Attività di reputazione

  1. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da nancy19821 per l'aggiornamento : La strada è una metafora potente: attiva in me il desiderio di andare alla scoperta d   
    La strada è una metafora potente: attiva in me il desiderio di andare alla scoperta del mondo, e delle dimensioni di vita che ancora non conosco ma mi appartengono nel profondo.

  2. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da melissa2407 per l'aggiornamento : Noi ci parlavamo, ancora, la sera, affacciati alla finestra, sui giardini del quartie   
    Noi ci parlavamo, ancora, la sera, affacciati alla finestra, sui giardini del quartiere, mentre la città trapassava dal tempo del lavoro e quello della casa. E tu dicevi spesso che non c’era tempo, nella giornata, per pensare a se stessi, alla propria vita, ai sogni, ai desideri… eri sempre preso da una qualche forma di compito che ti derivava dalla situazione.
    E mi dicevi: ma tu, ma tu, dove?
    E rimanevi così, a guardare dietro le mie spalle. E scuotevi il capo, e ripetevi: dove?

  3. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da davidek1982 per l'aggiornamento : Ci sono esperienze che solo chi le vive le può sentire e provare. In fondo non siamo   
    Ci sono esperienze che solo chi le vive le può sentire e provare.
    In fondo non siamo troppo diversi dagli insetti che sono attratti dalle luci notturne.
    Questi sbattono ossessivamente contro lampadine o sono bruciati da una candela senza una ragione apparente.
    In origine le farfalle notturne orientavano il proprio volo attraverso la luce lunare: per andare dritte volavano mantenendo un angolo costante con la luce emessa dalla luna. Poi con la comparsa delle luci artificiali evidentemente scambiano ogni luce con la luna e muoiono bruciate.
    Forse in origine anche per noi esisteva una sola luce da seguire.
    Chissà.

  4. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da antonio-21 per l'aggiornamento : Piove là fuori, ma dentro si sta al caldo e viene da giocare. Ricordo con piacere che   
    Piove là fuori, ma dentro si sta al caldo e viene da giocare. Ricordo con piacere che da bambina i giochi cominciavano spesso con: "Io ero... noi eravamo...". Ancora oggi "io ero..." è per me una tecnica creativa di straordinaria efficacia per inventare itinerari e affrontare le sfide…

  5. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da kan-dinsky per l'aggiornamento : Una persona è un mistero. Anche quando ti gira per casa, anche quando la frequenti da   
    Una persona è un mistero. Anche quando ti gira per casa, anche quando la frequenti da tempo. Non puoi rinchiuderla in una definizione. Non puoi incorniciarla. Perché la perdi.

    – Una finestra! – disse.

    – Una finestra? – chiesi.

    – La chiamo la buccia del mondo…

    – La buccia del mondo…?

    – Quello che vedi è la buccia. Una persona la incontri se incontri la sua anima. Si dice così in quasi tutte le lingue…

    – Incontrare l’anima di un altro…

    – Questo è possibile se la buccia del mondo diventa una finestra. Può succedere.

    Mi rendevo conto del significato della metafora che Pietro stava mettendo in campo.

    Sapevo che la buccia del mondo poteva nascondere e impedire l’incontro. Oppure poteva diventare una finestra per accedere e accogliere l’anima di un altro.

  6. Fantastico!
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da diegodelavega0 per l'aggiornamento : Qualcuno non si accontenta dei suoi confini: vuol essere poesia.   
    Qualcuno non si accontenta dei suoi confini: vuol essere poesia.

  7. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da maurigoli per l'aggiornamento : Ed è così pieno ed eccitato il momento in cui il sogno che avevi in cima alla lista m   
    Ed è così pieno ed eccitato il momento in cui il sogno che avevi in cima alla lista mostra il suo volto, salutandoti con la mano alzata tra gli eventi che arrivano imprevisti, non programmati.
    Il cuore di scatto raggiunge quella frequenza di battito che è la vita piena. La mente è piacevolmente confusa perché le cose nel quadro non collimano ancora, come le tessere di un puzzle appena rovesciate sul tavolo da una scatola nuova di zecca, ma tu sai che c’è un disegno che le destina ad incastrarsi armoniosamente tra loro. D’ora in poi è quel disegno che traccerà il sentiero verso il tuo orizzonte.
     
    Tutta la strada che hai percorso, ora acquista il suo senso. Ti accorgi che i lunghi periodi di cammino solitario, e l’inquietudine che hai sopportato con pazienza, che hai avuto compagna negli interminabili silenzi fiduciosi, e il dolore che hai accettato come un travaglio necessario, hanno aperto nella tua anima una grande dimora nuova di zecca, che ora accoglierà l’arrivo di vivaci carovane da oriente.
    Dicono che il cow boy, sempre in viaggio nelle sterminate praterie del West, lasci che sia il suo cavallo a decidere la strada al bivio appena incontrato. Io lascio che siano le forti emozioni a chiamarmi, come dice il poeta: “Quando l’amore chiama, seguilo”.

  8. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da maurigoli per l'aggiornamento : Ed è così pieno ed eccitato il momento in cui il sogno che avevi in cima alla lista m   
    Ed è così pieno ed eccitato il momento in cui il sogno che avevi in cima alla lista mostra il suo volto, salutandoti con la mano alzata tra gli eventi che arrivano imprevisti, non programmati.
    Il cuore di scatto raggiunge quella frequenza di battito che è la vita piena. La mente è piacevolmente confusa perché le cose nel quadro non collimano ancora, come le tessere di un puzzle appena rovesciate sul tavolo da una scatola nuova di zecca, ma tu sai che c’è un disegno che le destina ad incastrarsi armoniosamente tra loro. D’ora in poi è quel disegno che traccerà il sentiero verso il tuo orizzonte.
     
    Tutta la strada che hai percorso, ora acquista il suo senso. Ti accorgi che i lunghi periodi di cammino solitario, e l’inquietudine che hai sopportato con pazienza, che hai avuto compagna negli interminabili silenzi fiduciosi, e il dolore che hai accettato come un travaglio necessario, hanno aperto nella tua anima una grande dimora nuova di zecca, che ora accoglierà l’arrivo di vivaci carovane da oriente.
    Dicono che il cow boy, sempre in viaggio nelle sterminate praterie del West, lasci che sia il suo cavallo a decidere la strada al bivio appena incontrato. Io lascio che siano le forti emozioni a chiamarmi, come dice il poeta: “Quando l’amore chiama, seguilo”.

  9. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da maurigoli per l'aggiornamento : Ed è così pieno ed eccitato il momento in cui il sogno che avevi in cima alla lista m   
    Ed è così pieno ed eccitato il momento in cui il sogno che avevi in cima alla lista mostra il suo volto, salutandoti con la mano alzata tra gli eventi che arrivano imprevisti, non programmati.
    Il cuore di scatto raggiunge quella frequenza di battito che è la vita piena. La mente è piacevolmente confusa perché le cose nel quadro non collimano ancora, come le tessere di un puzzle appena rovesciate sul tavolo da una scatola nuova di zecca, ma tu sai che c’è un disegno che le destina ad incastrarsi armoniosamente tra loro. D’ora in poi è quel disegno che traccerà il sentiero verso il tuo orizzonte.
     
    Tutta la strada che hai percorso, ora acquista il suo senso. Ti accorgi che i lunghi periodi di cammino solitario, e l’inquietudine che hai sopportato con pazienza, che hai avuto compagna negli interminabili silenzi fiduciosi, e il dolore che hai accettato come un travaglio necessario, hanno aperto nella tua anima una grande dimora nuova di zecca, che ora accoglierà l’arrivo di vivaci carovane da oriente.
    Dicono che il cow boy, sempre in viaggio nelle sterminate praterie del West, lasci che sia il suo cavallo a decidere la strada al bivio appena incontrato. Io lascio che siano le forti emozioni a chiamarmi, come dice il poeta: “Quando l’amore chiama, seguilo”.

  10. Fantastico!
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da diegodelavega0 per l'aggiornamento : Qualcuno non si accontenta dei suoi confini: vuol essere poesia.   
    Qualcuno non si accontenta dei suoi confini: vuol essere poesia.

  11. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da kan-dinsky per l'aggiornamento : Una persona è un mistero. Anche quando ti gira per casa, anche quando la frequenti da   
    Una persona è un mistero. Anche quando ti gira per casa, anche quando la frequenti da tempo. Non puoi rinchiuderla in una definizione. Non puoi incorniciarla. Perché la perdi.

    – Una finestra! – disse.

    – Una finestra? – chiesi.

    – La chiamo la buccia del mondo…

    – La buccia del mondo…?

    – Quello che vedi è la buccia. Una persona la incontri se incontri la sua anima. Si dice così in quasi tutte le lingue…

    – Incontrare l’anima di un altro…

    – Questo è possibile se la buccia del mondo diventa una finestra. Può succedere.

    Mi rendevo conto del significato della metafora che Pietro stava mettendo in campo.

    Sapevo che la buccia del mondo poteva nascondere e impedire l’incontro. Oppure poteva diventare una finestra per accedere e accogliere l’anima di un altro.

  12. Fantastico!
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da diegodelavega0 per l'aggiornamento : Qualcuno non si accontenta dei suoi confini: vuol essere poesia.   
    Qualcuno non si accontenta dei suoi confini: vuol essere poesia.

  13. Fantastico!
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da diegodelavega0 per l'aggiornamento : Qualcuno non si accontenta dei suoi confini: vuol essere poesia.   
    Qualcuno non si accontenta dei suoi confini: vuol essere poesia.

  14. Fantastico!
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da diegodelavega0 per l'aggiornamento : Qualcuno non si accontenta dei suoi confini: vuol essere poesia.   
    Qualcuno non si accontenta dei suoi confini: vuol essere poesia.

  15. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da kan-dinsky per l'aggiornamento : Una persona è un mistero. Anche quando ti gira per casa, anche quando la frequenti da   
    Una persona è un mistero. Anche quando ti gira per casa, anche quando la frequenti da tempo. Non puoi rinchiuderla in una definizione. Non puoi incorniciarla. Perché la perdi.

    – Una finestra! – disse.

    – Una finestra? – chiesi.

    – La chiamo la buccia del mondo…

    – La buccia del mondo…?

    – Quello che vedi è la buccia. Una persona la incontri se incontri la sua anima. Si dice così in quasi tutte le lingue…

    – Incontrare l’anima di un altro…

    – Questo è possibile se la buccia del mondo diventa una finestra. Può succedere.

    Mi rendevo conto del significato della metafora che Pietro stava mettendo in campo.

    Sapevo che la buccia del mondo poteva nascondere e impedire l’incontro. Oppure poteva diventare una finestra per accedere e accogliere l’anima di un altro.

  16. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da gigirock0 per l'aggiornamento : Voglio occhi nuovi. Occhi capaci di vedere il nuovo che ancora non esiste. Occhi nutr   
    Voglio occhi nuovi. Occhi capaci di vedere il nuovo che ancora non esiste. Occhi nutriti di cultura capaci di immaginare nuova cultura. Voglio occhi creativi capaci di produrre nuove visioni.

  17. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da kan-dinsky per l'aggiornamento : Una persona è un mistero. Anche quando ti gira per casa, anche quando la frequenti da   
    Una persona è un mistero. Anche quando ti gira per casa, anche quando la frequenti da tempo. Non puoi rinchiuderla in una definizione. Non puoi incorniciarla. Perché la perdi.

    – Una finestra! – disse.

    – Una finestra? – chiesi.

    – La chiamo la buccia del mondo…

    – La buccia del mondo…?

    – Quello che vedi è la buccia. Una persona la incontri se incontri la sua anima. Si dice così in quasi tutte le lingue…

    – Incontrare l’anima di un altro…

    – Questo è possibile se la buccia del mondo diventa una finestra. Può succedere.

    Mi rendevo conto del significato della metafora che Pietro stava mettendo in campo.

    Sapevo che la buccia del mondo poteva nascondere e impedire l’incontro. Oppure poteva diventare una finestra per accedere e accogliere l’anima di un altro.

  18. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da gigirock0 per l'aggiornamento : Voglio occhi nuovi. Occhi capaci di vedere il nuovo che ancora non esiste. Occhi nutr   
    Voglio occhi nuovi. Occhi capaci di vedere il nuovo che ancora non esiste. Occhi nutriti di cultura capaci di immaginare nuova cultura. Voglio occhi creativi capaci di produrre nuove visioni.

  19. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da kan-dinsky per l'aggiornamento : Una persona è un mistero. Anche quando ti gira per casa, anche quando la frequenti da   
    Una persona è un mistero. Anche quando ti gira per casa, anche quando la frequenti da tempo. Non puoi rinchiuderla in una definizione. Non puoi incorniciarla. Perché la perdi.

    – Una finestra! – disse.

    – Una finestra? – chiesi.

    – La chiamo la buccia del mondo…

    – La buccia del mondo…?

    – Quello che vedi è la buccia. Una persona la incontri se incontri la sua anima. Si dice così in quasi tutte le lingue…

    – Incontrare l’anima di un altro…

    – Questo è possibile se la buccia del mondo diventa una finestra. Può succedere.

    Mi rendevo conto del significato della metafora che Pietro stava mettendo in campo.

    Sapevo che la buccia del mondo poteva nascondere e impedire l’incontro. Oppure poteva diventare una finestra per accedere e accogliere l’anima di un altro.

  20. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da gigirock0 per l'aggiornamento : Voglio occhi nuovi. Occhi capaci di vedere il nuovo che ancora non esiste. Occhi nutr   
    Voglio occhi nuovi. Occhi capaci di vedere il nuovo che ancora non esiste. Occhi nutriti di cultura capaci di immaginare nuova cultura. Voglio occhi creativi capaci di produrre nuove visioni.

  21. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da gigirock0 per l'aggiornamento : Voglio occhi nuovi. Occhi capaci di vedere il nuovo che ancora non esiste. Occhi nutr   
    Voglio occhi nuovi. Occhi capaci di vedere il nuovo che ancora non esiste. Occhi nutriti di cultura capaci di immaginare nuova cultura. Voglio occhi creativi capaci di produrre nuove visioni.

  22. Fantastico!
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da olti31 per l'aggiornamento : Io voglio allargare la visione. So che siamo un segmento molto piccolo di una storia   
    Io voglio allargare la visione. So che siamo un segmento molto piccolo di una storia cominciata 4 miliardi di anni fa. Ormai è impossibile non pensare che siamo stati ameba, pesce, rana, scimmia e super-scimmia. Ed è impossibile non pensare che tra 4 miliardi di anni il sole si spegnerà. E allora?

    Ognuno di noi sta lavorando all’interno di una evoluzione creatrice che va verso l’alto, anche se nel piccolo periodo si sale e si scende drammaticamente.

    Mi piace pensare che il contributo che ognuno di noi può dare sta nella creatività, nel produrre doni e tentativi di soluzione. Nel migliorare le condizioni di vita. Nel dare strumenti e piccole macchine per credere e operare.

    Trovo una gran gioia nel cercare itinerari di pensiero creativo, nel partorire ogni giorno qualcosa che nutre la mia vitalità e quella della mia tribù.
    
Il nostro contributo è piccolo, ma si somma a quello di tantissime altre persone in ogni angolo del mondo. E ora abbiamo anche i mezzi per condividere.

  23. Fantastico!
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da diegodelavega0 per l'aggiornamento : La Terra è bella, ma vista da lontano – dallo spazio o dalla distanza dell’immaginazi   
    La Terra è bella, ma vista da lontano – dallo spazio o dalla distanza dell’immaginazione. Da vicino è sporca, una discarica a diffusione illimitata. Una terra che chiede urlando di essere ripulita. È la voce stessa dalla nostra natura, del nostro corpo, a veicolare questo appello.
    Una terra inquinata che è semplicemente lo specchio del nostro modo di vivere. Perfino della nostra mente. Certo dei nostri stati emotivi.

  24. Fantastico!
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da olti31 per l'aggiornamento :   Le cose che ci appassionano sono le cose che ci svegliano.   
     Le cose che ci appassionano sono le cose che ci svegliano.

  25. Fantastico!
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da diegodelavega0 per l'aggiornamento : La Terra è bella, ma vista da lontano – dallo spazio o dalla distanza dell’immaginazi   
    La Terra è bella, ma vista da lontano – dallo spazio o dalla distanza dell’immaginazione. Da vicino è sporca, una discarica a diffusione illimitata. Una terra che chiede urlando di essere ripulita. È la voce stessa dalla nostra natura, del nostro corpo, a veicolare questo appello.
    Una terra inquinata che è semplicemente lo specchio del nostro modo di vivere. Perfino della nostra mente. Certo dei nostri stati emotivi.