• 60 anni
  • Ultima Visita

Attività di reputazione

  1. Mi piace
    freeflier1 ha ricevuto una reazione da diegodelavega0 per l'aggiornamento : Penso alle immagini dei disordini accaduti a Roma! Penso a quanto poco peso abbiamo d   
    Penso alle immagini dei disordini accaduti a Roma!
    Penso a quanto poco peso abbiamo dato ad un brusio che in questi anni in sottofondo ci ha accompagnato in un delirio di affermazioni xenofobe, improntate alla chiusura verso la diversità, scientemente polarizzato all'intolleranza ed alla paura dell'altro e ad un presunto amor di patria che, di fatto, di patrio amore non ha nulla.
    La parola fascismo non può e non deve farci paura!
    Deve però farci riflettere perché esibire il saluto romano scandendo nel contempo la parola libertà e quanto di più blasfemo si possa affermare, ripensando agli orrori che la storia ci consegna di quello che resta un marchio di infamia impresso da una delirante ideologia di razza sulla civiltà delle genti Italiche.
    Cosa penso?
    Penso che sono orgogliosamente Italiano e cittadino Europeo e lo devo a chi resistette al fascismo e che tutto ciò che vedo da Roma a Varsavia è per me motivo di dolore perché , temo, sia frutto di aver considerato quel brusio di nostalgici con troppa leggerezza. 
    Se la politica non esce dai palazzi allora è la polis che deve tornare ad rammentare, in modi civilmente idonei, i principi della carta Costituzionale!
    Abbiamo necessità di riaffermare la concretezza di una democrazia fin troppo data per "definitivamente acquisita"  e che invece sta inaridendosi in passerelle dove mantra di "soluzioni magiche" sovente sono prive di significato ma pericolosamente letali in un mondo divenuto globale.  
    L'Italia è una Repubblica Democratica fondata sul lavoro recita il primo articolo della Costituzione. Una sede di rappresentanza del lavoro, il fondamento della democrazia, è quanto è stato oltraggiato! Non è un fatto da poco cui occorre aggiungere l'intimidazione ai lavoratori della sanità, aggrediti in un pronto soccorso. Chi agisce in modo così scellerato ha perso molto, troppo, delle caratteristiche che ci rendono umani.
    Violenza che richiama violenza! 
    Non è uno scadimento che possiamo permetterci, penso occorrano segnali tangibili, visibili. Tanta energia distruttiva può essere proficuamente impiegata dallo Stato per risistemare strade e dissesto idrogeologico sollievo a chi soffre, trasformare l'odio in benessere per la nazione.
    E questi esempi di ravvedimento operoso devono essere ben identificabili come risarcimento per un danno sociale, in coerenza con quel principio del recupero alla società di chi ha commesso errori. Sono convinto dissuaderebbero altri dal pensare che la violenza fascista o di qualsivoglia matrice criminale possa essere atto impunito.
  2. Mi piace
    freeflier1 ha ricevuto una reazione da diegodelavega0 per l'aggiornamento : Penso alle immagini dei disordini accaduti a Roma! Penso a quanto poco peso abbiamo d   
    Penso alle immagini dei disordini accaduti a Roma!
    Penso a quanto poco peso abbiamo dato ad un brusio che in questi anni in sottofondo ci ha accompagnato in un delirio di affermazioni xenofobe, improntate alla chiusura verso la diversità, scientemente polarizzato all'intolleranza ed alla paura dell'altro e ad un presunto amor di patria che, di fatto, di patrio amore non ha nulla.
    La parola fascismo non può e non deve farci paura!
    Deve però farci riflettere perché esibire il saluto romano scandendo nel contempo la parola libertà e quanto di più blasfemo si possa affermare, ripensando agli orrori che la storia ci consegna di quello che resta un marchio di infamia impresso da una delirante ideologia di razza sulla civiltà delle genti Italiche.
    Cosa penso?
    Penso che sono orgogliosamente Italiano e cittadino Europeo e lo devo a chi resistette al fascismo e che tutto ciò che vedo da Roma a Varsavia è per me motivo di dolore perché , temo, sia frutto di aver considerato quel brusio di nostalgici con troppa leggerezza. 
    Se la politica non esce dai palazzi allora è la polis che deve tornare ad rammentare, in modi civilmente idonei, i principi della carta Costituzionale!
    Abbiamo necessità di riaffermare la concretezza di una democrazia fin troppo data per "definitivamente acquisita"  e che invece sta inaridendosi in passerelle dove mantra di "soluzioni magiche" sovente sono prive di significato ma pericolosamente letali in un mondo divenuto globale.  
    L'Italia è una Repubblica Democratica fondata sul lavoro recita il primo articolo della Costituzione. Una sede di rappresentanza del lavoro, il fondamento della democrazia, è quanto è stato oltraggiato! Non è un fatto da poco cui occorre aggiungere l'intimidazione ai lavoratori della sanità, aggrediti in un pronto soccorso. Chi agisce in modo così scellerato ha perso molto, troppo, delle caratteristiche che ci rendono umani.
    Violenza che richiama violenza! 
    Non è uno scadimento che possiamo permetterci, penso occorrano segnali tangibili, visibili. Tanta energia distruttiva può essere proficuamente impiegata dallo Stato per risistemare strade e dissesto idrogeologico sollievo a chi soffre, trasformare l'odio in benessere per la nazione.
    E questi esempi di ravvedimento operoso devono essere ben identificabili come risarcimento per un danno sociale, in coerenza con quel principio del recupero alla società di chi ha commesso errori. Sono convinto dissuaderebbero altri dal pensare che la violenza fascista o di qualsivoglia matrice criminale possa essere atto impunito.
  3. Mi piace
    freeflier1 ha ricevuto una reazione da diegodelavega0 per l'aggiornamento : Penso alle immagini dei disordini accaduti a Roma! Penso a quanto poco peso abbiamo d   
    Penso alle immagini dei disordini accaduti a Roma!
    Penso a quanto poco peso abbiamo dato ad un brusio che in questi anni in sottofondo ci ha accompagnato in un delirio di affermazioni xenofobe, improntate alla chiusura verso la diversità, scientemente polarizzato all'intolleranza ed alla paura dell'altro e ad un presunto amor di patria che, di fatto, di patrio amore non ha nulla.
    La parola fascismo non può e non deve farci paura!
    Deve però farci riflettere perché esibire il saluto romano scandendo nel contempo la parola libertà e quanto di più blasfemo si possa affermare, ripensando agli orrori che la storia ci consegna di quello che resta un marchio di infamia impresso da una delirante ideologia di razza sulla civiltà delle genti Italiche.
    Cosa penso?
    Penso che sono orgogliosamente Italiano e cittadino Europeo e lo devo a chi resistette al fascismo e che tutto ciò che vedo da Roma a Varsavia è per me motivo di dolore perché , temo, sia frutto di aver considerato quel brusio di nostalgici con troppa leggerezza. 
    Se la politica non esce dai palazzi allora è la polis che deve tornare ad rammentare, in modi civilmente idonei, i principi della carta Costituzionale!
    Abbiamo necessità di riaffermare la concretezza di una democrazia fin troppo data per "definitivamente acquisita"  e che invece sta inaridendosi in passerelle dove mantra di "soluzioni magiche" sovente sono prive di significato ma pericolosamente letali in un mondo divenuto globale.  
    L'Italia è una Repubblica Democratica fondata sul lavoro recita il primo articolo della Costituzione. Una sede di rappresentanza del lavoro, il fondamento della democrazia, è quanto è stato oltraggiato! Non è un fatto da poco cui occorre aggiungere l'intimidazione ai lavoratori della sanità, aggrediti in un pronto soccorso. Chi agisce in modo così scellerato ha perso molto, troppo, delle caratteristiche che ci rendono umani.
    Violenza che richiama violenza! 
    Non è uno scadimento che possiamo permetterci, penso occorrano segnali tangibili, visibili. Tanta energia distruttiva può essere proficuamente impiegata dallo Stato per risistemare strade e dissesto idrogeologico sollievo a chi soffre, trasformare l'odio in benessere per la nazione.
    E questi esempi di ravvedimento operoso devono essere ben identificabili come risarcimento per un danno sociale, in coerenza con quel principio del recupero alla società di chi ha commesso errori. Sono convinto dissuaderebbero altri dal pensare che la violenza fascista o di qualsivoglia matrice criminale possa essere atto impunito.
  4. Fantastico!
    freeflier1 ha ricevuto una reazione da ok1803 per l'aggiornamento : E sì dobbiamo darci da fare per questo pianeta prima che lui smetta di darsi da fare   
    E sì dobbiamo darci da fare per questo pianeta prima che lui smetta di darsi da fare per tutti noi!
    Questo il "succo" che mi verrebbe da dire è a valle dello Youth4climate di Milano.
    Cosa non è "bla bla bla" mi domando?
    Smettere di accettare il superfluo come bene indispensabile, mi rispondo. Facile no! 
    No non è per nulla semplice "discriminare". In fondo anche un social come questo non è "indispensabile", ma forse possiamo renderlo "utile"... per evitare che divenga superfluo?
    No, non è facile rallentare il treno lanciato a tutta velocità del "consumismo del superfluo" alimentato da quella finanza del profitto che non è più limitata dall'etica del "non fare ad altri quello che non vorresti fosse fatto a te".
    Eppure sono convinto che sia davvero impossibile trovare una strada alternativa che possa incidere sull'andamento climatico in modo credibile. Agire, in un modo che non sia un "bla, bla bla..". 
    Mi dico: "farò del mio meglio..." e forse basterà (?)
    No! Non è per nulla facile...! 
     

  5. Fantastico!
    freeflier1 ha ricevuto una reazione da ok1803 per l'aggiornamento : E sì dobbiamo darci da fare per questo pianeta prima che lui smetta di darsi da fare   
    E sì dobbiamo darci da fare per questo pianeta prima che lui smetta di darsi da fare per tutti noi!
    Questo il "succo" che mi verrebbe da dire è a valle dello Youth4climate di Milano.
    Cosa non è "bla bla bla" mi domando?
    Smettere di accettare il superfluo come bene indispensabile, mi rispondo. Facile no! 
    No non è per nulla semplice "discriminare". In fondo anche un social come questo non è "indispensabile", ma forse possiamo renderlo "utile"... per evitare che divenga superfluo?
    No, non è facile rallentare il treno lanciato a tutta velocità del "consumismo del superfluo" alimentato da quella finanza del profitto che non è più limitata dall'etica del "non fare ad altri quello che non vorresti fosse fatto a te".
    Eppure sono convinto che sia davvero impossibile trovare una strada alternativa che possa incidere sull'andamento climatico in modo credibile. Agire, in un modo che non sia un "bla, bla bla..". 
    Mi dico: "farò del mio meglio..." e forse basterà (?)
    No! Non è per nulla facile...! 
     

  6. Fantastico!
    freeflier1 ha ricevuto una reazione da ok1803 per l'aggiornamento : E sì dobbiamo darci da fare per questo pianeta prima che lui smetta di darsi da fare   
    E sì dobbiamo darci da fare per questo pianeta prima che lui smetta di darsi da fare per tutti noi!
    Questo il "succo" che mi verrebbe da dire è a valle dello Youth4climate di Milano.
    Cosa non è "bla bla bla" mi domando?
    Smettere di accettare il superfluo come bene indispensabile, mi rispondo. Facile no! 
    No non è per nulla semplice "discriminare". In fondo anche un social come questo non è "indispensabile", ma forse possiamo renderlo "utile"... per evitare che divenga superfluo?
    No, non è facile rallentare il treno lanciato a tutta velocità del "consumismo del superfluo" alimentato da quella finanza del profitto che non è più limitata dall'etica del "non fare ad altri quello che non vorresti fosse fatto a te".
    Eppure sono convinto che sia davvero impossibile trovare una strada alternativa che possa incidere sull'andamento climatico in modo credibile. Agire, in un modo che non sia un "bla, bla bla..". 
    Mi dico: "farò del mio meglio..." e forse basterà (?)
    No! Non è per nulla facile...! 
     

  7. Mi piace
    freeflier1 ha ricevuto una reazione da ok1803 per l'aggiornamento : Ricevo e condivido perché la causa mi sembra più che valida ed urgente. È l’appello s   
    Ricevo e condivido perché la causa mi sembra più che valida ed urgente.
    È l’appello straziante della regista afghana #SahraaKarimi:
    “A tutte le comunità del mondo
    Vi scrivo con il cuore spezzato e la speranza che possiate unirvi a me nel proteggere la mia bella gente. Nelle ultime settimane hanno preso il controllo di così tante province. Hanno massacrato il nostro popolo, hanno rapito molti bambini, hanno venduto bambine come spose minorenni ai loro uomini, hanno assassinato donne per il loro abbigliamento, hanno torturato e assassinato uno dei nostri amati comici, hanno assassinato uno dei nostri poeti storici, hanno assassinato il capo della cultura e dei media per il governo, hanno assassinato persone affiliate al governo, hanno appeso pubblicamente alcuni dei nostri uomini, hanno sfollato centinaia di migliaia di famiglie…
    I media, i governi e le organizzazioni umanitarie mondiali tacciono come se questo “accordo di pace” con i talebani fosse legittimo. Non è mai stato legittimo… Se i talebani hanno preso il sopravvento, vieteranno anche ogni arte… Spoglieranno i diritti delle donne, saremo spinti nell'ombra delle nostre case e delle nostre voci, la nostra espressione sarà soffocata …
    Non capisco questo mondo. Non capisco questo silenzio. Io resterò a combattere per il mio paese, ma da sola non ce la faccio. Ho bisogno di alleati/e. Per favore aiutateci a far sì che questo mondo si ‘preoccupi di quello che ci sta succedendo…
    Siate le nostre voci fuori dall'Afghanistan.
    Non avremo accesso a internet o a nessuno strumento di comunicazione… Per favore per quanto potete condividere questo fatto con i vostri media e scrivete di noi sui vostri social. Il mondo non dovrebbe voltarci le spalle…aiutateci 
    Grazie mille. Apprezzo così tanto il vostro cuore puro e vero.
    Sahraa Karimi, صحرا كريمي”
     
    Facciamo arrivare ovunque il suo messaggio, è una delle cose che possiamo fare.
  8. Mi piace
    freeflier1 ha ricevuto una reazione da glamoursnob per l'aggiornamento : Pensierino logico: Se la democrazia è riconoscersi in valori comuni adottati a maggio   
    Pensierino logico:
    Se la democrazia è riconoscersi in valori comuni adottati a maggioranza per farli propri della nazione con quale logica si taccia di dittatura quella maggioranza di persone che in Italia hanno liberamente scelto di farsi vaccinare per il sol fatto che la loro scelta è documentata e consente loro maggiore disinvoltura di azione?
    A prescindere da considerazioni scientifiche, che ritengo inoppugnabili, onestamente sono stanco di sentire costantemente tacciare di dittatura quello che nei fatti è, fortunatamente a giudicare come va il mondo, uno stato democratico fuor di dubbio.
    Una società  certo non perfetta ma fatta di uomini e donne che hanno lottato e stanno lottando per debellare un male i cui effetti si sono dimostrati, per troppi, anche letali!
    Ma quale logica di democrazia c'è nell'ostinarsi nel voler imporre la propria posizione di minoranza alla maggioranza dei cittadini di questa Repubblica?  
    Davvero non c'è logica.
    Buona notte. 
     
  9. Mi piace
    freeflier1 ha ricevuto una reazione da elvis06081994 per l'aggiornamento : Quando ci siamo trovati inermi di fronte al COVID disperati ci siamo chiesti da chi p   
    Quando ci siamo trovati inermi di fronte al COVID disperati ci siamo chiesti da chi poteva giungerci una speranza, e la scienza ci ha dato una "possibilità" di speranza di sopravvivere non la certezza di aver "risolto" il problema.
    Ora che quella speranza sta dando i suoi frutti penso sarebbe opportuno condividerla con i molti disperati che ancora attendono di poter sopravvivere. Questo non per carità ma, soprattutto, per quella certezza che la scienza ci sta dando che se non lo faremo ci sono ottimi motivi per pensare che dispereremo a nostra volta!
    Ma sappiamo commuoverci per il singolo non per i milioni di singoli!
    Strano animale questo Homo sapiens...
  10. Mi piace
    freeflier1 ha ricevuto una reazione da ok1803 per l'aggiornamento : Ricevo e condivido perché la causa mi sembra più che valida ed urgente. È l’appello s   
    Ricevo e condivido perché la causa mi sembra più che valida ed urgente.
    È l’appello straziante della regista afghana #SahraaKarimi:
    “A tutte le comunità del mondo
    Vi scrivo con il cuore spezzato e la speranza che possiate unirvi a me nel proteggere la mia bella gente. Nelle ultime settimane hanno preso il controllo di così tante province. Hanno massacrato il nostro popolo, hanno rapito molti bambini, hanno venduto bambine come spose minorenni ai loro uomini, hanno assassinato donne per il loro abbigliamento, hanno torturato e assassinato uno dei nostri amati comici, hanno assassinato uno dei nostri poeti storici, hanno assassinato il capo della cultura e dei media per il governo, hanno assassinato persone affiliate al governo, hanno appeso pubblicamente alcuni dei nostri uomini, hanno sfollato centinaia di migliaia di famiglie…
    I media, i governi e le organizzazioni umanitarie mondiali tacciono come se questo “accordo di pace” con i talebani fosse legittimo. Non è mai stato legittimo… Se i talebani hanno preso il sopravvento, vieteranno anche ogni arte… Spoglieranno i diritti delle donne, saremo spinti nell'ombra delle nostre case e delle nostre voci, la nostra espressione sarà soffocata …
    Non capisco questo mondo. Non capisco questo silenzio. Io resterò a combattere per il mio paese, ma da sola non ce la faccio. Ho bisogno di alleati/e. Per favore aiutateci a far sì che questo mondo si ‘preoccupi di quello che ci sta succedendo…
    Siate le nostre voci fuori dall'Afghanistan.
    Non avremo accesso a internet o a nessuno strumento di comunicazione… Per favore per quanto potete condividere questo fatto con i vostri media e scrivete di noi sui vostri social. Il mondo non dovrebbe voltarci le spalle…aiutateci 
    Grazie mille. Apprezzo così tanto il vostro cuore puro e vero.
    Sahraa Karimi, صحرا كريمي”
     
    Facciamo arrivare ovunque il suo messaggio, è una delle cose che possiamo fare.
  11. Mi piace
    freeflier1 ha ricevuto una reazione da ok1803 per l'aggiornamento : Ricevo e condivido perché la causa mi sembra più che valida ed urgente. È l’appello s   
    Ricevo e condivido perché la causa mi sembra più che valida ed urgente.
    È l’appello straziante della regista afghana #SahraaKarimi:
    “A tutte le comunità del mondo
    Vi scrivo con il cuore spezzato e la speranza che possiate unirvi a me nel proteggere la mia bella gente. Nelle ultime settimane hanno preso il controllo di così tante province. Hanno massacrato il nostro popolo, hanno rapito molti bambini, hanno venduto bambine come spose minorenni ai loro uomini, hanno assassinato donne per il loro abbigliamento, hanno torturato e assassinato uno dei nostri amati comici, hanno assassinato uno dei nostri poeti storici, hanno assassinato il capo della cultura e dei media per il governo, hanno assassinato persone affiliate al governo, hanno appeso pubblicamente alcuni dei nostri uomini, hanno sfollato centinaia di migliaia di famiglie…
    I media, i governi e le organizzazioni umanitarie mondiali tacciono come se questo “accordo di pace” con i talebani fosse legittimo. Non è mai stato legittimo… Se i talebani hanno preso il sopravvento, vieteranno anche ogni arte… Spoglieranno i diritti delle donne, saremo spinti nell'ombra delle nostre case e delle nostre voci, la nostra espressione sarà soffocata …
    Non capisco questo mondo. Non capisco questo silenzio. Io resterò a combattere per il mio paese, ma da sola non ce la faccio. Ho bisogno di alleati/e. Per favore aiutateci a far sì che questo mondo si ‘preoccupi di quello che ci sta succedendo…
    Siate le nostre voci fuori dall'Afghanistan.
    Non avremo accesso a internet o a nessuno strumento di comunicazione… Per favore per quanto potete condividere questo fatto con i vostri media e scrivete di noi sui vostri social. Il mondo non dovrebbe voltarci le spalle…aiutateci 
    Grazie mille. Apprezzo così tanto il vostro cuore puro e vero.
    Sahraa Karimi, صحرا كريمي”
     
    Facciamo arrivare ovunque il suo messaggio, è una delle cose che possiamo fare.
  12. Mi piace
    freeflier1 ha ricevuto una reazione da ok1803 per l'aggiornamento : Ricevo e condivido perché la causa mi sembra più che valida ed urgente. È l’appello s   
    Ricevo e condivido perché la causa mi sembra più che valida ed urgente.
    È l’appello straziante della regista afghana #SahraaKarimi:
    “A tutte le comunità del mondo
    Vi scrivo con il cuore spezzato e la speranza che possiate unirvi a me nel proteggere la mia bella gente. Nelle ultime settimane hanno preso il controllo di così tante province. Hanno massacrato il nostro popolo, hanno rapito molti bambini, hanno venduto bambine come spose minorenni ai loro uomini, hanno assassinato donne per il loro abbigliamento, hanno torturato e assassinato uno dei nostri amati comici, hanno assassinato uno dei nostri poeti storici, hanno assassinato il capo della cultura e dei media per il governo, hanno assassinato persone affiliate al governo, hanno appeso pubblicamente alcuni dei nostri uomini, hanno sfollato centinaia di migliaia di famiglie…
    I media, i governi e le organizzazioni umanitarie mondiali tacciono come se questo “accordo di pace” con i talebani fosse legittimo. Non è mai stato legittimo… Se i talebani hanno preso il sopravvento, vieteranno anche ogni arte… Spoglieranno i diritti delle donne, saremo spinti nell'ombra delle nostre case e delle nostre voci, la nostra espressione sarà soffocata …
    Non capisco questo mondo. Non capisco questo silenzio. Io resterò a combattere per il mio paese, ma da sola non ce la faccio. Ho bisogno di alleati/e. Per favore aiutateci a far sì che questo mondo si ‘preoccupi di quello che ci sta succedendo…
    Siate le nostre voci fuori dall'Afghanistan.
    Non avremo accesso a internet o a nessuno strumento di comunicazione… Per favore per quanto potete condividere questo fatto con i vostri media e scrivete di noi sui vostri social. Il mondo non dovrebbe voltarci le spalle…aiutateci 
    Grazie mille. Apprezzo così tanto il vostro cuore puro e vero.
    Sahraa Karimi, صحرا كريمي”
     
    Facciamo arrivare ovunque il suo messaggio, è una delle cose che possiamo fare.
  13. Mi piace
    freeflier1 ha ricevuto una reazione da ok1803 per l'aggiornamento : Ricevo e condivido perché la causa mi sembra più che valida ed urgente. È l’appello s   
    Ricevo e condivido perché la causa mi sembra più che valida ed urgente.
    È l’appello straziante della regista afghana #SahraaKarimi:
    “A tutte le comunità del mondo
    Vi scrivo con il cuore spezzato e la speranza che possiate unirvi a me nel proteggere la mia bella gente. Nelle ultime settimane hanno preso il controllo di così tante province. Hanno massacrato il nostro popolo, hanno rapito molti bambini, hanno venduto bambine come spose minorenni ai loro uomini, hanno assassinato donne per il loro abbigliamento, hanno torturato e assassinato uno dei nostri amati comici, hanno assassinato uno dei nostri poeti storici, hanno assassinato il capo della cultura e dei media per il governo, hanno assassinato persone affiliate al governo, hanno appeso pubblicamente alcuni dei nostri uomini, hanno sfollato centinaia di migliaia di famiglie…
    I media, i governi e le organizzazioni umanitarie mondiali tacciono come se questo “accordo di pace” con i talebani fosse legittimo. Non è mai stato legittimo… Se i talebani hanno preso il sopravvento, vieteranno anche ogni arte… Spoglieranno i diritti delle donne, saremo spinti nell'ombra delle nostre case e delle nostre voci, la nostra espressione sarà soffocata …
    Non capisco questo mondo. Non capisco questo silenzio. Io resterò a combattere per il mio paese, ma da sola non ce la faccio. Ho bisogno di alleati/e. Per favore aiutateci a far sì che questo mondo si ‘preoccupi di quello che ci sta succedendo…
    Siate le nostre voci fuori dall'Afghanistan.
    Non avremo accesso a internet o a nessuno strumento di comunicazione… Per favore per quanto potete condividere questo fatto con i vostri media e scrivete di noi sui vostri social. Il mondo non dovrebbe voltarci le spalle…aiutateci 
    Grazie mille. Apprezzo così tanto il vostro cuore puro e vero.
    Sahraa Karimi, صحرا كريمي”
     
    Facciamo arrivare ovunque il suo messaggio, è una delle cose che possiamo fare.
  14. Mi piace
    freeflier1 ha ricevuto una reazione da elvis06081994 per l'aggiornamento : Quando ci siamo trovati inermi di fronte al COVID disperati ci siamo chiesti da chi p   
    Quando ci siamo trovati inermi di fronte al COVID disperati ci siamo chiesti da chi poteva giungerci una speranza, e la scienza ci ha dato una "possibilità" di speranza di sopravvivere non la certezza di aver "risolto" il problema.
    Ora che quella speranza sta dando i suoi frutti penso sarebbe opportuno condividerla con i molti disperati che ancora attendono di poter sopravvivere. Questo non per carità ma, soprattutto, per quella certezza che la scienza ci sta dando che se non lo faremo ci sono ottimi motivi per pensare che dispereremo a nostra volta!
    Ma sappiamo commuoverci per il singolo non per i milioni di singoli!
    Strano animale questo Homo sapiens...
  15. Mi piace
    freeflier1 ha ricevuto una reazione da lori143 per l'aggiornamento : Indispensabile - Utile - Superfluo Si parla di incremento dei costi dell'energia e su   
    Indispensabile - Utile - Superfluo
    Si parla di incremento dei costi dell'energia e subito c'è chi si fa paladino dei poveri e chi ripropone il nucleare. E' la tiritera del voler salvare il pianeta e con esso le sequoie millenarie... che se "piangeremo", presto dimenticheremo
    Nelle 3 parole che ho scritto sopra sono convinto sia la chiave per evitare il collasso planetario, ma sono 3 parole estremamente "impopolari".
    Il concetto che sottendono è semplice, per la salvaguardia della vita umana sul pianeta dobbiamo essere disponibili ad instaurare un criterio di eguaglianza cui ci assoggetteremo volontariamente.
    Il criterio sarà basato su quelle tre parole!
    Cosa è indispensabile per cui deve essere garantito ed accessibile a tutti senza sprechi e senza discriminazioni.
    E' indispensabile il cibo, l'istruzione di base, l'accesso ad una profilassi medica minimale, i mezzi di trasporto delle persone e delle merci su base locale, la giustizia e l'ordine pubblico.
    Questo deve essere raggiunto attingendo alle risorse naturali in modo tale da rimanere al di sotto dei margini di reintegrazione delle fonti planetarie idriche, energetiche ecc di almeno un 30%!
    Penso sia possibile farlo pressoché immediatamente.
    Assunto che a tutti sia accessibile l'indispensabile, nel necessario troveranno collocazione le risorse aggiuntive che possano essere utilizzate per il progresso tecnologico, scientifico ed umano! Dunque l'impalcato culturale che possa garantirci, rimanendo in limiti di bilancio delle risorse planetarie che non superino il pareggio, quell'utile progresso che possa per ogni ciclo solare rendere meno costoso in termini di risorse planetarie il mantenimento di quanto indispensabile e necessario.
    Penso abbiamo la conoscenza e la capacità per perseguirlo... purtroppo non la ineludibile capacità di fiducia comune!
    Assunto che vi si riesca, però, in questo modo non mancheranno cibo, cultura e salute per tutti. Possiamo pensare che il "progresso" che ne deriva produrrà  davvero "plusvalenze" di risorse planetarie  adeguate a costituire il bacino da cui attingere per il superfluo.
    Non penso di aver detto nulla di diverso da quello che molti di noi ormai, credo, pensano con convinzione.
    Il tema diviene quindi se le persone di questo granello cosmico possono presumere di saperlo e volerlo fare... 
    Soprattutto se è una cosa che possiamo realizzare individualmente concretamente.
    Io penso di sì.
     
  16. Mi piace
    freeflier1 ha ricevuto una reazione da lori143 per l'aggiornamento : Indispensabile - Utile - Superfluo Si parla di incremento dei costi dell'energia e su   
    Indispensabile - Utile - Superfluo
    Si parla di incremento dei costi dell'energia e subito c'è chi si fa paladino dei poveri e chi ripropone il nucleare. E' la tiritera del voler salvare il pianeta e con esso le sequoie millenarie... che se "piangeremo", presto dimenticheremo
    Nelle 3 parole che ho scritto sopra sono convinto sia la chiave per evitare il collasso planetario, ma sono 3 parole estremamente "impopolari".
    Il concetto che sottendono è semplice, per la salvaguardia della vita umana sul pianeta dobbiamo essere disponibili ad instaurare un criterio di eguaglianza cui ci assoggetteremo volontariamente.
    Il criterio sarà basato su quelle tre parole!
    Cosa è indispensabile per cui deve essere garantito ed accessibile a tutti senza sprechi e senza discriminazioni.
    E' indispensabile il cibo, l'istruzione di base, l'accesso ad una profilassi medica minimale, i mezzi di trasporto delle persone e delle merci su base locale, la giustizia e l'ordine pubblico.
    Questo deve essere raggiunto attingendo alle risorse naturali in modo tale da rimanere al di sotto dei margini di reintegrazione delle fonti planetarie idriche, energetiche ecc di almeno un 30%!
    Penso sia possibile farlo pressoché immediatamente.
    Assunto che a tutti sia accessibile l'indispensabile, nel necessario troveranno collocazione le risorse aggiuntive che possano essere utilizzate per il progresso tecnologico, scientifico ed umano! Dunque l'impalcato culturale che possa garantirci, rimanendo in limiti di bilancio delle risorse planetarie che non superino il pareggio, quell'utile progresso che possa per ogni ciclo solare rendere meno costoso in termini di risorse planetarie il mantenimento di quanto indispensabile e necessario.
    Penso abbiamo la conoscenza e la capacità per perseguirlo... purtroppo non la ineludibile capacità di fiducia comune!
    Assunto che vi si riesca, però, in questo modo non mancheranno cibo, cultura e salute per tutti. Possiamo pensare che il "progresso" che ne deriva produrrà  davvero "plusvalenze" di risorse planetarie  adeguate a costituire il bacino da cui attingere per il superfluo.
    Non penso di aver detto nulla di diverso da quello che molti di noi ormai, credo, pensano con convinzione.
    Il tema diviene quindi se le persone di questo granello cosmico possono presumere di saperlo e volerlo fare... 
    Soprattutto se è una cosa che possiamo realizzare individualmente concretamente.
    Io penso di sì.
     
  17. Mi piace
    freeflier1 ha ricevuto una reazione da lori143 per l'aggiornamento : Indispensabile - Utile - Superfluo Si parla di incremento dei costi dell'energia e su   
    Indispensabile - Utile - Superfluo
    Si parla di incremento dei costi dell'energia e subito c'è chi si fa paladino dei poveri e chi ripropone il nucleare. E' la tiritera del voler salvare il pianeta e con esso le sequoie millenarie... che se "piangeremo", presto dimenticheremo
    Nelle 3 parole che ho scritto sopra sono convinto sia la chiave per evitare il collasso planetario, ma sono 3 parole estremamente "impopolari".
    Il concetto che sottendono è semplice, per la salvaguardia della vita umana sul pianeta dobbiamo essere disponibili ad instaurare un criterio di eguaglianza cui ci assoggetteremo volontariamente.
    Il criterio sarà basato su quelle tre parole!
    Cosa è indispensabile per cui deve essere garantito ed accessibile a tutti senza sprechi e senza discriminazioni.
    E' indispensabile il cibo, l'istruzione di base, l'accesso ad una profilassi medica minimale, i mezzi di trasporto delle persone e delle merci su base locale, la giustizia e l'ordine pubblico.
    Questo deve essere raggiunto attingendo alle risorse naturali in modo tale da rimanere al di sotto dei margini di reintegrazione delle fonti planetarie idriche, energetiche ecc di almeno un 30%!
    Penso sia possibile farlo pressoché immediatamente.
    Assunto che a tutti sia accessibile l'indispensabile, nel necessario troveranno collocazione le risorse aggiuntive che possano essere utilizzate per il progresso tecnologico, scientifico ed umano! Dunque l'impalcato culturale che possa garantirci, rimanendo in limiti di bilancio delle risorse planetarie che non superino il pareggio, quell'utile progresso che possa per ogni ciclo solare rendere meno costoso in termini di risorse planetarie il mantenimento di quanto indispensabile e necessario.
    Penso abbiamo la conoscenza e la capacità per perseguirlo... purtroppo non la ineludibile capacità di fiducia comune!
    Assunto che vi si riesca, però, in questo modo non mancheranno cibo, cultura e salute per tutti. Possiamo pensare che il "progresso" che ne deriva produrrà  davvero "plusvalenze" di risorse planetarie  adeguate a costituire il bacino da cui attingere per il superfluo.
    Non penso di aver detto nulla di diverso da quello che molti di noi ormai, credo, pensano con convinzione.
    Il tema diviene quindi se le persone di questo granello cosmico possono presumere di saperlo e volerlo fare... 
    Soprattutto se è una cosa che possiamo realizzare individualmente concretamente.
    Io penso di sì.
     
  18. Mi piace
    freeflier1 ha ricevuto una reazione da elvis06081994 per l'aggiornamento : Quando ci siamo trovati inermi di fronte al COVID disperati ci siamo chiesti da chi p   
    Quando ci siamo trovati inermi di fronte al COVID disperati ci siamo chiesti da chi poteva giungerci una speranza, e la scienza ci ha dato una "possibilità" di speranza di sopravvivere non la certezza di aver "risolto" il problema.
    Ora che quella speranza sta dando i suoi frutti penso sarebbe opportuno condividerla con i molti disperati che ancora attendono di poter sopravvivere. Questo non per carità ma, soprattutto, per quella certezza che la scienza ci sta dando che se non lo faremo ci sono ottimi motivi per pensare che dispereremo a nostra volta!
    Ma sappiamo commuoverci per il singolo non per i milioni di singoli!
    Strano animale questo Homo sapiens...
  19. Mi piace
    freeflier1 ha ricevuto una reazione da lori143 per l'aggiornamento : Indispensabile - Utile - Superfluo Si parla di incremento dei costi dell'energia e su   
    Indispensabile - Utile - Superfluo
    Si parla di incremento dei costi dell'energia e subito c'è chi si fa paladino dei poveri e chi ripropone il nucleare. E' la tiritera del voler salvare il pianeta e con esso le sequoie millenarie... che se "piangeremo", presto dimenticheremo
    Nelle 3 parole che ho scritto sopra sono convinto sia la chiave per evitare il collasso planetario, ma sono 3 parole estremamente "impopolari".
    Il concetto che sottendono è semplice, per la salvaguardia della vita umana sul pianeta dobbiamo essere disponibili ad instaurare un criterio di eguaglianza cui ci assoggetteremo volontariamente.
    Il criterio sarà basato su quelle tre parole!
    Cosa è indispensabile per cui deve essere garantito ed accessibile a tutti senza sprechi e senza discriminazioni.
    E' indispensabile il cibo, l'istruzione di base, l'accesso ad una profilassi medica minimale, i mezzi di trasporto delle persone e delle merci su base locale, la giustizia e l'ordine pubblico.
    Questo deve essere raggiunto attingendo alle risorse naturali in modo tale da rimanere al di sotto dei margini di reintegrazione delle fonti planetarie idriche, energetiche ecc di almeno un 30%!
    Penso sia possibile farlo pressoché immediatamente.
    Assunto che a tutti sia accessibile l'indispensabile, nel necessario troveranno collocazione le risorse aggiuntive che possano essere utilizzate per il progresso tecnologico, scientifico ed umano! Dunque l'impalcato culturale che possa garantirci, rimanendo in limiti di bilancio delle risorse planetarie che non superino il pareggio, quell'utile progresso che possa per ogni ciclo solare rendere meno costoso in termini di risorse planetarie il mantenimento di quanto indispensabile e necessario.
    Penso abbiamo la conoscenza e la capacità per perseguirlo... purtroppo non la ineludibile capacità di fiducia comune!
    Assunto che vi si riesca, però, in questo modo non mancheranno cibo, cultura e salute per tutti. Possiamo pensare che il "progresso" che ne deriva produrrà  davvero "plusvalenze" di risorse planetarie  adeguate a costituire il bacino da cui attingere per il superfluo.
    Non penso di aver detto nulla di diverso da quello che molti di noi ormai, credo, pensano con convinzione.
    Il tema diviene quindi se le persone di questo granello cosmico possono presumere di saperlo e volerlo fare... 
    Soprattutto se è una cosa che possiamo realizzare individualmente concretamente.
    Io penso di sì.
     
  20. Mi piace
    freeflier1 ha ricevuto una reazione da lori143 per l'aggiornamento : Indispensabile - Utile - Superfluo Si parla di incremento dei costi dell'energia e su   
    Indispensabile - Utile - Superfluo
    Si parla di incremento dei costi dell'energia e subito c'è chi si fa paladino dei poveri e chi ripropone il nucleare. E' la tiritera del voler salvare il pianeta e con esso le sequoie millenarie... che se "piangeremo", presto dimenticheremo
    Nelle 3 parole che ho scritto sopra sono convinto sia la chiave per evitare il collasso planetario, ma sono 3 parole estremamente "impopolari".
    Il concetto che sottendono è semplice, per la salvaguardia della vita umana sul pianeta dobbiamo essere disponibili ad instaurare un criterio di eguaglianza cui ci assoggetteremo volontariamente.
    Il criterio sarà basato su quelle tre parole!
    Cosa è indispensabile per cui deve essere garantito ed accessibile a tutti senza sprechi e senza discriminazioni.
    E' indispensabile il cibo, l'istruzione di base, l'accesso ad una profilassi medica minimale, i mezzi di trasporto delle persone e delle merci su base locale, la giustizia e l'ordine pubblico.
    Questo deve essere raggiunto attingendo alle risorse naturali in modo tale da rimanere al di sotto dei margini di reintegrazione delle fonti planetarie idriche, energetiche ecc di almeno un 30%!
    Penso sia possibile farlo pressoché immediatamente.
    Assunto che a tutti sia accessibile l'indispensabile, nel necessario troveranno collocazione le risorse aggiuntive che possano essere utilizzate per il progresso tecnologico, scientifico ed umano! Dunque l'impalcato culturale che possa garantirci, rimanendo in limiti di bilancio delle risorse planetarie che non superino il pareggio, quell'utile progresso che possa per ogni ciclo solare rendere meno costoso in termini di risorse planetarie il mantenimento di quanto indispensabile e necessario.
    Penso abbiamo la conoscenza e la capacità per perseguirlo... purtroppo non la ineludibile capacità di fiducia comune!
    Assunto che vi si riesca, però, in questo modo non mancheranno cibo, cultura e salute per tutti. Possiamo pensare che il "progresso" che ne deriva produrrà  davvero "plusvalenze" di risorse planetarie  adeguate a costituire il bacino da cui attingere per il superfluo.
    Non penso di aver detto nulla di diverso da quello che molti di noi ormai, credo, pensano con convinzione.
    Il tema diviene quindi se le persone di questo granello cosmico possono presumere di saperlo e volerlo fare... 
    Soprattutto se è una cosa che possiamo realizzare individualmente concretamente.
    Io penso di sì.
     
  21. Mi piace
    freeflier1 ha ricevuto una reazione da lori143 per l'aggiornamento : Indispensabile - Utile - Superfluo Si parla di incremento dei costi dell'energia e su   
    Indispensabile - Utile - Superfluo
    Si parla di incremento dei costi dell'energia e subito c'è chi si fa paladino dei poveri e chi ripropone il nucleare. E' la tiritera del voler salvare il pianeta e con esso le sequoie millenarie... che se "piangeremo", presto dimenticheremo
    Nelle 3 parole che ho scritto sopra sono convinto sia la chiave per evitare il collasso planetario, ma sono 3 parole estremamente "impopolari".
    Il concetto che sottendono è semplice, per la salvaguardia della vita umana sul pianeta dobbiamo essere disponibili ad instaurare un criterio di eguaglianza cui ci assoggetteremo volontariamente.
    Il criterio sarà basato su quelle tre parole!
    Cosa è indispensabile per cui deve essere garantito ed accessibile a tutti senza sprechi e senza discriminazioni.
    E' indispensabile il cibo, l'istruzione di base, l'accesso ad una profilassi medica minimale, i mezzi di trasporto delle persone e delle merci su base locale, la giustizia e l'ordine pubblico.
    Questo deve essere raggiunto attingendo alle risorse naturali in modo tale da rimanere al di sotto dei margini di reintegrazione delle fonti planetarie idriche, energetiche ecc di almeno un 30%!
    Penso sia possibile farlo pressoché immediatamente.
    Assunto che a tutti sia accessibile l'indispensabile, nel necessario troveranno collocazione le risorse aggiuntive che possano essere utilizzate per il progresso tecnologico, scientifico ed umano! Dunque l'impalcato culturale che possa garantirci, rimanendo in limiti di bilancio delle risorse planetarie che non superino il pareggio, quell'utile progresso che possa per ogni ciclo solare rendere meno costoso in termini di risorse planetarie il mantenimento di quanto indispensabile e necessario.
    Penso abbiamo la conoscenza e la capacità per perseguirlo... purtroppo non la ineludibile capacità di fiducia comune!
    Assunto che vi si riesca, però, in questo modo non mancheranno cibo, cultura e salute per tutti. Possiamo pensare che il "progresso" che ne deriva produrrà  davvero "plusvalenze" di risorse planetarie  adeguate a costituire il bacino da cui attingere per il superfluo.
    Non penso di aver detto nulla di diverso da quello che molti di noi ormai, credo, pensano con convinzione.
    Il tema diviene quindi se le persone di questo granello cosmico possono presumere di saperlo e volerlo fare... 
    Soprattutto se è una cosa che possiamo realizzare individualmente concretamente.
    Io penso di sì.
     
  22. Mi piace
    freeflier1 ha ricevuto una reazione da elvis06081994 per l'aggiornamento : Quando ci siamo trovati inermi di fronte al COVID disperati ci siamo chiesti da chi p   
    Quando ci siamo trovati inermi di fronte al COVID disperati ci siamo chiesti da chi poteva giungerci una speranza, e la scienza ci ha dato una "possibilità" di speranza di sopravvivere non la certezza di aver "risolto" il problema.
    Ora che quella speranza sta dando i suoi frutti penso sarebbe opportuno condividerla con i molti disperati che ancora attendono di poter sopravvivere. Questo non per carità ma, soprattutto, per quella certezza che la scienza ci sta dando che se non lo faremo ci sono ottimi motivi per pensare che dispereremo a nostra volta!
    Ma sappiamo commuoverci per il singolo non per i milioni di singoli!
    Strano animale questo Homo sapiens...
  23. Mi piace
    freeflier1 ha ricevuto una reazione da elvis06081994 per l'aggiornamento : Quando ci siamo trovati inermi di fronte al COVID disperati ci siamo chiesti da chi p   
    Quando ci siamo trovati inermi di fronte al COVID disperati ci siamo chiesti da chi poteva giungerci una speranza, e la scienza ci ha dato una "possibilità" di speranza di sopravvivere non la certezza di aver "risolto" il problema.
    Ora che quella speranza sta dando i suoi frutti penso sarebbe opportuno condividerla con i molti disperati che ancora attendono di poter sopravvivere. Questo non per carità ma, soprattutto, per quella certezza che la scienza ci sta dando che se non lo faremo ci sono ottimi motivi per pensare che dispereremo a nostra volta!
    Ma sappiamo commuoverci per il singolo non per i milioni di singoli!
    Strano animale questo Homo sapiens...
  24. Mi piace
    freeflier1 ha aggiunto una reazione a elvis06081994 per l'aggiornamento :   

  25. Mi piace
    freeflier1 ha ricevuto una reazione da glamoursnob per l'aggiornamento : Pensierino logico: Se la democrazia è riconoscersi in valori comuni adottati a maggio   
    Pensierino logico:
    Se la democrazia è riconoscersi in valori comuni adottati a maggioranza per farli propri della nazione con quale logica si taccia di dittatura quella maggioranza di persone che in Italia hanno liberamente scelto di farsi vaccinare per il sol fatto che la loro scelta è documentata e consente loro maggiore disinvoltura di azione?
    A prescindere da considerazioni scientifiche, che ritengo inoppugnabili, onestamente sono stanco di sentire costantemente tacciare di dittatura quello che nei fatti è, fortunatamente a giudicare come va il mondo, uno stato democratico fuor di dubbio.
    Una società  certo non perfetta ma fatta di uomini e donne che hanno lottato e stanno lottando per debellare un male i cui effetti si sono dimostrati, per troppi, anche letali!
    Ma quale logica di democrazia c'è nell'ostinarsi nel voler imporre la propria posizione di minoranza alla maggioranza dei cittadini di questa Repubblica?  
    Davvero non c'è logica.
    Buona notte.