• 41 anni
  • Ultima Visita

Attività di reputazione

  1. Mi piace
    valenvintage ha aggiunto una reazione a odessa1920 per l'aggiornamento : Con chi parlo quando parlo da sola? Forse la vita è una persona.
 Se taccio e ascolto   
    Con chi parlo quando parlo da sola?
    Forse la vita è una persona.

    Se taccio e ascolto, mi sembra di sentirla.

  2. Mi piace
    valenvintage ha aggiunto una reazione a odessa1920 per l'aggiornamento : Quasi odore Settembre. Mese obliquo. Giorni obliqui. Ore oblique. Minuti obliqui. Se   
    Quasi odore
    Settembre. Mese obliquo. Giorni obliqui. Ore oblique. Minuti obliqui. Settembre è un piano inclinato. Dopo agosto – “il mese più freddo dell’anno” – una infinita, piatta, uniforme, gialla e sabbiosa landa desolata, a settembre tutto lievemente si inclina e tutto discende, tutto si dipana, si srotola, si slaccia: i raggi del sole, le ore di luce, le ombre, la temperatura, la pioggia, le foglie, i sapori, gli odori…
     
    E le nuvole si abbassano, quasi come per cercare un contatto dopo essere state via per tanto tempo, sembra che dicano: ehi, siamo tornate! Guarda un po’ su! Le nuvole prendono forma, il cielo si popola, si anima… assumono le sembianze più strane, non si confondono, delineano i propri contorni, la propria personalità, sbuffano, si gonfiano, ma solo per chi le sa guardare.
     
    Ed io, giù giù, in basso, annuso l’aria e la terra, coloro gli odori come un cane con il naso al vento, cerco di usare l’olfatto, un senso quasi atrofizzato nell’uomo, forse proprio perché racchiude la nostra parte istintiva, utilizzato prevalentemente in due attività, che poi, non a caso, sono le più primordiali: mangiare e copulare.
     
    Ed poi ancora io, ancora più in basso, annuso te, a settembre, tu che assomigli un po’ a settembre, dopo il sole a picco e le spiagge affollate e le stelle cadenti e il sale sulla pelle e le docce fredde, selvatico e famelico, pudico ed insicuro procedi a scatti, ti acquatti, strisci, pronto ad afferrare, a mordere, e poi a fuggire, quasi senza lasciare scampo, quasi senza lasciare il tempo.
     
    Il tuo naso-rettile striscia e sguscia sulla mia pelle, sul mio petto, sulla mia schiena, mi annusi come in cerca di qualcosa, forse dell’odore perfetto, di un odore che si agganci al tuo, o forse di una sinergia di odori, di un odore ineluttabile, un odore che non sia né il mio, né il tuo, bensì qualcosa di sconosciuto alle tue narici ed alle mie, sconosciuto e familiare, un odore dove fuggire, nasconderti, ricominciare, rifugiarti, dove coprirti, un odore del tuo settembre.
     

  3. Mi piace
    valenvintage ha aggiunto una reazione a odessa1920 per l'aggiornamento : I poeti hanno una spiccata tendenza a volare, a partire per un altrove…
Ma sanno che   
    I poeti hanno una spiccata tendenza a volare, a partire per un altrove…
Ma sanno che non possono staccarsi troppo da terra: diventerebbero solo aria. Quindi tengono i piedi a terra e si allungano, si protendono… 
    Alla fine dei conti stanno cercando di sollevare la terra stessa – attaccata ai loro piedi – un po’ più su!

  4. Mi piace
    valenvintage ha aggiunto una reazione a odessa1920 per l'aggiornamento : Nel cuore del bosco mi venne in mente qualcosa che avevo letto sulla dendrocronologia   
    Nel cuore del bosco mi venne in mente qualcosa che avevo letto sulla dendrocronologia. 
So, come sanno tutti, che gli anelli concentrici del tronco degli alberi indicano l’età della pianta. Mi pare che il primo a intuirlo fu Leonardo, il solito genio. 
 Ogni tanto leggo le cose di Tiziano Fratus che va alla ricerca degli alberi monumentali. La loro età è sbalorditiva. So di un Pinus Longaeva del Nevada, tagliato nel 1964 alla veneranda età di quasi 5.000 anni. E di un abete rosso scoperto in Svezia che dall’alto dei suoi 9.550 anni è il decano della vita sulla terra. È la stessa età della civiltà umana se si pensa che l’inizio dell’agricoltura viene fatta risalire a circa 10.000 anni fa. 
 Nel cuore del bosco mi guardo attorno immaginando che da qualche parte ci sia uno di questi vegliardi. Mi sorprende il loro silenzio sulle cose che hanno potuto osservare. Forse un giorno, con altre tecniche, potremo farli raccontare.  
E penso a quanto corta appare al confronto la mia esistenza.
    Bisogna che recuperi in intensità quello che perdo in longevità!    
  5. Mi piace
    valenvintage ha aggiunto una reazione a odessa1920 per l'aggiornamento : Corteggio la Bellezza fin dal risveglio. 
Ne inspiro il profumo a fondo.
 Ne regalo a   
    Corteggio la Bellezza fin dal risveglio.
    
Ne inspiro il profumo a fondo.

    Ne regalo a piene mani.

  6. Mi piace
    valenvintage ha aggiunto una reazione a odessa1920 per l'aggiornamento : Il Mondo Reale dev’essere davvero un luogo terribile. Un luogo dove le idee innovativ   
    Il Mondo Reale dev’essere davvero un luogo terribile. Un luogo dove le idee innovative non funzionerebbero mai. Le tue idee innovative e visionarie. 
 Il Mondo Reale è una scusa per gente imbevuta di pessimismo. Possiamo lasciare nel Mondo Reale coloro che amano viverci. 
 Noi sogniamo.  


  7. Mi piace
    valenvintage ha aggiunto una reazione a odessa1920 per l'aggiornamento : Lui sapeva molto di più sulla vita e dintorni.
 Io ascoltavo i suoi discorsi e contav   
    Lui sapeva molto di più sulla vita e dintorni.

    Io ascoltavo i suoi discorsi e contavo i miei giorni.

    Un giorno mi disse, con una certa commozione: 

    guarda, a volte mi siedo e penso,

    a volte mi siedo e basta!
     

  8. Mi piace
    valenvintage ha aggiunto una reazione a odessa1920 per l'aggiornamento : Nelle piante io vedo una traccia fisica di un potente slancio verso l'alto. Un allung   
    Nelle piante io vedo una traccia fisica di un potente slancio verso l'alto. Un allungare le mani della Terra per aggrapparsi al cielo, per sganciarsi da una presa che la trattiene, per sollevarsi alla leggerezza dell'aria e volare.
 O anche, il costruire pazientemente gradini per una scalata, riprendendo pazientemente il lavoro, ogni mattina, ogni stagione....
     

  9. Mi piace
    valenvintage ha aggiunto una reazione a odessa1920 per l'aggiornamento : La luce della sala si è accesa nel castello
. Forse che il Re non riesce a dormire?
    
    La luce della sala si è accesa nel castello
.
    Forse che il Re non riesce a dormire?
 
    O è la Regina che si aggira preoccupata tra le sale vuote?

    La Pricipessa, forse, che si appresta alla sua cavalcata notturna, sotto la luce della luna!
     

  10. Mi piace
    valenvintage ha aggiunto una reazione a odessa1920 per l'aggiornamento : Nella luce del mattino, di nuovo, sempre, la superficie delle cose pare avvolgere un   
    Nella luce del mattino,
    di nuovo, sempre,
    la superficie delle cose
    pare avvolgere un mistero,
    pulsante e caldo, 
    acquattato dietro là 
    dove termina lo sguardo.
    La pelle del mondo
    è una bellezza mozzafiato,
    mi accende immantinente
    per la danza della vita.
    Il mio gesto è un papavero
    esplosivo. 
     

  11. Mi piace
    valenvintage ha aggiunto una reazione a gianni1972e per l'aggiornamento : Ciao un cordiale saluto    
    Ciao un cordiale saluto 
  12. Mi piace
    valenvintage ha aggiunto una reazione a odessa1920 per l'aggiornamento : L’albero disobbediente   Per vocazione o per dispetto,
 era saltato di qua dal murett   
    L’albero disobbediente
     
    Per vocazione o per dispetto,

    era saltato di qua dal muretto.

    “Ho la mia vita, io non m’imbranco!”   era il suo motto, scritto sul tronco.   
E sviluppandosi di qua dal muro
   lui ce l’aveva molto più duro.
   “Beh – gli dicevano i suoi fratelli –
   forse di qua noi siam meno belli?”
   “Questo argomento, via!, qui non regge.
   Io sono libero e voi siete gregge!”    
  13. Mi piace
    valenvintage ha aggiunto una reazione a lullabyblue0 per l'aggiornamento : Oggi vado con questa..      
    Oggi vado con questa.. 
     
  14. Mi piace
    valenvintage ha aggiunto una reazione a odessa1920 per l'aggiornamento : La principessa triste   Io penso, Principessa, che sempre il mondo per noi è stato tr   
    La principessa triste
     
    Io penso, Principessa, che sempre il mondo per noi è stato troppo. Siamo consapevoli dei nostri limiti nel momento in cui avvertiamo questo troppo. Ma il punto è da un'altra parte. Un mondo troppo è un mondo interessante, da esplorare, da meravigliarsene, da giraci dentro, da trafficarci in mezzo... Non è questo il troppo che senti tu. Il tuo troppo è che non vuoi più giocare, non vuoi più essere sorpresa. Vuoi solo aver avuto!