• Donna
  • 39 anni
  • Monterosso al Mare (SP)
  • Ultima Visita

    Più di un mese fa

Contenuti pubblicati da indil81

  1.  

     

     

     

    LO STANDARD DEL LABRADOR RETRIVER

    Standard e caratteristiche del Labrador Retriever

    Cranio

     

    La testa del Labrador deve essere arrotondata senza guance carnose per dare l’immagine di un cane forte e potente come è in realtà. Stop ben definito. Tartufo largo con narici ben sviluppate. Collo di bella linea, forte e poderoso.

    Occhi

     

    Di colore marrone o nocciola, occhi troppo chiari sono considerato un difetto. Gli occhi dei Labrador esprimono comunque molta dolcezza e intelligenza.

    Denti

     

    La dentatura del Labrador deve avere una chiusura regolare a forbice, la mascella superiore e inferiore devono avere la stessa lunghezza.

    Orecchie

     

    Le orecchie di un Labrador non devono essere larghe e pesanti, portate pendenti vicino alla testa e attaccate un pò arretrate.

    Arti anteriori

     

    Le spalle sono lunghe e oblique. Guardato sia dal davanti che dal profilo, gli arti devono essere perpendicolari al suolo e devono avere una buona ossatura.

    Arti posteriori

     

    Il posteriore di un Labrador deve essere ben sviluppato, non inclinato verso la cosa. Le ginocchia ben fisse, garretti perpendicolari al suolo. I garretti vicini vengono considerati un difetto.

    Coda

     

    La coda è molto grossa verso la base e si assottiglia gradualmente verso la punta, come quella della lontra. Deve essere di lunghezza media, senza frange e ricoperta da un pelo corto, fitto e folto. Se la coda è arricciata e molto lunga viene considerato difetto.

    Mantello

     

    Il mantello del Labrador deve avere un pelo corto e fitto, senza frange ondulate e deve risultare piuttosto duro al tatto. Il sottopelo del Labrador è resistente all’umidità e insensibile all’acqua.

    Colori

     

    Lo standard del Labrador comprende 3 colori uniformi: nero, giallo o cioccolato. Il mantello miele varia dal crema chiaro al crema scuro ma non deve essere troppo accentuato (rosso volpe). Nei labrador neri è accettata una macchia chiara nella parte anteriore del petto, mentre è considerato difetto un labrador troppo chiaro o bianco.

    Taglia

     

    I maschi possono arrivare ad un’altezza di 56/58 cm ed un peso compreso tra i 31 e i 40 kg. Le femminenormalmente più piccoli anche se di pochi centimetri più basse (53/56 cm) e pesano dai 27 ai 34 kg.

    Carattere

     

    Il Labrador è un cane estremamente affettuoso, ubbidiente che si adatta facilmente. E’ vivace ma mai aggressivo, esuberante ma nello stesso tempo delicato, quindi molto adatto alle famiglie con bambini.

    E’ un cane che socializza con gli altri animali ed è molto intelligente. Non ha problemi di nutrizione ed ha una costituzione molto sana e robusta.

    Una cosa sola non si può chiedere a un Labrador: di essere un cane da difesa!

    1. blackghost01

      blackghost01

      tipo che ce ne sono 2/3 in giro realmente così ehehhe

  2. Augurissimi!!!

    Risultati immagini per torta cheesecake compleanno

    PREPARAZIONE:

    La base di biscotti secchi tipo digestive, lo zucchero di canna, il Burro Santa Lucia e il ripieno di Crema Dolce alla Ricotta Santa Lucia, fanno di questa variante della cheesecake un dolce dalle caratteristiche uniche.
     
    1. Per la base:
      1.La prima cosa da fare per realizzare la cheesecake ai frutti di bosco è quella di mettere nel mixer i biscotti secchi insieme allo zucchero di canna, quindi frullate il tutto fino a ottenere una farina sottile.
    2. cheesecake_frutti_bosco_1
    3. 2.Versate il contenuto del mixer in una terrina e amalgamate con il Burro Santa Lucia precedentemente fuso a bagnomaria (non è necessario far raffreddare il burro fuso prima di unirlo al composto di biscotti e zucchero).
      cheesecake_frutti_bosco_2
    4. 3.Rivestite ora una tortiera di circa 22 cm di diametro con carta da forno, imburratela e distribuite uniformemente il composto ottenuto. Con il dorso di un cucchiaio pressate e compattate la base della vostra cheesecake ai frutti di bosco. A operazione conclusa mettete a riposare in frigorifero per 30 minuti.
      cheesecake_frutti_bosco_3
    5. Per la farcia:
    6. 1.Nel frattempo dedicatevi alla preparazione della mousse: mettete la colla di pesce ad ammollare in acqua fredda e scaldate in un padellino una piccola parte di Crema Dolce alla Ricotta Santa Lucia.
      cheesecake_frutti_bosco_4
    7. 2.Ora sciogliete per bene la colla di pesce che avrete strizzato in precedenza. A operazione ultimata, unite il composto ottenuto con la crema rimanente. Amalgamate bene il tutto fino a ottenere una mousse cremosa e compatta.
      cheesecake_frutti_bosco_5
    8. 3.A questo punto togliete dal frigorifero la base della vostra cheesecake e versate al suo interno la mousse appena ottenuta. Livellate la mousse con precisione e decoratela usando i frutti di bosco che più preferite. Prima di servirlo, riponete nuovamente il dolce in frigo per almeno 2 ore affinché si solidifichi.
      cheesecake_frutti_bosco_6
  3. Ragazzi oggi mi sento depressa con questo tempo di emme.

    Quindi faccio le crepes alla nutella

    Ingredienti per 12 crepes: 

    In una terrina montare le uova con lo zucchero.

     

    1 uova

    Aggiungere il latte a filo e poi la farina ottenendo così una pastella liscia ed omogenea.

    2 latte e farina

     

    3 amalgamare il composto

    Coprite la ciotola con della pellicola e mettete in frigo a riposare per mezz'ora.

     

    4 coprire composto con pellicola

    Riprendete ora la pastella e date una mescolata.
    Far sciogliere una noce di burro in una padella antiaderente, poi aggiungere un mestolo di pastella.

    Inclinare la padella in modo da far stendere l'impasto su tutta la superficie, cuocere quindi ogni crepe un minuto per lato. Girare con l'aiuto di una spatola e cuocere un altro minuto.

     

    5 versare composto nella padella antiaderente5

    Far scivolare la crespella su un piatto e ancora calda farcirla per metà della sua superficie con la Nutella.

     

    6 cuocere crepes

    Richiudere le crepes alla Nutella a portafogli e continuate nella preparazione fino a terminare tutto l'impasto.

     

    7 farcire crepes

    Spolverare con dello zucchero a velo e servire :)

     

    #fame

  4. Il mio amico cresceB|

    36713.jpg

  5. Come preparare la Parmigiana di melanzane

    Parmigiana di melanzane

    Per preparare la parmigiana di melanzane cominciate lavando e asciugando queste ultime (1). Poi con un coltello eliminate il picciolo (2) e affettate per il senso della lunghezza con l’aiuto di una mandolina, in alternativa con il coltello, per ottenere delle fette spesse 4-5 mm (3).

    Parmigiana di melanzane

    Man mano disponete le fette all’interno di uno scolapasta e cospargete con un pò di sale grosso; continuate così fino ad ultimare il tutto (4). Sulla sommità delle melanzane sistemate un piatto con un peso, così le melanzane potranno spurgare dell’acqua di vegetazione che è amarognola ed è nemica del fritto. Lasciate così per almeno 1 ora. Nel frattempo affettate e tagliate a listarelle il fior di latte, dopodiché ottenete dei cubetti piccolissimi. Mettete a scolare anche questi, se non avete un altro scolapasta potrete disporli su un canovaccio pulitissimo (5). Nel frattempo occupatevi del sugo. In una larga casseruola versate un filo d’olio extravergine d’oliva e unite la cipolla tritata, mescolate spesso per non farla bruciare e lasciatela rosolare per un paio di minuti (6).

    Parmigiana di melanzane

    Poi unite la passata di pomodoro (7) e aggiungete anche un po’ d’acqua, regolate di sale (8) e lasciate cuocere a fuoco dolce per 45 minuti. A fine cottura non dimenticate di aggiungere le foglioline di basilico spezzettandole a mano (9).

    Parmigiana di melanzane

    Mettete a scaldare abbondante olio di semi e intanto sciacquate la porzione di melanzane che friggerete (10) e asciugatela con carta assorbente: procedete sempre un po’ alla volta così non scuriranno (11). Nell'olio bollente a 170° immergete poche fette alla volta (12)

    Parmigiana di melanzane

    e dopo 2-3 minuti di cottura scolate su carta assorbente (13); procedete così con tutte le altre. A questo punto dovreste avere tutto quello che vi occorre, quindi passate alla composizione. Sporcate con un po’ di sugo una pirofila da 20x30cm (14), poi formate il primo strato disponendo le fette di melanzane in orizzontale (15).

    Parmigiana di melanzane

    Grattugiate un po’ di pepe nero, spolverizzate con del parmigiano (16) e versate dei cubetti di fior di latte distribuendoli uniformemente (17). E infine versate ancora un po’ di sugo, giusto il necessario per colorire l’interno (18).

    Parmigiana di melanzane

    Ripetete lo stesso procedimento stavolta sistemando le melanzane in senso verticale (19); continuate in questo modo a formare gli strati invertendo ogni volta il senso delle melenzane (20). Tra uno strato e l’altro, ricordate di pigiare delicatamente con i palmi delle mani così da compattarli. Sull’ultimo strato versate la restante passata di pomodoro (21),

    Parmigiana di melanzane

    i cubetti di fior di latte ed il parmigiano (22). È arrivato il momento di cuocere la vostra parmigiana di melanzane in forno caldo a 200° per 40 minuti (23). Una volta pronta lasciatela assestare qualche minuto prima di servirla (24).

    1. aquilotto010

      aquilotto010

      che fame!

    2. shareyourlove

      shareyourlove

      stasera la preparo :)

  6. Il mio tremendo cucciolone :x

     

    sembra un angioletto, ma non lo è :S

     

    22490207_292214561279234_6040731710776046776_n.jpg

    1. wonder8woman5

      wonder8woman5

      da mangiare

       

    2. wonder8woman5

      wonder8woman5

      :x

    3. sott0latorre

      sott0latorre

      goditelo finchè è cucciolo

  7. Ragazzi, ho fatto la pazzia.... L'ho presto!!!!! 

    Ecco a voi il mio nuovo amico peloso Astro!

    14711130_1246495065395423_7108254912567306199_o.jpg

  8. Oggi ci vuole:

    Insalata di riso!

    Come preparare l'Insalata di riso

    Insalata di riso

    Per realizzare l’insalata di riso classica ponete sul fuoco una pentola colma di acqua salata e una volta che avrà raggiunto il bollore versate i piselli (1) e sbollentateli per circa 3 minuti. Una volta trascorso questo tempo, scolate i piselli (2) e nella stessa acqua versate il riso (3). Cuocete il riso 2-3 minuti in meno rispetto ai tempi di cottura indicati sulla confezione.

    Insalata di riso

    Nel frattempo occupatevi del condimento: lavate i peperoni, eliminate il picciolo, i semi e i filamenti interni (4), tagliateli prima a listarelle e poi a cubetti (5-6) e poneteli in una ciotola capiente dove raccoglierete tutti gli altri ingredienti.

    Insalata di riso

    Lavate e tagliate a metà anche i pomodori (7), scavate la polpa con un cucchiaino (8) e tagliateli a cubetti (9).

    Insalata di riso

    Tagliate a cubetti il prosciutto cotto (10). Ricavate dei cubetti anche dal caciocavallo (11) e tagliate a rondelle i cetriolini sottaceto (12)

    Insalata di riso

    e le olive denocciolate (13). Quando mancheranno circa 2-3 minuti dalla cottura, scolate il riso (14) e lasciatelo raffreddare distribuendolo su un vassoio ben freddo (15) (precedentemente conservato in frigorifero) così da agevolare il raffreddamento del riso.

    Insalata di riso

    Aromatizzate il condimento con l’erba cipollina tagliata a piccole rondelle (16), aggiungete anche i piselli e il riso che si saranno intanto raffreddati (17). Per finire incorporate i filetti di tonno sbriciolati (18)

    Insalata di riso

    e il prosciutto cotto, aggiustate di sale e mescolate con un cucchiaio (19). Coprite la ciotola con la pellicola (20) e lasciatela in frigorifero fino al momento di servirla così sarà ben fredda e i sapori si saranno amalgamati (21).

  9. Prima o poi ti avrò!

    cagnolino.jpg

  10. Pomeriggio di riflessione 9_9

    foto33.jpg

  11. foto33.jpg

    Dell'Album Mare

  12. Mare

    Mare di tutto il mondo
  13. liguria.jpg

    Dell'Album Mare

    Dal basso
  14. monterosso2.jpg

    Dell'Album Mare

    Dall'alto
  15. monterosso.jpg

    Dell'Album Mare

    La mia spiaggia