• Donna
  • 44 anni
  • Pisa (PI)
  • Ultima Visita

    Più di un mese fa

Su di me

  • Compleanno
    6 Luglio
  • Situazione sentimentale
    Single
  • Altezza
    160 cm
  • Occhi
    Verdi
  • Capelli
    Castano scuro
  • Figli
    No
  • Segno Zodiacale
    Cancro

Mi piace un sacco

Sport Libri Cinema Musica Tv e Serie Tv Cucina Viaggi Running Calcetto Ballo Yoga Arte Moda Fotografia HI-Tech Natura e Animali Videogiochi

Visite recenti

3844 visite al Profilo

Chi seguo Vedi tutti

MyBlog

Crea gratis il tuo blog in Wordpress e guadagna con Google AdSense

Apri il tuo Blog

I miei Blog

    Gestisci blog

    Genio

    Ad ogni domanda una risposta.
    Cosa desideri sapere?

    Fai una domanda

    Le mie domande

    Le mie risposte

      Vedi tutto

      Forum

      Lancia il tuo Forum condividi informazioni idee e opinioni

      Apri forum

      Le mie discussioni

        I miei post

          Vedi tutto

          Siti

          Scegli il tema che preferisci,
          personalizzalo come vuoi e sei subito online!

          Crea il tuo sito gratis

          Il mio sito

            Singolo aggiornamento

            Visualizza tutti gli aggiornamenti di ophrys76

            1. oggi si va alle urne ...

               

               

              “Restiamo umani” 
              Stamani camminavo per strada , vicino a vi Palestro e ho intercettato una conversazione . “Prima si tenevano le porte aperte, ci si voleva bene …” ci si voleva bene .. nonostante il credo politico. Perché anche prima c’erano diverse fazioni ,proprio come ce ne sono adesso, prima si faceva politica filosofeggiando su ideologie e esprimendo le proprie idee , neanche prima si era d’accordo gli uni con gli altri , ma ci si rispettava . Non appartengo a nessun credo politico, o meglio io sono Anarchica , e l’ho maturato da relativamente poco, un’anarchica che riesce a parlare con tutti , se fatto con rispetto. Restare umani significa rispettare il prossimo , accogliere impensierì dell’altro , nn necessariamente condividerlo, ma rispettarlo . Uniti verso un obbiettivo comune, il benessere della comunità . La comunità che negli ultimi decenni è cambiata , di età e anche di colore … neanche noi abbiamo popolato il Sud America, il Belgio e altre centinaia di stati decenni fa arrivando su navi o viaggi “regolari” ci siamo insediati e dopo inizi di discriminazioni ci siamo integrati e abbiamo iniziato a contribuire al benessere di quel paese, la storia è ciclica e si ripete, si sa. Allora perché in questo momento buio , di disperazione non riusciamo a fare del passato in cui siamo stati protagonisti ghettizzati non riusciamo a trovare una soluzione che giovi a chi fugge e a chi accoglie ? Alziamo muri, costruiamo recinti e puntiamo il dito . 
              Un momento fatto di luoghi comuni, di accuse e di cattiveria tutt’altro che costruttiva, restiamo umani, se causiamo un danno non scappiamo ma assumiamocene la responsabilità per trovare una soluzione. Se abbiamo di più del necessario cerchiamo di condividerlo con il vicino che magari ne ha più bisogno . Non chiudiamo le finestre sorvegliamo la casa del vicino ( in scozia ad Edimburgo nei quartieri ci sono cartelli che dicono “ i vicino stanno guardando “ il ladro è scoraggiato), occupiamo le strade passeggiando e siamo solidali .Il mio pensiero è utopico ? Non credo, applicarlo a piccole dosi nella quotidianità creerebbe un’onda d’urto che potrebbe travolgerci e finalmente renderci liberi dall’immondizia che ci propinano i media, dalle cattiverie che si sparano ai piani alti , come nel calcio si diventa tutti allenatori e presidenti di squadre multimilionarie noi diventiamo politici che guardano i loro leader brindare, sprecare, sciupare, occupare e dirigere il paese in un modo in cui tu realmente non vorresti che fosse guidato.siamo parte di un Europa ormai, lo abbiamo scelto cerchiamo di collaborare . Impariamo da chi ha trovato il modo di gestire tutto senza provocare danni ma arricchendosi delle risorse che sono arrivate … io sono un’anarchica , io sono umana , io non rispondo alle provocazioni ma mi confronto in un dialogo pulito, senza parolacce ne schifezze … iniziamo dinuovo a renderci conto che da soli non siamo nessuno, il cervello di un solo uomo può essere la soluzione a tutto ?Dobbiamo essere obbiettivi e come cittadini scegliere di essere rappresentati da qualcuno che lavora per noi e non per scalare il mondo della politica e farsi una cuccetta calda e ben retribuita a spese del proprio paese … restiamo umani , equità … ce n’è per tutti , non consegnamo tutto in mano ad uno solo , lui ne godrà e tu lo difenderai senza nessun ritorno, invece di poterne far parte e spartire la ricchezza che abbiamo e che siamo.

              Ps e quando qualcuno si arroga il diritto di importi come amare e chi amare ... penso che ogni limite sia superato e la cosa diventa REALMENTE inaccettabile e orribile .