Attività di reputazione

  1. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da daliahnera per l'aggiornamento : Ieri era un ramo secco ed oggi era erba bambina. Stava sorridendo. E aveva voglia di   
    Ieri era un ramo secco ed oggi era erba bambina.
    Stava sorridendo. E aveva voglia di fare.

  2. Fantastico!
    odessa1920 ha aggiunto una reazione a tacchialti94 per l'aggiornamento : buona continuazione grande artista!   
    buona continuazione grande artista!
  3. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento : Lei diceva che la Primavera si vede da fuori nei fiori e nelle gemme, nel sole e nell   
    Lei diceva che la Primavera si vede da fuori nei fiori e nelle gemme, nel sole e nell’aria.
 Ma aggiungeva, che la Primavera è una vitalità che viene da dentro e rinnova. Ricrea, restaura, fa nascere ancora.
     
    E lui mi diceva che è il momento, il luogo esistenziale, dove avviene il miracolo della rinascita. Può essere in qualsiasi posto, a qualsiasi età. Ma sicuramente è dentro.


  4. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento : Lo ammetto: le mie opinioni e i miei stati d’animo oscillano e mutano. E mettere per   
    Lo ammetto: le mie opinioni e i miei stati d’animo oscillano e mutano. E mettere per iscritto le mie idee non fa che favorire la presa di coscienza della loro mutevolezza. Come i proverbi, che vanno bene tutti, anche se sono uno il contrario dell’altro, mi sembrano sempre vere anche se si contraddicono.
    Malgrado questa mutevolezza, nel lungo periodo, ho la sensazione forte che certe direzioni di marcia, nel profondo, sono rimaste le stesse. A volte le ribadisco espressamente, con il sospetto di non fare perfettamente centro. Altre volte, affiorano da sé alla luce del sole, con lo stupore di riconoscerle mie. Potrei dire che io sono la storia di queste mutevolezze, ma anche che sono l’osservatore di questa storia – e quindi un altro. Delle volte sono così, delle volte sono cosà… E so che è questa mutevolezza che rende più vario e interessante il panorama e il viaggio. Alla fine potrei dire che non ho capito niente, ma che è stato appassionante. Insomma, ricomincerei daccapo, o meglio: andrei avanti all’infinito.

  5. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento : Io e te, non ci conosciamo, eppure ci illudiamo di amarci, di desiderarci, di averci,   
    Io e te, non ci conosciamo, eppure ci illudiamo di amarci, di desiderarci, di averci, di possederci.
     
    Io e te, ci conosciamo, eppure ci illudiamo di amarci, di desiderarci, di averci, di possederci.
     
    Io e me: no comment.

    E quando moriremo sarà lo stesso.

  6. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da gerbera0 per l'aggiornamento : Sono le erbacce che riportano in vita luoghi abbandonati, distrutti, maltrattati e ca   
    Sono le erbacce che riportano in vita luoghi abbandonati, distrutti, maltrattati e calpestati...

  7. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da gerbera0 per l'aggiornamento : La pace e la tranquillità le voglio dopo la morte. Ora preferisco darci dentro ed emo   
    La pace e la tranquillità le voglio dopo la morte. Ora preferisco darci dentro ed emozionarmi e meravigliarmi e soffrire ed esultare e trafficare con le mani nella pasta del mondo, e aprire un varco nella siepe perché quello che porto dentro venga alla luce, e arrivare stanca la sera. La pace che apprezzo e il silenzio sono quelli che abitano gli interstizi tra una parola e l’altra, tra un’azione e l’altra. Quei silenzi significativi che fanno corpo con le note stesse della melodia, dove le energie si ricreano e il significato ha tempo di venire a galla. Come nel disegno – gli spazi vuoti che delimitano il pieno e fanno tutt’uno con esso.

  8. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da gerbera0 per l'aggiornamento : Ammiro molto le filosofie orientali e me ne nutro. Lo Zen è ricco di suggestioni per   
    Ammiro molto le filosofie orientali e me ne nutro. Lo Zen è ricco di suggestioni per la pace del cuore, la presenza, la consapevolezza, la freschezza dell’esistere, la saggezza di danzare con la vita. Non credo che il messaggio di queste filosofie sia quello di entrare nel nirvana della stasi. L’avventura e l’azione hanno bisogno di una quiete interiore, profonda, capace di durare, perseverare, reggere, rinfrescare. Perché chi cammina tutto il giorno si sporca i piedi e la sera deve lavarli e distendere le gambe. Ma la pienezza della vita è creazione. Contemplarla è fantastico, vederne la bellezza è divino, ma la meraviglia stessa e lo stupore fanno l’incanto di voler partecipare al gioco.

  9. Haha
    odessa1920 ha aggiunto una reazione a londoncalling6 per l'aggiornamento : quando leggo il tuo nick, lo associo sempre ad Alice nel paese delle meraviglie    
    quando leggo il tuo nick, lo associo sempre ad Alice nel paese delle meraviglie 
  10. Haha
    odessa1920 ha aggiunto una reazione a gerbera0 per l'aggiornamento : mi hai fatto venire una pazza voglia di camminata in montagna!   
    mi hai fatto venire una pazza voglia di camminata in montagna!
  11. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da nuncepenza6 per l'aggiornamento : Vivere sulla terra è un dormiveglia. La mente è nell’empireo, tra le idee platoniche.   
    Vivere sulla terra è un dormiveglia. La mente è nell’empireo, tra le idee platoniche. Ma è qui che tutto avviene. È qui che traffichi e lavori e ti dai da fare. Ma tutte queste cose non sono una fogna perché hai un cielo in cui i desideri dell’anima guardano. Cerca prima il regno dei cieli e tutto il resto ti sarà dato! Una bella sfida, non è vero. Ma non è qui il fascino dell’incanto? Fai alcune mosse con le mani e dal cilindro esce il coniglio.


  12. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da nuncepenza6 per l'aggiornamento : Vi racconto questo.  Col procedere dell’età mi si rivela sempre più chiaramente un li   
    Vi racconto questo. 
    Col procedere dell’età mi si rivela sempre più chiaramente un limite che di fatto ho sempre avuto e che a lungo ho fatto volentieri finta di non avere. Lo chiamerei un limite di assimilazione dell’esperienza. In qualche modo è collegato alla fretta di vivere le cose.

    È un po’ come  nel mangiare. Voglio dire che la mia capacità di assimilare l’esperienza, e quindi di viverla, ha dei limiti ben precisi. Ignorare questa circostanza ha coinciso con il tentativo di vivere non la mia vita ma quella di qualche altro modello ideale, più capace di me. E di scivolare inevitabilmente sulla superficie delle cose. Di fatto non sono capace di gestire situazioni troppo complesse. Posso essere indaffarata, ma le cose non entrano dentro. Non nutrono.
    Ho scoperto col tempo che rallentare e aderire alla situazione più vicina e accessibile mi consentiva di digerire le cose molto meglio e di assimilare meglio e di vivere con maggiore intensità.
    Il mondo in cui affondano le nostre radici viene definito “liquido” da Zigmunt Bauman. Ciò è vero anche nel senso che i potenziali nutrienti vengono veicolati più facilmente e in maniera più fluida fino alle nostre porte sensoriali. Con il rischio di indurre un riflesso da sovra alimentazione frettolosa. Una sorta di bulimia nel buttare dentro il più possibile per soddisfare una fame infinita. Ma tutta questa roba ingurgitata in fretta… ingorga, costipa, inquina e viene rigurgitata …
     
    C’è tanta di quell’abbondanza di stimoli oggi che si resta stralunati a guardare e sentire. E imparare ad alimentarsi in maniera sana è diventato estremamente importante.

  13. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da gerbera0 per l'aggiornamento : E VIAGGIARE E VEDERE E RACCONTARE E GUSTARE E RESPIRARE E TROVARE E ESSERE TROVATI.   
    E VIAGGIARE E VEDERE E RACCONTARE E GUSTARE E RESPIRARE E TROVARE E ESSERE TROVATI.

  14. Haha
    odessa1920 ha aggiunto una reazione a nuncepenza6 per l'aggiornamento : Ciao miticaaaaaa!!   
    Ciao miticaaaaaa!!
  15. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento : Ma dove cavolo credi di andare se sei sempre così negativo?
 Ma guardati. Hai due man   
    Ma dove cavolo credi di andare se sei sempre così negativo?
 Ma guardati. Hai due mani e due piedi, hai due occhi che possono ammirare la vita, e scommetto che hai quelle due o tre doti particolari che ti consentono di fare meglio d’altri alcune cose. E stai lì ad inchiodarti perché lui ti ha lasciato, o perché si devono fare i curricula in formato europeo? O perché il mercato del lavoro non ti offre più posti fissi e garantiti?

    Dai, mettiti con i piedi all’aria, di schiena, tu hai un tuo sogno, tiralo fuori. È la tua bussola. Poi smettila di compatirti, usa le tue risorse e provaci. Di fame è difficile che tu muoia – ma se anche fosse? Hai la tua bella avventura da vivere. Troverai sempre un modo per avere energie nel corpo e nell’anima. A volte basta poco, camminare, dormire, mangiare in modo adeguato… Insomma quelle cose che vengono da sole se ti prendi cura di te. E butta dalla finestra quest’abitudine a fare bilanci negativi.

  16. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento :   Il mondo delle piante mi regala metafore intense che diventano le parole con cui si   
     Il mondo delle piante mi regala metafore intense che diventano le parole con cui si esprimono i miei sogni.
     

  17. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento : Lo ricordi? A sette anni avevi un amico immaginario. Milo, si chiamava. Che era un am   
    Lo ricordi? A sette anni avevi un amico immaginario. Milo, si chiamava. Che era un amico immaginario te lo disse Franca, l’amica di tua madre, che studiava psicologia all’università. Lei intendeva, per “immaginario”, che non esisteva davvero. Ma Milo ti ha tenuto compagnia per anni e ancora chiede di te, dopo che vi siete separati. Lui ti svelava molte cose e sapeva quasi tutto quello che tu gli chiedevi. E quando non lo sapeva, sapeva di non saperlo. E te lo diceva.

  18. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da nuncepenza6 per l'aggiornamento : Vivere sulla terra è un dormiveglia. La mente è nell’empireo, tra le idee platoniche.   
    Vivere sulla terra è un dormiveglia. La mente è nell’empireo, tra le idee platoniche. Ma è qui che tutto avviene. È qui che traffichi e lavori e ti dai da fare. Ma tutte queste cose non sono una fogna perché hai un cielo in cui i desideri dell’anima guardano. Cerca prima il regno dei cieli e tutto il resto ti sarà dato! Una bella sfida, non è vero. Ma non è qui il fascino dell’incanto? Fai alcune mosse con le mani e dal cilindro esce il coniglio.


  19. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da nuncepenza6 per l'aggiornamento : Vi racconto questo.  Col procedere dell’età mi si rivela sempre più chiaramente un li   
    Vi racconto questo. 
    Col procedere dell’età mi si rivela sempre più chiaramente un limite che di fatto ho sempre avuto e che a lungo ho fatto volentieri finta di non avere. Lo chiamerei un limite di assimilazione dell’esperienza. In qualche modo è collegato alla fretta di vivere le cose.

    È un po’ come  nel mangiare. Voglio dire che la mia capacità di assimilare l’esperienza, e quindi di viverla, ha dei limiti ben precisi. Ignorare questa circostanza ha coinciso con il tentativo di vivere non la mia vita ma quella di qualche altro modello ideale, più capace di me. E di scivolare inevitabilmente sulla superficie delle cose. Di fatto non sono capace di gestire situazioni troppo complesse. Posso essere indaffarata, ma le cose non entrano dentro. Non nutrono.
    Ho scoperto col tempo che rallentare e aderire alla situazione più vicina e accessibile mi consentiva di digerire le cose molto meglio e di assimilare meglio e di vivere con maggiore intensità.
    Il mondo in cui affondano le nostre radici viene definito “liquido” da Zigmunt Bauman. Ciò è vero anche nel senso che i potenziali nutrienti vengono veicolati più facilmente e in maniera più fluida fino alle nostre porte sensoriali. Con il rischio di indurre un riflesso da sovra alimentazione frettolosa. Una sorta di bulimia nel buttare dentro il più possibile per soddisfare una fame infinita. Ma tutta questa roba ingurgitata in fretta… ingorga, costipa, inquina e viene rigurgitata …
     
    C’è tanta di quell’abbondanza di stimoli oggi che si resta stralunati a guardare e sentire. E imparare ad alimentarsi in maniera sana è diventato estremamente importante.

  20. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento : Ma dove cavolo credi di andare se sei sempre così negativo?
 Ma guardati. Hai due man   
    Ma dove cavolo credi di andare se sei sempre così negativo?
 Ma guardati. Hai due mani e due piedi, hai due occhi che possono ammirare la vita, e scommetto che hai quelle due o tre doti particolari che ti consentono di fare meglio d’altri alcune cose. E stai lì ad inchiodarti perché lui ti ha lasciato, o perché si devono fare i curricula in formato europeo? O perché il mercato del lavoro non ti offre più posti fissi e garantiti?

    Dai, mettiti con i piedi all’aria, di schiena, tu hai un tuo sogno, tiralo fuori. È la tua bussola. Poi smettila di compatirti, usa le tue risorse e provaci. Di fame è difficile che tu muoia – ma se anche fosse? Hai la tua bella avventura da vivere. Troverai sempre un modo per avere energie nel corpo e nell’anima. A volte basta poco, camminare, dormire, mangiare in modo adeguato… Insomma quelle cose che vengono da sole se ti prendi cura di te. E butta dalla finestra quest’abitudine a fare bilanci negativi.

  21. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento :   Il mondo delle piante mi regala metafore intense che diventano le parole con cui si   
     Il mondo delle piante mi regala metafore intense che diventano le parole con cui si esprimono i miei sogni.
     

  22. Mi piace
    odessa1920 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento : Lo ricordi? A sette anni avevi un amico immaginario. Milo, si chiamava. Che era un am   
    Lo ricordi? A sette anni avevi un amico immaginario. Milo, si chiamava. Che era un amico immaginario te lo disse Franca, l’amica di tua madre, che studiava psicologia all’università. Lei intendeva, per “immaginario”, che non esisteva davvero. Ma Milo ti ha tenuto compagnia per anni e ancora chiede di te, dopo che vi siete separati. Lui ti svelava molte cose e sapeva quasi tutto quello che tu gli chiedevi. E quando non lo sapeva, sapeva di non saperlo. E te lo diceva.

  23. Mi piace
    odessa1920 ha aggiunto una reazione a altomororicco per l'aggiornamento : le tue foto sono sempre un passo avanti!   
    le tue foto sono sempre un passo avanti!
  24. Mi piace
    odessa1920 ha aggiunto una reazione a londoncalling6 per l'aggiornamento : Ciao Odessa la tua arte mi alscia sempre senza parole!   
    Ciao Odessa la tua arte mi alscia sempre senza parole!
  25. Mi piace
    odessa1920 ha aggiunto una reazione a londoncalling6 per l'aggiornamento : buona serata!   
    buona serata!