscurità
     
    E ho perduto
    Il sonno
    e oscillo
    come una lucciola
    al canto
    di una strada
     
    Quando
    mi morirà
    questa notte
    ( ……) il5 luglio1917
     
     
  17. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da chiaraoscura4 per l'aggiornamento : Canto mollemente le chiomate Càriti, allor che torna primavera, e cerco i dolci doni   
    Canto mollemente
    le chiomate Càriti,
    allor che torna primavera,
    e cerco i dolci doni di Afrodite
    nell'intatto giardino delle vergini,
    ove i germogli della vite
    sbocciano sotto i tralci ombrosi.
    Allora Eros per me non si placa,
    ma irrompe con brucianti follie,
    e con oscure dolcezze
    mi spinge nelle reti di Cipride,
    inestricabili.
     
     
     
  18. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da fleurdelys00 per l'aggiornamento : UNGARETTI Giugno   Quando mi morirà questa notte e come un altro potrò guardarla e mi   
    UNGARETTI
    Giugno
     
    Quando
    mi morirà
    questa notte
    e come un altro
    potrò guardarla
    e mi addormenterò
    al fruscio
    delle onde
    che finiscono
    di avvoltolarsi
    alla cinta di gaggie
    della mia casa
    sul mare
     
    Quando mi risveglierò
    nel tuo corpo
    che si modula
    come la voce dell’usignolo
    che si estenua
    come il colore
    del grano maturo
    nella lucentezza
     
    E nella trasparenza
    dell’acqua
    la tua pelle d’europea
    gentile come le ali delle farfalle
    si brinerà
    di macchioline more
    e mi soffocherai
    come una pantera
    librata
    dalle lastre
    squillanti
    dell’aria
     
    E socchiuderai
    le palpebre
    e vedremo
    il nostro amore
    reclinarsi
    dolce
    come la sera
    mentre sopraggiunge
    e le mie pupille
    si tufferanno
    nell’orizzonte di bitume
    delle tue iridi
     
    E ora il sereno
    è chiuso
    come a quest’ora
    i gelsumini
    nel mio paese
    d’Africa
    lontano
    Tutto
    diluisce
    e scompare
    in questa oscurità
     
    E ho perduto
    Il sonno
    e oscillo
    come una lucciola
    al canto
    di una strada
     
    Quando
    mi morirà
    questa notte
    ( ……) il5 luglio1917
     
     
  19. Fantastico!
    fel55 ha ricevuto una reazione da beautifullmind0 per l'aggiornamento : Oggi che il tempo è noioso, per pioggia e per freddo, negli attimi in cui la tacita n   
    Oggi che il tempo è noioso,
    per pioggia e per freddo,
    negli attimi in cui la tacita notte
    viene allungando le sue ore,
    dormiamo insieme avviluppati
    al calduccio delle piumate coltri,
    non prima che avremo ultimato
    i giochi che Amore
    ci avrà ispirato.
     
     
  20. Fantastico!
    fel55 ha ricevuto una reazione da nuncepenza6 per l'aggiornamento : SABA Dopo la tristezza   Questo pane ha il sapore d’un ricordo, mangiato in questa po   
    SABA
    Dopo la tristezza
     
    Questo pane ha il sapore d’un ricordo,
    mangiato in questa povera osteria,
    dov’è più abbandonato e ingombro il porto.
     
    E della birra mi godo l’amaro,
    seduto del ritorno a mezza via,
    in faccia ai monti annuvolati e al faro.
     
    L’anima mia che una sua pena ha vinta,
    con occhi nuovi nell’antica sera
    guarda un pilota con la moglie incinta;
     
    E un bastimento, di che il vecchio legno
    luccica al sole, e con la ciminiera
    lunga quanto i due alberi, è un disegno
     
    fanciullesco, che ho fatto or son vent’anni:
    E chi mi avrebbe detto la mia vita
    così bella, con tanti dolci affanni,
     
    e tanta beatitudine romita!
     
  21. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento : Felice io sono, che posso trascorrere l'oggi senza pianto, e cantare, ispirato dalla   
    Felice io sono,
    che posso trascorrere l'oggi
    senza pianto, e cantare,
    ispirato dalla Musa
    che assiste questo poeta dell'amore,
    sia che lodi la luce
    ch'effondono gli occhi dell'amata,
    sia che enumeri i sospiri e le pene
    per la sua lontananza.
     
     
     
  22. Fantastico!
    fel55 ha ricevuto una reazione da nuncepenza6 per l'aggiornamento : SABA Dopo la tristezza   Questo pane ha il sapore d’un ricordo, mangiato in questa po   
    SABA
    Dopo la tristezza
     
    Questo pane ha il sapore d’un ricordo,
    mangiato in questa povera osteria,
    dov’è più abbandonato e ingombro il porto.
     
    E della birra mi godo l’amaro,
    seduto del ritorno a mezza via,
    in faccia ai monti annuvolati e al faro.
     
    L’anima mia che una sua pena ha vinta,
    con occhi nuovi nell’antica sera
    guarda un pilota con la moglie incinta;
     
    E un bastimento, di che il vecchio legno
    luccica al sole, e con la ciminiera
    lunga quanto i due alberi, è un disegno
     
    fanciullesco, che ho fatto or son vent’anni:
    E chi mi avrebbe detto la mia vita
    così bella, con tanti dolci affanni,
     
    e tanta beatitudine romita!
     
  23. Fantastico!
    fel55 ha ricevuto una reazione da beautifullmind0 per l'aggiornamento : Oggi che il tempo è noioso, per pioggia e per freddo, negli attimi in cui la tacita n   
    Oggi che il tempo è noioso,
    per pioggia e per freddo,
    negli attimi in cui la tacita notte
    viene allungando le sue ore,
    dormiamo insieme avviluppati
    al calduccio delle piumate coltri,
    non prima che avremo ultimato
    i giochi che Amore
    ci avrà ispirato.
     
     
  24. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da daliahnera per l'aggiornamento : L’amore per te mi tiene   come in mare procelloso,   poiché mi dimeno tra   speranza   
    L’amore per te mi tiene
     
    come in mare procelloso,
     
    poiché mi dimeno tra
     
    speranza e disperazione.
     
    A volte m’incendio
     
    sognando che Cupìdo
     
    ha veramente trafitto il
     
    tuo cuore, altre volte mi
     
    opprime l’amara
     
    sensazione ch’io m’illuda
     
    soltanto,e perciò tu sia
     
    lontana un miglio da me.
     
     Sogno o realtà? Il dubbio
     
    è gravoso e mi preclude
     
     
     
    la felicità. Svelami tu il
     
    segreto della tua anima,
     
    per lenire la mia pena e
     
    porre fine ai miei sospiri.
     
     
     
     
  25. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da daliahnera per l'aggiornamento : Mi largiscano i Numi consorte simile all'ape, sì che la mortal vita sia prospera e se   
    Mi largiscano i Numi
    consorte simile all'ape,
    sì che la mortal vita
    sia prospera e serena.
    Ch'io possa dolcemente
    Invecchiare con lei
    e godere del suo non consueto garbo,
    in carità reciproca.