Attività di reputazione

  1. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da londoncalling6 per l'aggiornamento : Secondo la mitologia giapponese sulla luna si intravede una lepre. Si racconta che ta   
    Secondo la mitologia giapponese sulla luna si intravede una lepre. Si racconta che tanti anni fa sulla terra vivessero felicemente e in amicizia una scimmia, una lepre e una volpe.
    Un potente dio venne a conoscenza di questa grande amicizia tra animali così diversi e decise di verificarla: avrebbe premiato tanta lealtà.
    Arrivato sulla terra si presentò ai tre amici spacciandosi per un povero vecchio affamato. La volpe e la scimmia, sperando in una ricompensa, si misero a raccogliere bacche e verdure per sfamarlo, ma la lepre continuò a giocare spensierata, perché quella era la sua natura.
    Allora la scimmia e la volpe le dissero di raccogliere dei rametti per loro e di ammucchiarli e accenderli. Lei li accontentò e i suoi amici la spinsero sul fuoco e la servirono all'affamato vecchio che, colto da orrore per quel tradimento pensò che l'unica davvero leale fra i tre fosse stata la lepre e, come premio, la fece salire fino al palazzo della luna dove le fu resa la vita che divenne eterna.
  2. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da londoncalling6 per l'aggiornamento : Secondo la mitologia giapponese sulla luna si intravede una lepre. Si racconta che ta   
    Secondo la mitologia giapponese sulla luna si intravede una lepre. Si racconta che tanti anni fa sulla terra vivessero felicemente e in amicizia una scimmia, una lepre e una volpe.
    Un potente dio venne a conoscenza di questa grande amicizia tra animali così diversi e decise di verificarla: avrebbe premiato tanta lealtà.
    Arrivato sulla terra si presentò ai tre amici spacciandosi per un povero vecchio affamato. La volpe e la scimmia, sperando in una ricompensa, si misero a raccogliere bacche e verdure per sfamarlo, ma la lepre continuò a giocare spensierata, perché quella era la sua natura.
    Allora la scimmia e la volpe le dissero di raccogliere dei rametti per loro e di ammucchiarli e accenderli. Lei li accontentò e i suoi amici la spinsero sul fuoco e la servirono all'affamato vecchio che, colto da orrore per quel tradimento pensò che l'unica davvero leale fra i tre fosse stata la lepre e, come premio, la fece salire fino al palazzo della luna dove le fu resa la vita che divenne eterna.
  3. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da londoncalling6 per l'aggiornamento : Secondo la mitologia giapponese sulla luna si intravede una lepre. Si racconta che ta   
    Secondo la mitologia giapponese sulla luna si intravede una lepre. Si racconta che tanti anni fa sulla terra vivessero felicemente e in amicizia una scimmia, una lepre e una volpe.
    Un potente dio venne a conoscenza di questa grande amicizia tra animali così diversi e decise di verificarla: avrebbe premiato tanta lealtà.
    Arrivato sulla terra si presentò ai tre amici spacciandosi per un povero vecchio affamato. La volpe e la scimmia, sperando in una ricompensa, si misero a raccogliere bacche e verdure per sfamarlo, ma la lepre continuò a giocare spensierata, perché quella era la sua natura.
    Allora la scimmia e la volpe le dissero di raccogliere dei rametti per loro e di ammucchiarli e accenderli. Lei li accontentò e i suoi amici la spinsero sul fuoco e la servirono all'affamato vecchio che, colto da orrore per quel tradimento pensò che l'unica davvero leale fra i tre fosse stata la lepre e, come premio, la fece salire fino al palazzo della luna dove le fu resa la vita che divenne eterna.
  4. Mi piace
    odessa1920 ha aggiunto una reazione a demetrios66 per l'aggiornamento :     
     
  5. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da londoncalling6 per l'aggiornamento : Secondo la mitologia giapponese sulla luna si intravede una lepre. Si racconta che ta   
    Secondo la mitologia giapponese sulla luna si intravede una lepre. Si racconta che tanti anni fa sulla terra vivessero felicemente e in amicizia una scimmia, una lepre e una volpe.
    Un potente dio venne a conoscenza di questa grande amicizia tra animali così diversi e decise di verificarla: avrebbe premiato tanta lealtà.
    Arrivato sulla terra si presentò ai tre amici spacciandosi per un povero vecchio affamato. La volpe e la scimmia, sperando in una ricompensa, si misero a raccogliere bacche e verdure per sfamarlo, ma la lepre continuò a giocare spensierata, perché quella era la sua natura.
    Allora la scimmia e la volpe le dissero di raccogliere dei rametti per loro e di ammucchiarli e accenderli. Lei li accontentò e i suoi amici la spinsero sul fuoco e la servirono all'affamato vecchio che, colto da orrore per quel tradimento pensò che l'unica davvero leale fra i tre fosse stata la lepre e, come premio, la fece salire fino al palazzo della luna dove le fu resa la vita che divenne eterna.
  6. Mi piace
    odessa1920 ha aggiunto una reazione a nancy19821 per l'aggiornamento : Piccoli particolari    
    Piccoli particolari 


  7. Mi piace
    odessa1920 ha aggiunto una reazione a giasone007 per l'aggiornamento :   


  8. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da theoldandthesea per l'aggiornamento : Il primo principio della mia esistenza rappresenta una formulazione del principio di   
    Il primo principio della mia esistenza rappresenta una formulazione del principio di conservazione dell'insofferenza e afferma che l'insofferenza dentro di me non si crea né si distrugge, ma si trasforma, passando da una forma a un'altra.    
  9. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da theoldandthesea per l'aggiornamento : Il primo principio della mia esistenza rappresenta una formulazione del principio di   
    Il primo principio della mia esistenza rappresenta una formulazione del principio di conservazione dell'insofferenza e afferma che l'insofferenza dentro di me non si crea né si distrugge, ma si trasforma, passando da una forma a un'altra.    
  10. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da theoldandthesea per l'aggiornamento : Il primo principio della mia esistenza rappresenta una formulazione del principio di   
    Il primo principio della mia esistenza rappresenta una formulazione del principio di conservazione dell'insofferenza e afferma che l'insofferenza dentro di me non si crea né si distrugge, ma si trasforma, passando da una forma a un'altra.    
  11. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da theoldandthesea per l'aggiornamento : Il primo principio della mia esistenza rappresenta una formulazione del principio di   
    Il primo principio della mia esistenza rappresenta una formulazione del principio di conservazione dell'insofferenza e afferma che l'insofferenza dentro di me non si crea né si distrugge, ma si trasforma, passando da una forma a un'altra.    
  12. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da theoldandthesea per l'aggiornamento : Il primo principio della mia esistenza rappresenta una formulazione del principio di   
    Il primo principio della mia esistenza rappresenta una formulazione del principio di conservazione dell'insofferenza e afferma che l'insofferenza dentro di me non si crea né si distrugge, ma si trasforma, passando da una forma a un'altra.    
  13. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da dyinglightsite per l'aggiornamento : Essere amati non basta. È più importante qualcuno da amare.  Qualcuno verso cui tende   
    Essere amati non basta.
    È più importante qualcuno da amare.  Qualcuno verso cui tendere, sentirsi la tensione dentro le viscere, quella tensione non risolta mai del tutto.  C’è chi quando sente diminuire quella tensione appena un po’ molla la presa e si volge con mente e corpo altrove. Inevitabilmente poi quando si ama e magari si è ricambiati e la relazione prende forma quella tensione svanisce in una nuvola di fumo. C'è chi cerca per una vita di spazzare via quel fumo e adagiarsi così e chi cerca di nascondersi dentro quel fumo.  La mia natura è decisamente la seconda.
  14. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da dyinglightsite per l'aggiornamento : Essere amati non basta. È più importante qualcuno da amare.  Qualcuno verso cui tende   
    Essere amati non basta.
    È più importante qualcuno da amare.  Qualcuno verso cui tendere, sentirsi la tensione dentro le viscere, quella tensione non risolta mai del tutto.  C’è chi quando sente diminuire quella tensione appena un po’ molla la presa e si volge con mente e corpo altrove. Inevitabilmente poi quando si ama e magari si è ricambiati e la relazione prende forma quella tensione svanisce in una nuvola di fumo. C'è chi cerca per una vita di spazzare via quel fumo e adagiarsi così e chi cerca di nascondersi dentro quel fumo.  La mia natura è decisamente la seconda.
  15. Mi piace
    odessa1920 ha aggiunto una reazione a fleurdelys00 per l'aggiornamento : Perché è una sinfonia dolceamara, questa vita   
    Perché è una sinfonia dolceamara, questa vita
  16. Mi piace
    odessa1920 ha aggiunto una reazione a fleurdelys00 per l'aggiornamento : Attraversa l’anima Attraversa l’anima come una lama e ne sonda i paesaggi ora mesti,   
    Attraversa l’anima
    Attraversa l’anima
    come una lama
    e ne sonda i paesaggi
    ora mesti, ora bui
    dove corvi neri come pece
    gracchiano così forte
    da grattarti le pareti del cuore.
    Percorre deliziosi giardini
    decorati da candide margherite
    e scaldati da un tiepido sole primaverile.
    Ma quando la sua linfa
    Giunta all’apice scoppia
    il foglio si macchia.
    Unico tampone per tale ferita…
  17. Haha
    odessa1920 ha aggiunto una reazione a fleurdelys00 per l'aggiornamento : Oggi è piovedì !!!      
    Oggi è piovedì !!! 
     

  18. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da nuncepenza6 per l'aggiornamento : Sentirsi diversi è bello.   È questa la molla che ci spinge verso nuove esperienze.    
    Sentirsi diversi è bello.  
    È questa la molla che ci spinge verso nuove esperienze. 
    Sentirsi diversi. 
    Entrare in contatto con altri strati di noi stessi, finora sconosciuti. 
    Poi piano piano, la reiterazione delle emozioni e dei gesti, smussa le differenze e tutto se va.
     
  19. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da daliahnera per l'aggiornamento : Quante storie d'amore finiscono nonostante mesi o anni prima le stesse persone si sia   
    Quante storie d'amore finiscono nonostante mesi o anni prima le stesse persone si siano promesse amore eterno.
    Quante storie d'amore iniziano ogni giorno.
    In fondo capisco il dolore, la sofferenza e i pensieri di chi vuol farla finita.
    Quando si ripone noi stessi in un'altra persona e poi questa decide di non star più con noi il mondo ci cade addosso, ci sentiamo perduti, soli.
    Non quella solitudine che si prova quando siamo soli e a magari non si ama nessuno, quella solitudine dentro, che ci attorciglia le budella, ci buca l'anima, la solitudine diventa una gabbia, non una opportunità di incontrare altre persone.
    Bisogna però comprendere che al mondo ci sono milioni di persone che ci possono far felici e con cui possiamo condividere le nostre emozioni.
    Questo è un dato di fatto, nonostante quella solitudine lì che bisogna superare.
    In fondo Werther è stato uno stupido ma se Goethe non lo avesse fatto soffrire e morire sarebbe stato un personaggio noioso.
     

  20. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da daliahnera per l'aggiornamento : Quante storie d'amore finiscono nonostante mesi o anni prima le stesse persone si sia   
    Quante storie d'amore finiscono nonostante mesi o anni prima le stesse persone si siano promesse amore eterno.
    Quante storie d'amore iniziano ogni giorno.
    In fondo capisco il dolore, la sofferenza e i pensieri di chi vuol farla finita.
    Quando si ripone noi stessi in un'altra persona e poi questa decide di non star più con noi il mondo ci cade addosso, ci sentiamo perduti, soli.
    Non quella solitudine che si prova quando siamo soli e a magari non si ama nessuno, quella solitudine dentro, che ci attorciglia le budella, ci buca l'anima, la solitudine diventa una gabbia, non una opportunità di incontrare altre persone.
    Bisogna però comprendere che al mondo ci sono milioni di persone che ci possono far felici e con cui possiamo condividere le nostre emozioni.
    Questo è un dato di fatto, nonostante quella solitudine lì che bisogna superare.
    In fondo Werther è stato uno stupido ma se Goethe non lo avesse fatto soffrire e morire sarebbe stato un personaggio noioso.
     

  21. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da beautifullmind0 per l'aggiornamento : Molti mi dicono che sembro più giovane.  Confesso che un po' mi fa piacere ma non gli   
    Molti mi dicono che sembro più giovane.  Confesso che un po' mi fa piacere ma non gli do troppa importanza.
    In ogni caso da un po' mi sento addosso il tempo che passa.
    Io non mi sento né più giovane, né più vecchia, non credo che sentirsi di una certa età abbia molto senso: la mente non ha un'età anagrafica.
    La mente "è" e basta, esiste dentro di noi fuori dal tempo e quasi mai è in armonia con il corpo che possiede.  
  22. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da beautifullmind0 per l'aggiornamento : Non so come definire il mio stato d’animo adesso. Posso dire di stare bene? Non credo   
    Non so come definire il mio stato d’animo adesso.
    Posso dire di stare bene?
    Non credo.
    Ho pensieri ossessivi?
    Credo di essere sospesa, come sempre.
    Forse la mia salvezza (temporanea) sta in un certa disciplina che devo applicare alla mia vita.
    Giorno dopo giorno.
    Ore, minuti, secondi.
    Vivere prima di morire, meglio di morire prima di vivere.
    Decisamente.
     

  23. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da beautifullmind0 per l'aggiornamento : Per come ti scrivo, per come ti penso forse un po' di amo. Amo l'idea che ho di te, f   
    Per come ti scrivo, per come ti penso forse un po' di amo.
    Amo l'idea che ho di te, forse amo quella più di te.
    Comunque mi piace amare le idee.
    E tu sei una bella idea.  
  24. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da beautifullmind0 per l'aggiornamento : Spesso sono divisa tra la notte, il cuore della notte, ed il mattino. Questi sono i d   
    Spesso sono divisa tra la notte, il cuore della notte, ed il mattino. Questi sono i due momenti del giorno che preferisco: lotto tra la staticità e la lentezza della notte e la dinamicità del mattino
    Il mio animo è ben rappresentato dal quel quadro di Magritte in cui si vede un paesaggio notturno sotto un cielo diurno chiaro e luminoso.
    Vivere per sempre in un ipotetico mattino è però anche una condanna perché quando si ha tutto per possibilità è difficile prendere decisioni e intraprendere una strada ma in fondo questo è l'unico modo per mantenere accesi la fame, il desiderio e l'attrazione.
    Mi piace allora immaginare il mattino con il sole che sale, il pane caldo e buono e agire senza pensare, senza pensare alle cose, senza spingere niente e nessuno per lasciare che tutto si muova per passione e vitalità: forse questo intendeva Aristotele quando aveva immaginato che il Dio muovesse ogni cosa non spingendola ma attraendola, immagine bellissima assai nota a chi è innamorato ma io non so che cosa sia fino in fondo l'amore e mi dispiace.    
  25. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da beautifullmind0 per l'aggiornamento : Talvolta al mattino sono serena...   
    Talvolta al mattino sono serena...