• Donna
  • Salerno (SA)
  • Ultima Visita

Su di me

  • Situazione sentimentale
    Sposato/a
  • Altezza
    158 cm
  • Occhi
    Azzurri
  • Capelli
    Altro
  • Segno Zodiacale
    Acquario

Mi piace un sacco

Sport Libri Cinema Musica Tv e Serie Tv Cucina Viaggi Running Calcetto Ballo Yoga Arte Moda Fotografia HI-Tech Natura e Animali Videogiochi

Visite recenti

11008 visite al Profilo

Chi seguo Vedi tutti

MyBlog

Crea gratis il tuo blog in Wordpress e guadagna con Google AdSense

Apri il tuo Blog

I miei Blog

    Gestisci blog

    Genio

    Ad ogni domanda una risposta.
    Cosa desideri sapere?

    Fai una domanda

    Le mie domande

    Le mie risposte

      Vedi tutto

      Forum

      Lancia il tuo Forum condividi informazioni idee e opinioni

      Apri forum

      Le mie discussioni

        I miei post

          Vedi tutto

          Siti

          Scegli il tema che preferisci,
          personalizzalo come vuoi e sei subito online!

          Crea il tuo sito gratis

          Il mio sito

            Singolo aggiornamento

            Visualizza tutti gli aggiornamenti di pokemina76

            1. LA VITA DISTRUTTA DI BLANCHE MONNIER

               

              Blanche Monnier aveva solo 24 anni quando fu rinchiusa nella sua stanza dove rimase segregata per ben 25 anni. La sua unica colpa fu quella di essersi innamorata di un uomo di 30 anni più grande, così la famiglia non riuscendo a convincerla del contrario, decise di riservarle una punizione a dir poco disumana. 

               

              E chissà per quanto ancora sarebbe rimasta ostaggio del suo stesso sangue, se nel 1901 sulla scrivania del Procuratore Generale di Poitiers non fosse giunta una lettera anonima che lo informava del sequestro e delle condizioni della ragazza. 

               

              Quando le autorità fecero irruzione in casa Monnier, trovarono Blanche, ormai 50enne, ridotta ad uno scheletro, pesava circa 25 Kg, il suo corpo pieno di piaghe e circondata dai sui stessi escrementi. 

               

              Ricoverata d’urgenza in ospedale si salvò, ma successivamente a causa della sua salute mentale ormai compromessa irrimediabilmente, fu ricoverata presso un ospedale psichiatrico dove morì 12 anni dopo.

               

              Il padre non fu giudicato in quanto morto anni prima, la madre invece arrestata e subito rilasciata per problemi di salute, morì due settimane dopo la liberazione, mentre il fratello fu condannato a soli 15 mesi di carcere in quanto secondo il giudice non partecipò al sequestro ma semplicemente era persona informata dei fatti.

              FB_IMG_1602411295408.thumb.jpg.3b27039f435cd6fbae9ae3f3e767f675.jpgFB_IMG_1602411298051.thumb.jpg.94b6fff7d51ee5705b0fd47e214f0440.jpg

              1. Visualizza i commenti precedenti  altro %s
              2. pokemina76

                pokemina76

                Purtroppo Sn cose che succedono ancora oggi... Nn molto tempo fa lessi di una cosa  simile

              3. ciribi72

                ciribi72

                mi si spezza il cuore

              4. karma19580

                karma19580

                Terribile, sono senza parole