Attività di reputazione

  1. Mi piace
    marcusnolde962 ha ricevuto una reazione da daliahnera per l'aggiornamento : James Joyce - Ulisse - 1922   
    James Joyce - Ulisse - 1922

  2. Mi piace
    marcusnolde962 ha ricevuto una reazione da daliahnera per l'aggiornamento : .   
    .

  3. Mi piace
    marcusnolde962 ha ricevuto una reazione da daliahnera per l'aggiornamento : James Joyce - Ulisse - 1922   
    James Joyce - Ulisse - 1922

  4. Mi piace
    marcusnolde962 ha ricevuto una reazione da daliahnera per l'aggiornamento : .   
    .

  5. Fantastico!
    marcusnolde962 ha ricevuto una reazione da nuncepenza6 per l'aggiornamento : Don Felix - estratto - primo incontro tra Don Felix e lo scrittore Mauro Cedri. http:   
    Don Felix - estratto - primo incontro tra Don Felix e lo scrittore Mauro Cedri.
    http://marcusnolde962.wixsite.com/marcusnolde/single-post/2019/11/05/Don-Felix---estratto---primo-incontro-tra-Don-Felix-r-lo-scrittore-Mauro-Cedri
     

  6. Mi piace
    marcusnolde962 ha ricevuto una reazione da daliahnera per l'aggiornamento : James Joyce - Ulisse - 1922   
    James Joyce - Ulisse - 1922

  7. Mi piace
    marcusnolde962 ha ricevuto una reazione da daliahnera per l'aggiornamento : .   
    .

  8. Mi piace
    marcusnolde962 ha aggiunto una reazione a tita05 per l'aggiornamento : ...   
    ...

  9. Mi piace
    marcusnolde962 ha aggiunto una reazione a ciribi72 per l'aggiornamento :  oggi in radio è partita questa! che ricordi   
     oggi in radio è partita questa! che ricordi
  10. Mi piace
    marcusnolde962 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento : Ultimo nato in casa Nolde (fiocco azzurro) Don Felix - romanzo di Marcus L. Nolde Dal   
    Ultimo nato in casa Nolde (fiocco azzurro)
    Don Felix - romanzo di Marcus L. Nolde
    Dalla quarta di copertina:
    Individui di dubbia moralità, avvenenti prostitute, figure confuse, bizzarri assistenti e molti altri ancora, incrociano don Felix in una grigia periferia urbana e lo accompagnano in una grottesca avventura che ha inizio quando il protagonista di questa storia si accorge di provare dentro di sé un fuoco di ribellione tale da indurlo a concepire, tra espressioni di follia e lucidi ragionamenti, uno stravagante e inutile piano che lo condurrà, vestendo i panni di un moderno don Chisciotte, a un tragicomico epilogo.
    Disponibile in cartaceo e in e-book dalla mia vetrina autore su Lulu.
    http://www.lulu.com/shop/marcus-l-nolde/don-felix/paperback/product-24290696.html
     

  11. Fantastico!
    marcusnolde962 ha ricevuto una reazione da nuncepenza6 per l'aggiornamento : Don Felix - Incipit GIORNO UNO Alfonso Felice Cassano, o don Felix com'erano soliti c   
    Don Felix - Incipit
    GIORNO UNO
    Alfonso Felice Cassano, o don Felix com'erano soliti chiamarlo per semplicità i pochi che avevano a condividere le quotidiane vicende con lui, si muoveva nel suo ampio soggiorno in preda a una più che manifesta eccitazione. Da giorni una sempre più incalzante inquietudine si era impossessata del suo corpo e della sua coscienza, scavandone tra le più inaccessibili pieghe, e pareva non avesse volontà di allentare la presa. L'uomo, lungo, allampanato, non più giovane, in mano stringeva una copia fresca di stampa de Il Quotidiano Preferito, suo acquisto puntuale da tempi immemorabili; non una manifestazione di devoto e fedele attaccamento alla testata giornalistica, bensì un difetto di volontà, mascherato dalla consuetudine, una disposizione mentale pigra e ostile a qualunque innovazione. Rivolse un rapido sguardo d'insieme alla prima pagina. Storse il muso dai vaghi tratti equini ed emise un debole e prolungato sospiro. Aprì il giornale nel mezzo, a caso. Strizzò gli occhi, aggrottò la fronte, e solchi profondi comparvero sinuosi. Sollevò il labbro superiore rivelando gli incisivi, e il suo volto si espresse in una sofferente smorfia di disgusto. Saltando da un articolo all'altro lesse poche, desolanti righe. Ansimò, infastidito; il petto gli si gonfiò di sdegno. Lungo la sua gola si sollevò un principio di acido rigurgito; strinse i denti per trattenerlo. Avvertì un senso di nausea, ansia, un sentimento di avvilente impotenza. Deglutì con fatica. Richiuse il giornale e lo pose in cima a una colonna di altri quotidiani impilati con ordine sul piano in vetro di un basso tavolino. Decise di abbandonare quelle tristezze e di dedicarsi ad altro, avrebbe concentrato le proprie energie su un'attività più ripagante. Si voltò, e rapido, a fronte alta, si allontanò di un paio di passi; ma ebbe un ripensamento, si arrestò, grugnì, tornò indietro, e considerò la pila di carta e inchiostro. Ebbe un moto di stizza e dalla sua gola scaturì una soffocata espressione di sofferenza.
    ˗ Hugh, povera la mia patria! Povero il mio bel paese! Tra tutti, quello dove un tempo si stava meglio al mondo, e che ora è ridotto a poco più di un escremento di cane per colpa di quattro politicanti, di farabutti, di speculatori senza scrupoli, di avanzi di galera!… Mosse in modo repentino l'avambraccio, come a scacciare un insetto ripugnante e molesto, e con l'ossuto dorso della mano colpì la pila dei giornali; le copie, scrosciando, rovinarono a terra, sparpagliandosi. Il suo volto si contrasse in una maschera grottesca, e con ampie e decise falcate, abbandonò la stanza. 

  12. Fantastico!
    marcusnolde962 ha ricevuto una reazione da nuncepenza6 per l'aggiornamento : Don Felix - estratto - primo incontro tra Don Felix e lo scrittore Mauro Cedri. http:   
    Don Felix - estratto - primo incontro tra Don Felix e lo scrittore Mauro Cedri.
    http://marcusnolde962.wixsite.com/marcusnolde/single-post/2019/11/05/Don-Felix---estratto---primo-incontro-tra-Don-Felix-r-lo-scrittore-Mauro-Cedri
     

  13. Mi piace
    marcusnolde962 ha aggiunto una reazione a nuncepenza6 per l'aggiornamento : I pensieri invadono la mente, e le mani, passive, accarezzano ricordi ormai lontani.   
    I pensieri invadono la mente, e le mani, passive, accarezzano ricordi ormai lontani. E' la vita, lo si accetta
  14. Fantastico!
    marcusnolde962 ha ricevuto una reazione da nuncepenza6 per l'aggiornamento : Don Felix - estratto - primo incontro tra Don Felix e lo scrittore Mauro Cedri. http:   
    Don Felix - estratto - primo incontro tra Don Felix e lo scrittore Mauro Cedri.
    http://marcusnolde962.wixsite.com/marcusnolde/single-post/2019/11/05/Don-Felix---estratto---primo-incontro-tra-Don-Felix-r-lo-scrittore-Mauro-Cedri
     

  15. Fantastico!
    marcusnolde962 ha ricevuto una reazione da nuncepenza6 per l'aggiornamento : Don Felix - estratto - primo incontro tra Don Felix e lo scrittore Mauro Cedri. http:   
    Don Felix - estratto - primo incontro tra Don Felix e lo scrittore Mauro Cedri.
    http://marcusnolde962.wixsite.com/marcusnolde/single-post/2019/11/05/Don-Felix---estratto---primo-incontro-tra-Don-Felix-r-lo-scrittore-Mauro-Cedri
     

  16. Mi piace
    marcusnolde962 ha aggiunto una reazione a beautifullmind0 per l'aggiornamento : in assenza di parole mie, a differenza tua che scrivi e pure bene, mi affido a chi ne   
    in assenza di parole mie, a differenza tua che scrivi e pure bene, mi affido a chi ne sa di più 

  17. Haha
    marcusnolde962 ha aggiunto una reazione a daliahnera per l'aggiornamento : Come potrebbe mancare questa perla in una giornata come questa??:)   
    Come potrebbe mancare questa perla in una giornata come questa??:)
  18. Mi piace
    marcusnolde962 ha ricevuto una reazione da daliahnera per l'aggiornamento : Condominium - James G Ballard - (1975)   
    Condominium - James G Ballard - (1975)

  19. Fantastico!
    marcusnolde962 ha ricevuto una reazione da nuncepenza6 per l'aggiornamento : Don Felix - Incipit GIORNO UNO Alfonso Felice Cassano, o don Felix com'erano soliti c   
    Don Felix - Incipit
    GIORNO UNO
    Alfonso Felice Cassano, o don Felix com'erano soliti chiamarlo per semplicità i pochi che avevano a condividere le quotidiane vicende con lui, si muoveva nel suo ampio soggiorno in preda a una più che manifesta eccitazione. Da giorni una sempre più incalzante inquietudine si era impossessata del suo corpo e della sua coscienza, scavandone tra le più inaccessibili pieghe, e pareva non avesse volontà di allentare la presa. L'uomo, lungo, allampanato, non più giovane, in mano stringeva una copia fresca di stampa de Il Quotidiano Preferito, suo acquisto puntuale da tempi immemorabili; non una manifestazione di devoto e fedele attaccamento alla testata giornalistica, bensì un difetto di volontà, mascherato dalla consuetudine, una disposizione mentale pigra e ostile a qualunque innovazione. Rivolse un rapido sguardo d'insieme alla prima pagina. Storse il muso dai vaghi tratti equini ed emise un debole e prolungato sospiro. Aprì il giornale nel mezzo, a caso. Strizzò gli occhi, aggrottò la fronte, e solchi profondi comparvero sinuosi. Sollevò il labbro superiore rivelando gli incisivi, e il suo volto si espresse in una sofferente smorfia di disgusto. Saltando da un articolo all'altro lesse poche, desolanti righe. Ansimò, infastidito; il petto gli si gonfiò di sdegno. Lungo la sua gola si sollevò un principio di acido rigurgito; strinse i denti per trattenerlo. Avvertì un senso di nausea, ansia, un sentimento di avvilente impotenza. Deglutì con fatica. Richiuse il giornale e lo pose in cima a una colonna di altri quotidiani impilati con ordine sul piano in vetro di un basso tavolino. Decise di abbandonare quelle tristezze e di dedicarsi ad altro, avrebbe concentrato le proprie energie su un'attività più ripagante. Si voltò, e rapido, a fronte alta, si allontanò di un paio di passi; ma ebbe un ripensamento, si arrestò, grugnì, tornò indietro, e considerò la pila di carta e inchiostro. Ebbe un moto di stizza e dalla sua gola scaturì una soffocata espressione di sofferenza.
    ˗ Hugh, povera la mia patria! Povero il mio bel paese! Tra tutti, quello dove un tempo si stava meglio al mondo, e che ora è ridotto a poco più di un escremento di cane per colpa di quattro politicanti, di farabutti, di speculatori senza scrupoli, di avanzi di galera!… Mosse in modo repentino l'avambraccio, come a scacciare un insetto ripugnante e molesto, e con l'ossuto dorso della mano colpì la pila dei giornali; le copie, scrosciando, rovinarono a terra, sparpagliandosi. Il suo volto si contrasse in una maschera grottesca, e con ampie e decise falcate, abbandonò la stanza. 

  20. Mi piace
    marcusnolde962 ha aggiunto una reazione a tacchialti94 per l'aggiornamento : Oggi mentre girovagavo sul web ho trovato questa descrizione del tuo nome, ahaha la c   
    Oggi mentre girovagavo sul web ho trovato questa descrizione del tuo nome, ahaha la condividi??

    Eccola, 
    Marcus Nome Marcus - Origine e significato:
    Variante inglese plurilingue maschile di Marco

    Origine
    Latina

    Significato
    Consacrato e dedicato a Marte, dio della guerra.

    Onomastico
    25 aprile (San Marco evangelista [autore del 2° libro del Nuovo Testamento o Vangelo])
    16 aprile (San Marziale martire)
    21 giuugno (Santa Marzia martire)

    Frequenza
    Con le varianti maschili, Marco è poco sotto le 100 mila unità ma distanzia di gran lunga le varianti femminili, che sono sì e no 10.00.
  21. Mi piace
    marcusnolde962 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento :   

  22. Mi piace
    marcusnolde962 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento : Ultimo nato in casa Nolde (fiocco azzurro) Don Felix - romanzo di Marcus L. Nolde Dal   
    Ultimo nato in casa Nolde (fiocco azzurro)
    Don Felix - romanzo di Marcus L. Nolde
    Dalla quarta di copertina:
    Individui di dubbia moralità, avvenenti prostitute, figure confuse, bizzarri assistenti e molti altri ancora, incrociano don Felix in una grigia periferia urbana e lo accompagnano in una grottesca avventura che ha inizio quando il protagonista di questa storia si accorge di provare dentro di sé un fuoco di ribellione tale da indurlo a concepire, tra espressioni di follia e lucidi ragionamenti, uno stravagante e inutile piano che lo condurrà, vestendo i panni di un moderno don Chisciotte, a un tragicomico epilogo.
    Disponibile in cartaceo e in e-book dalla mia vetrina autore su Lulu.
    http://www.lulu.com/shop/marcus-l-nolde/don-felix/paperback/product-24290696.html
     

  23. Fantastico!
    marcusnolde962 ha ricevuto una reazione da nuncepenza6 per l'aggiornamento : Don Felix - Incipit GIORNO UNO Alfonso Felice Cassano, o don Felix com'erano soliti c   
    Don Felix - Incipit
    GIORNO UNO
    Alfonso Felice Cassano, o don Felix com'erano soliti chiamarlo per semplicità i pochi che avevano a condividere le quotidiane vicende con lui, si muoveva nel suo ampio soggiorno in preda a una più che manifesta eccitazione. Da giorni una sempre più incalzante inquietudine si era impossessata del suo corpo e della sua coscienza, scavandone tra le più inaccessibili pieghe, e pareva non avesse volontà di allentare la presa. L'uomo, lungo, allampanato, non più giovane, in mano stringeva una copia fresca di stampa de Il Quotidiano Preferito, suo acquisto puntuale da tempi immemorabili; non una manifestazione di devoto e fedele attaccamento alla testata giornalistica, bensì un difetto di volontà, mascherato dalla consuetudine, una disposizione mentale pigra e ostile a qualunque innovazione. Rivolse un rapido sguardo d'insieme alla prima pagina. Storse il muso dai vaghi tratti equini ed emise un debole e prolungato sospiro. Aprì il giornale nel mezzo, a caso. Strizzò gli occhi, aggrottò la fronte, e solchi profondi comparvero sinuosi. Sollevò il labbro superiore rivelando gli incisivi, e il suo volto si espresse in una sofferente smorfia di disgusto. Saltando da un articolo all'altro lesse poche, desolanti righe. Ansimò, infastidito; il petto gli si gonfiò di sdegno. Lungo la sua gola si sollevò un principio di acido rigurgito; strinse i denti per trattenerlo. Avvertì un senso di nausea, ansia, un sentimento di avvilente impotenza. Deglutì con fatica. Richiuse il giornale e lo pose in cima a una colonna di altri quotidiani impilati con ordine sul piano in vetro di un basso tavolino. Decise di abbandonare quelle tristezze e di dedicarsi ad altro, avrebbe concentrato le proprie energie su un'attività più ripagante. Si voltò, e rapido, a fronte alta, si allontanò di un paio di passi; ma ebbe un ripensamento, si arrestò, grugnì, tornò indietro, e considerò la pila di carta e inchiostro. Ebbe un moto di stizza e dalla sua gola scaturì una soffocata espressione di sofferenza.
    ˗ Hugh, povera la mia patria! Povero il mio bel paese! Tra tutti, quello dove un tempo si stava meglio al mondo, e che ora è ridotto a poco più di un escremento di cane per colpa di quattro politicanti, di farabutti, di speculatori senza scrupoli, di avanzi di galera!… Mosse in modo repentino l'avambraccio, come a scacciare un insetto ripugnante e molesto, e con l'ossuto dorso della mano colpì la pila dei giornali; le copie, scrosciando, rovinarono a terra, sparpagliandosi. Il suo volto si contrasse in una maschera grottesca, e con ampie e decise falcate, abbandonò la stanza. 

  24. Mi piace
    marcusnolde962 ha aggiunto una reazione a kayla14 per l'aggiornamento : Congratulazioni    
    Congratulazioni 
  25. Fantastico!
    marcusnolde962 ha ricevuto una reazione da nuncepenza6 per l'aggiornamento : Don Felix - Incipit GIORNO UNO Alfonso Felice Cassano, o don Felix com'erano soliti c   
    Don Felix - Incipit
    GIORNO UNO
    Alfonso Felice Cassano, o don Felix com'erano soliti chiamarlo per semplicità i pochi che avevano a condividere le quotidiane vicende con lui, si muoveva nel suo ampio soggiorno in preda a una più che manifesta eccitazione. Da giorni una sempre più incalzante inquietudine si era impossessata del suo corpo e della sua coscienza, scavandone tra le più inaccessibili pieghe, e pareva non avesse volontà di allentare la presa. L'uomo, lungo, allampanato, non più giovane, in mano stringeva una copia fresca di stampa de Il Quotidiano Preferito, suo acquisto puntuale da tempi immemorabili; non una manifestazione di devoto e fedele attaccamento alla testata giornalistica, bensì un difetto di volontà, mascherato dalla consuetudine, una disposizione mentale pigra e ostile a qualunque innovazione. Rivolse un rapido sguardo d'insieme alla prima pagina. Storse il muso dai vaghi tratti equini ed emise un debole e prolungato sospiro. Aprì il giornale nel mezzo, a caso. Strizzò gli occhi, aggrottò la fronte, e solchi profondi comparvero sinuosi. Sollevò il labbro superiore rivelando gli incisivi, e il suo volto si espresse in una sofferente smorfia di disgusto. Saltando da un articolo all'altro lesse poche, desolanti righe. Ansimò, infastidito; il petto gli si gonfiò di sdegno. Lungo la sua gola si sollevò un principio di acido rigurgito; strinse i denti per trattenerlo. Avvertì un senso di nausea, ansia, un sentimento di avvilente impotenza. Deglutì con fatica. Richiuse il giornale e lo pose in cima a una colonna di altri quotidiani impilati con ordine sul piano in vetro di un basso tavolino. Decise di abbandonare quelle tristezze e di dedicarsi ad altro, avrebbe concentrato le proprie energie su un'attività più ripagante. Si voltò, e rapido, a fronte alta, si allontanò di un paio di passi; ma ebbe un ripensamento, si arrestò, grugnì, tornò indietro, e considerò la pila di carta e inchiostro. Ebbe un moto di stizza e dalla sua gola scaturì una soffocata espressione di sofferenza.
    ˗ Hugh, povera la mia patria! Povero il mio bel paese! Tra tutti, quello dove un tempo si stava meglio al mondo, e che ora è ridotto a poco più di un escremento di cane per colpa di quattro politicanti, di farabutti, di speculatori senza scrupoli, di avanzi di galera!… Mosse in modo repentino l'avambraccio, come a scacciare un insetto ripugnante e molesto, e con l'ossuto dorso della mano colpì la pila dei giornali; le copie, scrosciando, rovinarono a terra, sparpagliandosi. Il suo volto si contrasse in una maschera grottesca, e con ampie e decise falcate, abbandonò la stanza.