• Uomo
  • Monza (MB)
  • Ultima Visita

Su di me

  • Occhi
    Altro

Mi piace un sacco

Sport Libri Cinema Musica Tv e Serie Tv Cucina Viaggi Running Calcetto Ballo Yoga Arte Moda Fotografia HI-Tech Natura e Animali Videogiochi

Visite recenti

1425 visite al Profilo

Chi seguo Vedi tutti

MyBlog

Crea gratis il tuo blog in Wordpress e guadagna con Google AdSense

Apri il tuo Blog

I miei Blog

    Gestisci blog

    Genio

    Ad ogni domanda una risposta.
    Cosa desideri sapere?

    Fai una domanda

    Le mie domande

    Le mie risposte

      Vedi tutto

      Forum

      Lancia il tuo Forum condividi informazioni idee e opinioni

      Apri forum

      Le mie discussioni

        I miei post

          Vedi tutto

          Siti

          Scegli il tema che preferisci,
          personalizzalo come vuoi e sei subito online!

          Crea il tuo sito gratis

          Il mio sito

            Forum Box

            1.  

              Paralysed Age ---- Nocturne
              +++++++++++++++++++++++++++++

              the greek sword
              over the head of your bed
              It swings so around
              like a mobilee
              To help you sleep
              dont be silly
              No sudden movement
              or youll sleep forever thorn in your eye and an awful smell
              With the early morning sun

              Sleep tight
              stay quiet
              Dont move dont moan
              Dont toss nor turn

              Nocturne
              Nocturne
              Nocturne

              Nocturne
              Nocturne
              Nocturne

              This is not a warning
              were not like that
              It shall only show
              how far we can go

              You see we could
              But if we would
              It depends on you

              You see we could
              But if we would
              It depends on you


              The horses head
              at the foot of your bed
              Smiles at you
              like the first smile
              On the first morning
              but its eyes gaze
              Gone and empty
              and the sheets and the carpet
              Have sucked his blood and an awful smell
              With the early morning sun

              Sleep tight
              stay quiet
              Dont move dont moan
              Dont toss nor turn

              not fail
              Nocturne
              Nocturne

              Nocturne
              Nocturne
              Nocturne

              This is not a warning
              were not like that
              It shall only show
              how far we can go

              You see we could
              But if we would
              It depends on you

              You see we could
              But if we would
              It depends on you

              You see we could
              But if we would
              It depends on you

              You see we could
              But if we would
              It depends on you

            2. ------------------------- Paul Toussaint Jules Valéry

              Guardando bene, si scopre che nel disprezzo c'è un po' di invidia segreta. Considerate bene ciò che disprezzate e vi accorgerete che è sempre una felicità che non avete, una libertà che non vi concedete, un coraggio, un'abilità, una forza, dei vantaggi che vi mancano, e della cui mancanza vi consolate col disprezzo.

               

              Cinema Strange ---- Aboriginal Anemia

              You sit watching your brother die 'cause he chewed on sickly rabbit. Poor boy Parzifal likes to hunt his sister, and so infection sets in like a gang of wolves licking at the heels of the anemic aboriginal hunting grounds, where you sprain your thumb throwing rocks at cadavers.

              Bashing in my weakened knees, bashing in my weakened knees...

              Animal people scale the walls so easily: your bitter family! Holding court without your cousin, rectify your viral sanction.
              Anxious ears solicit thee, my snarling spies sit down to tea and ignore the bubbling sores that swell and spit along your backbone!
              Call your general, fortify his skin so my disease can't penetrate your china shack of ignorance and purple turbans! Split the bread between your chins, annihilate bacteria! Eating, breeding serfs and peasants, b___ plague-boys stealing crumbs! Bashing in my weakened knees, bashing in my weakened knees...
              Animal people scale the walls so easily: your bitter family! Holding court without your cousin, rectify your viral sanction. Anxious ears solicit thee, my snarling spies sit down to tea and ignore the bubbling sores that swell and spit along your backbone!
              Stripling arrows ricochet off teeth and crystal nighttime goblets. Dinner party, dinner guests, eat their dinners facing west. You fling your curses forth and they are swallowed by the Masque, by the trees, by the hollow oddities! Bashing in my weakened knees, bashing in my weakened knees
              Animal people scale the walls so easily: your bitter family! Holding court without your cousin, rectify your viral sanction. Anxious ears solicit thee, my snarling spies sit down to tea and ignore the bubbling sores that swell and spit along your backbone!

            3. --------------- Friedrich Nietzsche

              E' cosa di ben pochi essere indipendenti: - è una prerogativa dei forti. E chi tenta di esserlo, anche con il miglior diritto, ma senza esservi "costretto", dimostra con ciò che egli verosimilmente non è soltanto forte, ma temerario sino alla dismisura. Costui si infila in un labirinto, moltiplica in mille modi i pericoli che la vita, già di per se stessa, comporta: dei quali non è il minore l'impossibilità per ognuno di vedere con i propri occhi come e dove si stia smarrendo e resti isolato, come e dove venga dilaniato, membro a membro, da un qualche cavernicolo Minotauro della coscienza. Ammesso che un tale individuo perisca, questo evento è così lontano dalla comprensione degli uomini che essi non possono sentirlo né compatirlo: - e costui non può più tornare indietro, neppure alla compassione degli uomini!

              When I grow old
              And my memory
              Leads me deep into the fog where it abandons me
              Will you remind me
              Of who I used to be
              When I was younger?
              When I am old
              And the hands of time
              Have ravaged all the remnants of my fragile mind
              Will you still tell me
              Of how it used to be
              When I was stronger?
              If time is cruel
              And it takes away
              All the recollections of my younger days
              Please help me reminisce
              Of all these past events
              When days were brighter
              And years from now
              When I can't recall
              The faces and the names I used to know so well
              Promise you'll help me
              Regain those memories
              When my load was lighter
              When we were young
              And the world seemed
              Full of nothing else but possibility
              I still remember
              Blankets of whispers
              That said 'Forever'
              But if autumn comes
              And your love for me
              Has withered like the leaves that fall from every tree
              Will you lie to me
              So I can still believe
              That you still love me?
              That you still love me?
            4.  

              David Bowie ---- heroes
               
              I, I wish you could swim
              Like the dolphins
              Like dolphins can swim
              Though nothing, nothing will keep us together
              We can beat them, forever and ever
              Oh, we can be heroes just for one day
              I, I will be King
              And you, you will be Queen
              Though nothing will drive them away
              We can be heroes just for one day
              We can be us just for one day
              I, I can remember
              (I remember)
              Standing by the wall
              (By the wall)
              And the guns, shot above our heads
              (Over our heads)
              And we kissed, as though nothing could fall
              (Nothing could fall)
              And the shame, was on the other side
              Oh, we can beat them, forever and ever
              Then we could be heroes just for one day
              We can be heroes
              We can be heroes
              We can be heroes just for one day
              We can be heroes
            5.  -------------------- Alfred Adler

              Tutti i problemi della vita sono riconducibili a tre grandi problemi: quello della vita sociale, quello del lavoro e quello dell’amore. È chiaro che si tratta di problemi che dobbiamo affrontare di continuo, che non ci danno tregua. Il modo con cui ci comportiamo verso di essi riflette il nostro stile di vita 
               

              Good Luck Chuck

              Tutte pazze per Charlie

            6. Trent Reznor --- Hurt

              I hurt myself today
              To see if I still feel
              I focus on the pain
              The only thing that's real

              The needle tears a hole
              The old familiar sting
              Try to kill it all away
              But I remember everything

              What have I become?
              My sweetest friend
              Everyone I know
              Goes away in the end
              You could have it all
              My empire of dirt
              I will let you down
              I will make you hurt

              I wear this crown of shit
              Upon my liar's chair
              Full of broken thoughts
              I cannot repair
              Beneath the stain of time
              The feelings disappear
              You are someone else
              I am still right here


              What have I become?
              My sweetest friend
              Everyone I know
              Goes away in the end
              You could have it all
              My empire of dirt
              I will let you down
              I will make you hurt

              [Outro]
              If I could start again
              A million miles away
              I would keep myself
              I would find a way...

            7. Number 23

              - 23 sono i secondi necessari affinché il sangue circoli in tutto il corpo, 23 sono le lettere dell'alfabeto latino, Giulio Cesare è stato assassinato con 23 coltellate, i Maya pensavano che il mondo sarebbe finito il 23 dicembre 2012.

              - Il numero del negozio di Agatha è 698 ,6+9+8=23

              - La libreria dove Agatha trova il libro, si trova all'indirizzo 599, 5+9+9 = 23.

              - Il cane del film, definito "Il guardiano dei morti", si chiama Ned, N 14° lettera, E 5° lettera, D 4° lettera, 14+5+4 = 23

              - Fingerling suona il sassofono, che è composto da 23 chiavi.

              - L'hotel in cui Sparrow va a rifugiarsi nella stanza 23, nell'insegna luminosa sono accese solo H E L di hotel: H=8 + E=5 + L=10 = 23. Solo alla fine del film, quando i problemi del protagonista si risolvono, si vedono O e la T che si riaccendono con un tremolio.

              - La targa della macchina dell'amico di Agatha è "023 5HJ" 0+23 5+8+10= 23 23

              - È il 23° film del regista Joel Schumacher.

              - Joel Schumacher è composto da 14 lettere, Jim Carrey da 9. 14+9=23

              - Jim Carrey è composto da 9 lettere, Virginia Madsen da 14. 9+14=23

              - Walter Sparrow è composto da 13 lettere, Fingerling da 10. 13+10=23

              - 2 diviso 3= 0,666, riferimento alla numerazione esoterica

              - Nel film Jim Carrey dice di essere nato il 3 febbraio, che scritto in data inglese è 2/3 (23)

              - Nella scena in cui Jim Carrey stà per investire il cane NED si può notare che la targa della macchina è "906 8TC" ossia : 9+0+6+8= 23 e T=20,C=3 20+3=23

              - Jim Carrey è stato pagato esattamente 23 milioni di dollari per lavorare in questo film.

              - L'ultima volta che Jim Carrey e Joel Schumacher hanno lavorato insieme era in Batman Forever (1995). In quel film, il personaggio di Carrey (l'Enigmista) ha anche mostrato un ossessione per i numeri, che ha usato per rappresentare le lettere dell'alfabeto nei suoi enigmi. I numeri erano 1, 8 e 5. Batman capì che 1 e 8 stavano per 18. Quindi 18 + 5 = 23.

              - Il numero 23 è una W, e in "Batman Forever" c'è una scena di Carrey sotto una W (il cancello esterno Wayne Manor).

              - Il numero delle Foot Locker di Walter Sparrow è 85307.
              La somma dei numeri 8, 5, 3 e 7 dà 23.

               

               

            8. Illuminate --- Nur für Dich

              Weggewischt, wie eine Träne,
              geweint aus deinem Auge,
              bevor sie noch den weg
              zu deinem Herzen fand.
              Ausradiert, wie falsche Worte
              auf weißem Blatt Papier,
              auf dem nichts weiter als doch
              nur mein Name stand.


              Doch nur für dich sind diese Zeilen
              denn wenn die Zeit die Wunden heilt,
              will ich trotzen den Gezeiten,
              wie Felsen, der die Woge bricht!
              Und nur für dich sind diese Worte,
              und nur zu dir führt mich der Weg,
              auf dem ich reisen kann in Träumen
              durch Felsen, hin bis zum Sonnenlicht!

              Ausrangiert, wie eine Puppe,
              in einer Truhe längst verstaubt,
              bevor sie noch den Weg in deine Arme fand.
              Die Seiten sind verbrannt,
              im Drehbuch meines Seins,
              in dem nichts weiter als doch
              nur mein Leben stand.

              Doch nur für dich sind diese Zeilen
              denn wenn die Zeit die Wunden heilt,
              will ich trotzen den Gezeiten,
              auch wenn die Woge mich zerbricht!
              Und nur für dich sind diese Worte,
              denn es führt kein Weg zu dir,
              auf dem ich reisen kann im Leben,
              so bleib' ich fern dem Sonenlicht!

            9. Linea Aspera ----- Synapse
               
              A single moment was enough to create this:
              a retinal distraction when a scatter of light
              hits and forms an image.
              Perfection is the harshest term.
              The shade of your eyes is a curse, it's a curse.
              Don't look at me.
              Don't look at me, it hurts.
              The neurons have fired:
              a torrential surge through the optic nerve…
              I can't find the words.
              The warmth of a body in an empty bed…
              When only the scent is left, only dissent is left.
              It's too late for rational sense, the neurons have fired.
              A single moment was enough to create this:
              a retinal distraction when a scatter of light
              hits and forms an image.
              Perfection is the harshest term.
              The shade of your eyes is a curse, it's a curse.
              Don't look at me.
              Don't look at me,
              it hurts.
            10. ATHAMAY --- Falling

              Bodies of blood
              Bodies in love
              Chains that bind
              Evil in mind

              Godlike, piercing
              Bleeding, deceiving

              Falling
              Falling, down, down, down
              I'm falling back
              Into a wave of pain as I sit,
              And lacerate my veins
              Falling back
              Falling, down, down, down
              I'm falling back
              Into a wave of pain as I sit,
              And lacerate my veins

              Death of flesh
              Dead and bled
              Tied and tortured
              It's time for slaughter

              Bloody, bleeding
              Burned, seething

              Falling
              Falling, down, down, down
              I'm falling back
              Into a wave of pain as I sit,
              And lacerate my veins
              Falling back
              Falling, down, down, down
              I'm falling back
              Into a wave of pain as I sit,
              And lacerate
              My veins

              Sea of skin,
              Pain and pleasure
              On your knees,
              It's time to please

              Slashed, degraded
              Sinner, sadist

              Falling
              Falling, down, down, down
              I'm falling back
              Into a wave of pain as I sit,
              And lacerate my veins
              Falling back
              Falling, down, down, down
              I'm falling back
              Into a wave of pain as I sit,
              And lacerate
              My veins
              Falling

            11. ---------- Edgar Allan Poe

               

              Alone


              Non mi importa che la mia terrena sorte,
              abbia, della Terra, poco avuto
              e che anni d’amor si sian dissolti
              nel delirio di un minuto.

              Non mi importa che il meschino
              rispetto a me felice e dolce stia
              ma che tu ti immischi al mio destino
              per cui son di passaggio, sulla via.

              Non mi importa che le fonti della gioia
              zampillino, ahimè, di lacrimare
              che il tremor di un bacio
              scosse tanti anni in tristo andare,

              ne che i fior di venti primavere,
              che appassiti son mentre crescevan,
              giacian morti nel mio cuore
              con il peso di stagion ricolme in nevi

              e manco che l’erba, oh! Attecchir possa!
              Sulla mia tomba stia crescendo o sia cresciuta.
              Ma che , star da solo io non possa,
              mentre son vivo e morto, amata mia perduta.

            12. -------— Ross Rosenberg

              Quando il secchio del narcisista è vuoto, il che per loro è un problema perpetuo, la loro esperienza di “amore” svanisce misteriosamente. Ciò che una volta era iniziato come il sogno dell’”anima gemella” si trasforma rapidamente nell’incubo del “compagno di cella”. Faranno tutto il necessario per trovare una fonte da cui possano aspirare tutta l’acqua. Il loro disperato bisogno di tenere il secchio sempre pieno li riporta magneticamente alla ricerca dell’abbraccio amorevole degli innamorati perdonatori, magnanimi e altruisti – i loro co-dipendenti; o li costringe a trovare un’altra fonte ugualmente co-dipendente. E, non appena il partner consolidato o il nuovo co-dipendente riempie ancora una volta d’amore il loro secchio… eccoli vederli nuovamente vuoti per l’idea del tutto soggettiva che si sono fatti delle relazioni

               

              Fütter mein Ego!
              Fütter mein Ego!
              Fütter mein Ego!
              Lass uns noch was Wodka holen
              russische Vitamine
              Ich glaub, wir müssen nochmal hin
              Ich glaub, der Typ schläft schon
              Niemals. Bestimmt! Niemals!
              Zieh!
              Niemals schlafen! Alles Lügen!
              Staubiges Vergnügen!
              Telefon! Zieh!
              Hörst du das nicht?
              Eine fixe Idee geht durchs Zimmer
              Riemenschneider schnitzt sie in meine Gehirnwindungen
              dübelt sich in meinen Kopf
              Später dann
              kannst du Regale dran aufstellen, oder …
              Zieh! Telefon! Jetzt aber wirklich
              Sag mal hörst du das nicht?
              Zieh! Das brennt ja wie verrückt!
              Fütter mein Ego!
              Fütter mein Ego!
              Fütter mein Ego!
              Ich bin das ganze chinesische Volk
              und Yü-Gung kann Berge versetzen
              und alles ist wichtig
              Wovon reden wir denn die ganze Zeit?
              Zieh! Pst!
              Numb your ideals!
              Numb your ideas…
              Oder simpel deine Zähne!
              In meinem Mund ist sowieso alles verrottet
              und meine Nase hat direkten Zugang zum Gehirn
              Ich bin 6 m gross und alles ist wichtig
              Ich bin 9 m gross und alles ist mehr als wichtig
              Ich bin 12 m gross und alles ist unvorstellbar
              Fütter mein Ego
              Fütter mein Ego!
              Fütter mein Ego!
              Fütter mein Ego a go go
              Zieh!
              Ich bin das ganze chinesische Volk
              und Yü-Gung kann Berge versetzen
              Bin 6m gross
              Bin 9m gross
              Bin 12m gross und
              Fütter mein Ego
              Fütter mein Ego!
              Fütter mein Ego!
              Heut Nacht!
              Niemals schlafen
              Alles Lügen
              Staubiges Vergnügen

            13. Before Sunset - Prima del tramonto
              Sono davvero felice solo quando sto per conto mio, del resto stare da soli è meglio che stare con un'amante e sentirsi soli.
              Per me ora è difficile essere romantica, all'inizio sei motivata, ma dopo aver preso tante fregature tu chiudi in un bel cassetto tutte le tue grandi illusioni e raccogli quello che la vita ti mette davanti.

               


               

              1. fashionista0

                fashionista0

                "Quando ero piccola mia madre mi diceva che arrivavo sempre tardi a scuola, un giorno mi seguì per capire il perché, io osservavo le castagne che cadevano dagli alberi rotolare sul marciapiede o le infinite processioni di formiche, l'agitarsi al vento di una foglia e la sua ombra..queste cose.
                Con le persone faccio lo stesso, colgo dei particolari in loro, dettagli che mi colpiscono e di cui poi sento la mancanza, a volte per sempre."

                Esistono poche persone che vivono la vita in questo modo, e sono tra le più interessanti, almeno dal mio punto di vista :)

              2. dyinglightsite

                dyinglightsite

                :)

                idem ...

                hai colto nel segno

            14. -----------------— Aldous Huxley

              il fascino della storia e la sua lezione enigmatica consistono nel fatto che, di epoca in epoca, nulla cambia e tuttavia ogni cosa è completamente diversa..

              Ooh, stop
              With your feet in the air and your head on the ground
              Try this trick and spin it, yeah
              Your head will collapse
              But there's nothing in it
              And you'll ask yourself
              Where is my mind
              Where is my mind
              Where is my mind
              Way out in the water
              See it swimmin'
              I was swimmin' in the Caribbean
              Animals were hiding behind the rock
              Except the little fish
              But they told me, he swears
              Tryin' to talk to me koi koy
              Where is my mind
              Where is my mind
              Where is my mind
              Way out in the water
              See it swimmin'
              With your feet in the air and your head on the ground
              Try this trick and spin it, yeah
              Your head will collapse
              If there's nothing in it
              And you'll ask yourself
              Where is my mind
              Where is my mind
              Where is my mind
              Way out in the water
              See it swimmin'
              Ooh
              With your feet in the air and your head on the ground
              Ooh
              Try this trick and spin it, yeah
              Ooh
              Ooh
              1. fashionista0

                fashionista0

                Intramontabile.

            15. Lode del dubbio
              ------- Bertolt Brecht

              Sia lode al dubbio!
              Vi consiglio, salutate
              serenamente e con rispetto
              chi come moneta infida pesa la vostra parola!
              Vorrei che foste accorti,
              che non deste con troppa fiducia la vostra parola.

              Leggete la storia e guardate
              in fuga furiosa invincibili eserciti.
              In ogni luogo
              fortezze indistruttibili rovinano
              e anche se innumerabile era l'armata salpando,
              le navi che tornarono le si poté contare.

              Fu così un giorno un uomo sulla inaccessibile vetta
              e giunse una nave alla fine dell'infinito mare.

              Oh bello lo scuoter del capo
              su verità incontestabili!
              Oh il coraggioso medico che cura
              l'ammalato senza speranza!

              Ma d'ogni dubbio il più bello
              è quando coloro che sono
              senza fede, senza forza, levano il capo
              e alla forza dei loro oppressori
              non credono più!

              Oh quanta fatica ci volle
              per conquistare il principio!
              Quante vittime costò!
              Com'era difficile accorgersi
              che fosse così e non diverso!
              Con un respiro di sollievo un giorno
              un uomo nel libro del sapere lo scrisse.

              Forse a lungo là dentro starà e più generazioni
              ne vivranno e in quello vedranno un'eterna sapienza
              e spezzeranno i sapienti chi non lo conosce.
              Ma può avvenire che spunti un sospetto, di nuove esperienze,
              che quella tesi scuotano. Il dubbio si desta.
              E un altro giorno un uomo dal libro del sapere
              gravemente cancella quella tesi.

              Intronato dagli ordini, passato alla visita
              d'idoneità da barbuti medici, ispezionato
              da esseri raggianti di fregi d'oro, edificato
              da solennissimi preti, che gli sbattono alle orecchie
              un libro redatto da Iddio in persona,

              erudito da impazienti pedagoghi, sta il povero e ode
              che questo mondo è il migliore dei mondi possibili e che il buco
              nel tetto della sua stanza è stato proprio previsto da Dio.

              Veramente gli è difficile
              dubitare di questo mondo.
              Madido di sudore si curva l'uomo
              che costruisce la casa dove non lui dovrà abitare.

              Ma sgobba madido di sudore anche l'uomo
              che la propria casa si costruisce.
              Sono coloro che non riflettono, a non
              dubitare mai. Splendida è la loro digestione,
              infallibile il loro giudizio.
              Non credono ai fatti, credono solo a se stessi.
              Se occorre, tanto peggio per i fatti.
              La pazienza che han con se stessi
              è sconfinata. Gli argomenti
              li odono con gli orecchi della spia.


              Con coloro che non riflettono e mai dubitano
              si incontrano coloro che riflettono e mai agiscono.
              Non dubitano per giungere alla decisione, bensì
              per schivare la decisione. Le teste
              le usano solo per scuoterle. Con aria grave
              mettono in guardia dall'acqua i passeggeri dl navi che affondano.
              Sotto l'ascia dell'assassino si chiedono se anch'egli non sia un uomo.


              Dopo aver rilevato, mormorando,
              che la questione non è ancora sviscerata vanno a letto.
              La loro attività consiste nell'oscillare.
              Il loro motto preferito è: l'istruttoria continua.


              Certo, se il dubbio lodate
              non lodate però
              quel dubbio che è disperazione!
              Che giova poter dubitare, a colui
              che non riesce a decidersi!
              Può sbagliare ad agire
              chi di motivi troppo scarsi si contenta!
              Ma inattivo rimane nel pericolo
              chi di troppi ha bisogno.

              Tu, tu che sei una guida, non dimenticare
              che tale sei, perché hai dubitato
              delle guide! E dunque a chi è guidato
              permetti il dubbio!