• Uomo
  • 60 anni
  • Torino (TO)
  • Ultima Visita

Contenuti pubblicati da freeflier1

  1. Penso alle immagini dei disordini accaduti a Roma!

    Penso a quanto poco peso abbiamo dato ad un brusio che in questi anni in sottofondo ci ha accompagnato in un delirio di affermazioni xenofobe, improntate alla chiusura verso la diversità, scientemente polarizzato all'intolleranza ed alla paura dell'altro e ad un presunto amor di patria che, di fatto, di patrio amore non ha nulla.

    La parola fascismo non può e non deve farci paura!

    Deve però farci riflettere perché esibire il saluto romano scandendo nel contempo la parola libertà e quanto di più blasfemo si possa affermare, ripensando agli orrori che la storia ci consegna di quello che resta un marchio di infamia impresso da una delirante ideologia di razza sulla civiltà delle genti Italiche.

    Cosa penso?

    Penso che sono orgogliosamente Italiano e cittadino Europeo e lo devo a chi resistette al fascismo e che tutto ciò che vedo da Roma a Varsavia è per me motivo di dolore perché , temo, sia frutto di aver considerato quel brusio di nostalgici con troppa leggerezza. 

    Se la politica non esce dai palazzi allora è la polis che deve tornare ad rammentare, in modi civilmente idonei, i principi della carta Costituzionale!

    Abbiamo necessità di riaffermare la concretezza di una democrazia fin troppo data per "definitivamente acquisita"  e che invece sta inaridendosi in passerelle dove mantra di "soluzioni magiche" sovente sono prive di significato ma pericolosamente letali in un mondo divenuto globale.  

    L'Italia è una Repubblica Democratica fondata sul lavoro recita il primo articolo della Costituzione. Una sede di rappresentanza del lavoro, il fondamento della democrazia, è quanto è stato oltraggiato! Non è un fatto da poco cui occorre aggiungere l'intimidazione ai lavoratori della sanità, aggrediti in un pronto soccorso. Chi agisce in modo così scellerato ha perso molto, troppo, delle caratteristiche che ci rendono umani.

    Violenza che richiama violenza! 

    Non è uno scadimento che possiamo permetterci, penso occorrano segnali tangibili, visibili. Tanta energia distruttiva può essere proficuamente impiegata dallo Stato per risistemare strade e dissesto idrogeologico sollievo a chi soffre, trasformare l'odio in benessere per la nazione.

    E questi esempi di ravvedimento operoso devono essere ben identificabili come risarcimento per un danno sociale, in coerenza con quel principio del recupero alla società di chi ha commesso errori. Sono convinto dissuaderebbero altri dal pensare che la violenza fascista o di qualsivoglia matrice criminale possa essere atto impunito.

  2. E sì dobbiamo darci da fare per questo pianeta prima che lui smetta di darsi da fare per tutti noi!

    Questo il "succo" che mi verrebbe da dire è a valle dello Youth4climate di Milano.

    Cosa non è "bla bla bla" mi domando?

    Smettere di accettare il superfluo come bene indispensabile, mi rispondo. Facile no! 

    No non è per nulla semplice "discriminare". In fondo anche un social come questo non è "indispensabile", ma forse possiamo renderlo "utile"... per evitare che divenga superfluo?

    No, non è facile rallentare il treno lanciato a tutta velocità del "consumismo del superfluo" alimentato da quella finanza del profitto che non è più limitata dall'etica del "non fare ad altri quello che non vorresti fosse fatto a te".

    Eppure sono convinto che sia davvero impossibile trovare una strada alternativa che possa incidere sull'andamento climatico in modo credibile. Agire, in un modo che non sia un "bla, bla bla..". 

    Mi dico: "farò del mio meglio..." e forse basterà (?)

    No! Non è per nulla facile...! 

     

    nuova luna della terra

  3. Ricevo e condivido perché la causa mi sembra più che valida ed urgente.

    È l’appello straziante della regista afghana #SahraaKarimi:

    “A tutte le comunità del mondo
    Vi scrivo con il cuore spezzato e la speranza che possiate unirvi a me nel proteggere la mia bella gente. Nelle ultime settimane hanno preso il controllo di così tante province. Hanno massacrato il nostro popolo, hanno rapito molti bambini, hanno venduto bambine come spose minorenni ai loro uomini, hanno assassinato donne per il loro abbigliamento, hanno torturato e assassinato uno dei nostri amati comici, hanno assassinato uno dei nostri poeti storici, hanno assassinato il capo della cultura e dei media per il governo, hanno assassinato persone affiliate al governo, hanno appeso pubblicamente alcuni dei nostri uomini, hanno sfollato centinaia di migliaia di famiglie…
    I media, i governi e le organizzazioni umanitarie mondiali tacciono come se questo “accordo di pace” con i talebani fosse legittimo. Non è mai stato legittimo… Se i talebani hanno preso il sopravvento, vieteranno anche ogni arte… Spoglieranno i diritti delle donne, saremo spinti nell'ombra delle nostre case e delle nostre voci, la nostra espressione sarà soffocata …
    Non capisco questo mondo. Non capisco questo silenzio. Io resterò a combattere per il mio paese, ma da sola non ce la faccio. Ho bisogno di alleati/e. Per favore aiutateci a far sì che questo mondo si ‘preoccupi di quello che ci sta succedendo…
    Siate le nostre voci fuori dall'Afghanistan.
    Non avremo accesso a internet o a nessuno strumento di comunicazione… Per favore per quanto potete condividere questo fatto con i vostri media e scrivete di noi sui vostri social. Il mondo non dovrebbe voltarci le spalle…aiutateci 
    Grazie mille. Apprezzo così tanto il vostro cuore puro e vero.

    Sahraa Karimi, صحرا كريمي”
     
    Facciamo arrivare ovunque il suo messaggio, è una delle cose che possiamo fare.

  4. Indispensabile - Utile - Superfluo

    Si parla di incremento dei costi dell'energia e subito c'è chi si fa paladino dei poveri e chi ripropone il nucleare. E' la tiritera del voler salvare il pianeta e con esso le sequoie millenarie... che se "piangeremo", presto dimenticheremo

    Nelle 3 parole che ho scritto sopra sono convinto sia la chiave per evitare il collasso planetario, ma sono 3 parole estremamente "impopolari".

    Il concetto che sottendono è semplice, per la salvaguardia della vita umana sul pianeta dobbiamo essere disponibili ad instaurare un criterio di eguaglianza cui ci assoggetteremo volontariamente.

    Il criterio sarà basato su quelle tre parole!

    Cosa è indispensabile per cui deve essere garantito ed accessibile a tutti senza sprechi e senza discriminazioni.

    E' indispensabile il cibo, l'istruzione di base, l'accesso ad una profilassi medica minimale, i mezzi di trasporto delle persone e delle merci su base locale, la giustizia e l'ordine pubblico.

    Questo deve essere raggiunto attingendo alle risorse naturali in modo tale da rimanere al di sotto dei margini di reintegrazione delle fonti planetarie idriche, energetiche ecc di almeno un 30%!

    Penso sia possibile farlo pressoché immediatamente.

    Assunto che a tutti sia accessibile l'indispensabile, nel necessario troveranno collocazione le risorse aggiuntive che possano essere utilizzate per il progresso tecnologico, scientifico ed umano! Dunque l'impalcato culturale che possa garantirci, rimanendo in limiti di bilancio delle risorse planetarie che non superino il pareggio, quell'utile progresso che possa per ogni ciclo solare rendere meno costoso in termini di risorse planetarie il mantenimento di quanto indispensabile e necessario.

    Penso abbiamo la conoscenza e la capacità per perseguirlo... purtroppo non la ineludibile capacità di fiducia comune!

    Assunto che vi si riesca, però, in questo modo non mancheranno cibo, cultura e salute per tutti. Possiamo pensare che il "progresso" che ne deriva produrrà  davvero "plusvalenze" di risorse planetarie  adeguate a costituire il bacino da cui attingere per il superfluo.

    Non penso di aver detto nulla di diverso da quello che molti di noi ormai, credo, pensano con convinzione.

    Il tema diviene quindi se le persone di questo granello cosmico possono presumere di saperlo e volerlo fare... 

    Soprattutto se è una cosa che possiamo realizzare individualmente concretamente.

    Io penso di sì.

     

  5. Quando ci siamo trovati inermi di fronte al COVID disperati ci siamo chiesti da chi poteva giungerci una speranza, e la scienza ci ha dato una "possibilità" di speranza di sopravvivere non la certezza di aver "risolto" il problema.

    Ora che quella speranza sta dando i suoi frutti penso sarebbe opportuno condividerla con i molti disperati che ancora attendono di poter sopravvivere. Questo non per carità ma, soprattutto, per quella certezza che la scienza ci sta dando che se non lo faremo ci sono ottimi motivi per pensare che dispereremo a nostra volta!

    Ma sappiamo commuoverci per il singolo non per i milioni di singoli!

    Strano animale questo Homo sapiens...

  6. Pensierino logico:

    Se la democrazia è riconoscersi in valori comuni adottati a maggioranza per farli propri della nazione con quale logica si taccia di dittatura quella maggioranza di persone che in Italia hanno liberamente scelto di farsi vaccinare per il sol fatto che la loro scelta è documentata e consente loro maggiore disinvoltura di azione?

    A prescindere da considerazioni scientifiche, che ritengo inoppugnabili, onestamente sono stanco di sentire costantemente tacciare di dittatura quello che nei fatti è, fortunatamente a giudicare come va il mondo, uno stato democratico fuor di dubbio.

    Una società  certo non perfetta ma fatta di uomini e donne che hanno lottato e stanno lottando per debellare un male i cui effetti si sono dimostrati, per troppi, anche letali!

    Ma quale logica di democrazia c'è nell'ostinarsi nel voler imporre la propria posizione di minoranza alla maggioranza dei cittadini di questa Repubblica?  

    Davvero non c'è logica.

    Buona notte. 

     

    1. elvis06081994

      elvis06081994

      A prescindere da ciò che pensa la gente, in fondo queste sono solo storie per dividere il popolo. Quando il popolo capirà che alla politica non glie ne importa niente di loro sarà troppo tardi. Per come la penso e per come la vedo, vaccino o non vaccino, non c'è soluzione.

    2. glamoursnob

      glamoursnob

      "La democrazia e' una forma piacevolissima di governo,piena di varieta' e di disordine e dispensa una sorta d'eguaglianza agli eguali come agli ineguali". 

       

       

  7. Penso al perché accade!

    Al perché siamo costretti a vedere periodicamente le violenze che ora sono agli "onori" della cronaca in Afghanistan ma che sono null'altro che il riaccendersi di focolai in decine e centinaia di luoghi del mondo con modalità che lugubremente ricordano l'accendersi dei focolai da contagio COVID.

    Solo che il virus è, per quanto possibile definirlo tale, un nemico "disumano" qui la violenza avviene tra individui della stessa unica specie: Homo Sapiens. 

    No! Non so darmi una risposta, probabilmente perchè una risposta non c'è!

    I Sapiens! Non nascono con ideologie che li inducono a condannare a morte in nome di Allah proprio come non erano nati per farlo quelli che agivano allo stesso modo in nome di del Dio Cristiano.

    Genocidi! Razzismo! Intolleranza di genere! Guerre! Sopraffazione dei deboli .... Se non fossimo così violentemente stupidi probabilmente avremmo già raggiunto le stelle!

    Quel "non uccidere" che ci dovrebbe far superare la distinzione tra Caino ed Abele; da millenni non riesce a trovare una condivisa logica applicazione che ci renda tutti uguali e non davanti a Dio o alla legge, ma davanti alla morte. 

    Non uccidere il corpo e non uccidere la mente del tuo fratello!

    Sembra così ovvio, come è ovvio quel dire "non fare al tuo prossimo quel che non vorresti fosse fatto a te!"

    Eppure..

    Sì forse è inutile chiedersi il perché e le mie ovvie  considerazioni trovano la loro risposta nel fatto che io sto comodamente qui a farle in un social che probabilmente le consegnerà all'oblio mentre altri individui, miei simili, sono impegnati a sopravvivere alla follia di altri individui anch'essi miei e loro simili!

    Forse è anche perché, in fondo, questa specie di animale un po' meno "specializzato" di tante altre specie che sono su questo pianeta superstiti di milioni di anni di evoluzione, nel difficile lavoro del sopravvivere alla Natura ha l'assurda presunzione di essere stato fatto ad immagine e somiglianza di un Dio che neppure sa quale volto ha e forse proprio per questo non può o non vuole riconosce nel volto del fratello che si appresta a uccidere. 

     

    Grazie a quanti si adoperano per arginare almeno un po' l'ennesimo scempio della dignità della specie umana!

    6122bd41ed69a_conflittiincorso.jpg.71adc598f59d9ecac30941b263d5d38a.jpg

  8. Pensierino della sera...

    il progresso del pensiero umano deve molto alla capacità dei maestri di narrare storie ai discepoli e ai discepoli di superare i maestri arricchendo le storie loro narrate!

    Alexa mi racconti una storia?  

    Certo quale?

    Una che non conosco..

    ..... Dati insufficienti!

    Alexa se avessi i dati della storia che non conosco che bisogno avrei di chiederti di raccontarmi una storia.

    Morale Alexa non è un buon maestro e neppure sa essere un buon discepolo. E non sono neppure certo sappia fare il caffé buono come lo so fare io. .. ma io ho avuto ottimi maestri :D

     

     

    caffettiera-napoletana-rame-artigianale.jpg

  9. Questa sera il mio pensiero come penso quello di tanti va ad un uomo, che ha saputo essere medico tra gli uomini, e ad un medico, che ha saputo essere uomo in  contesti disumani.

    Addio Gino! Grazie per quanto hai fatto ed insegnato, in un periodo della storia dell'umanità abbastanza caotico dove troppi passano il tempo a ritenersi dalla parte della ragione.

    Tu sei stato dalla parte di chi non avendo possibilità di vedere tutelate le ragioni della vita ha almeno potuto trovarsi al fianco suoi simili che hanno lottato per riaffermare la volontà di non cedere alle dottrine di morte.

    La guerra è l'attività più odiosa e stupida che gli esseri umani possono condurre, i suoi frutti sono stupri, fame, malattie miseria.... tutti ci strappiamo le vesti, pure sappiamo che nessuno può ritenere le sue mani esenti dal sangue che le guerre versano.

    Cosa possiamo fare? Certamente sostenere iniziative di ONG come Emergency; ma ancor più, cerchiamo di imparare ad ascoltare le ragioni degli altri prima delle nostre!

    Credo sia stato questo che molti anni fa ha fato nascere Emergency e credo sia questa la chiave che può consentirci di ripudiare seriamente, come recita la nostra costituzione, la guerra e le diseguaglianze che l'alimentano e essa stessa alimenta.

    Felice serata a tutti!

    image.jpeg.39ae1d9a3c89e433572b43a4e19dca9d.jpeg

     

     

    1. olti31

      olti31

      Mi sono sempre chiesto, perchè sono sempre le brave persone  che se ne vanno prima.

      R.I.P Gino. 

  10. Penso ...E se alla fine bruciasse tutto? 

    Conosciamo le cause e non passa giorno che in un notiziario non si entri nella descrizione (quasi sadica) di qualche dettaglio di cosa procura il riscaldamento totale! Adesso è estate e fanno notizia i piromani. 5 minuti nel palinsesto e il dovere di cronaca è salvo!

    Ci battiamo il petto, quando anche un bambino conosce quale è la "medicina" che dobbiamo assumere per porre rimedio.

     Ma temo che siamo divenuti troppo individualisti, troppo orientati a ritenere che ancora una volta con un "abracadabra" della tecnologia tutto andrà a posto per trovare il coraggio di "curare" il paziente eliminando tutto quanto è superfluo dal ciclo economico planetario!

    No! nessuno (me incluso) ha intenzione di sottomettersi alla cura, figurarsi!

    Eppure un bosco che brucia è il concreto esempio dell'inferno in Terra!

    incendio_VF.jpg.ce8798be804018d514d984cff6d18a73.jpg

    Lì dove un bosco che bisbiglia i suoi cicli di vita è... il paradiso in Terra!

    forest-tree-sun-ray-light-spruce.thumb.jpg.c6bbf038f6c7a8eab790dcf5661022c3.jpg

    1. Visualizza i commenti precedenti  altro %s
    2. freeflier1

      freeflier1

      Sì e no.

      Sì perché i paesi occidentali sono certamente gli iniziatori e quelli che hanno avuto negli ultimi due secoli i comportamenti più raptatori.

      No perché la consapevolezza del cattivo esempio dato sono convinto sia molta e potrebbe divenire il motore del miglioramento!

      E' molta la popolazione che accetterebbe di buon grado di costruire gli Stati Uniti d'Europa a che possano proporsi come modello ma gli interessi "esterni", soprattutto economici, sono vere e proprie ingerenze ostili. 

      Ci occorre essere Europei, ci occorre come l'aria che ci viene sottratta negli incendi!  

    3. elvis06081994

      elvis06081994

      Credo che la maggior parte delle persone non sa cosa sia la consapevolezza di quello che stai parlando. Il nostro ego è troppo grande per accettare quello che abbiamo di sbagliato.

    4. freeflier1

      freeflier1

      Ho pensato a quella tua affermazione 

      Il nostro ego è troppo grande per accettare quello che abbiamo di sbagliato.

      E mi sono chiesto se è l'errore che vogliamo evitare è impossibile venirne fuori, l'essere umano è fallace. Il problema è l'uso che facciamo dell'errore una volta si sia commesso.

      Alcuni lo usano per evolversi, imparano dagli errori, e sono quelli che creano le premesse per fare evolvere la nostra specie verso la sopravvivenza... Altri, come dici tu, non li riconoscono perché nella nostra cultura errore e dolo sono stati trattati sovente allo stesso modo, creando il "terrore" di essere preso in fallo e punito a prescindere dalle cause che hanno determinato l'errore. 

      Ecco sì in quel senso l'ego sta prevalendo.

      Siamo consci di essere in errore ma la spinta alla paura, che poi è salvaguardare se stessi e il proprio immediato vantaggio anche a danno della specie, sta prevalendo. Occorre un moto di "rivolta" individuale contro questa paura, ritrovare un senso di appartenenza alla specie.

      Impossibile, non lo credo! Però sì è vero! C'è un cronometro sulla bomba e nonostante le molte parole continua a ticchettare. 

       

  11. Ore ed ore di fiamme infernali! Sono ore ed ore che penso a te, si proprio a te!

    A te che hai usato ancora una volta, con distratta pigrizia, come ceneriera del tuo insulso mozzicone il suolo!

    O, peggio, a te che ti sei esaltato nel vedere che da qualche stelo dato alle fiamme sei riuscito a evocare l'inferno in terra, a te che uccidi e gongoli della tua impunità!

    Per distrazione o dolo che sia stato! Non crediate che la vostra ignavia o inettitudine umana non sarà per voi condanna.

    Sì, forse resterete impuniti, ma il vostro spirito non è meno lercio di chi ordinava roghi i umani, poiché distruggere la vita vegetale è certamente perseverare sulla strada di chi uccide la specie umana, che da quelle vite è accolta e sostenuta!

    L'impunità non vi consoli la colpa che ricade su voi è per sempre!

    Agli uomini e alle donne, a quell'umanità che si è fatta scudo per ovviare alla scellerata empietà di assassini, posso solo dire grazie! 

  12. Penso che ha dell'incredibile quel sentire, quotidianamente, nell'enorme spazio che viene dato ai nostri illuminati delegati all'esercizio della democrazia, quante siano le cose sbagliate, irragionevoli, dannose per il "popolo" fatte dagli "altri".

    Salvo poi riuscire, almeno una volta, a concludere la lista contenuta nel "Cahiers de doléances" con una! Che sia una alternativa operativa!

    Mi sforzo, ma davvero ma non comprendo a chi giovi tutto questo. Certo non ai giovani, né agli anziani. Insomma al popolo!

    Ma se costoro dicono di sapere quello che il popolo vuole, anzi no, cosa è bene per il popolo, perché, almeno per una volta,  non ci fanno la cortesia di esternarlo con parole facili, e intellegibili cosa ritengono fare loro "in nome del popolo Italiano (nel nome del quale, tra l'altro, mi risulta solo un magistrato ha la potestà di pronunciarsi a "norma di legge"):o

    Bah!  "Tutti al mare, tutti al mare a mostrar le .... idee chiare 9_9"

    xDxD

  13. Stavo pensando...

    Lo so ci pensano in tanti,, che lo sfruttamento "schiavistico" dei lavoratori consente di tenere bassi i costi degli alimenti che finiscono in percentuali assurde nei rifiuti.

    D'altro canto i lavoratori difficilmente hanno strumenti adeguati per fare sentire la loro voce, il sindacato non è più di moda, c'è la "libera professione" molto più "qualificante"...

    Inoltre non sono i consumatori a determinare con scelte "praticabili" il mercato ma i consumi che ci spingono a ritenere indispensabili i produttori (il che mi fa talvolta sentire gallina all'ingrasso).

    Sembrerebbe un circolo vizioso di cui siamo tutti consci e tutti incapaci di tirarci fuori (sembra che la mutazione cuore a forma di salvadanaio sia molto diffusa e ostacoli non poco un processo di emancipazione). 

    Se provassimo, tutti, di impegno, a non sprecare il cibo!

    Questo potrebbe costituire un inizio, e poi ad esigere dai supermercati e rivendite una certificazione (basta un simbolo universale non i dettagli di legge, quelli ci sono già) della tracciabilità che attesta che il prodotto ha requisiti  di etica del lavoro e equità dei salari...

    In Italia terra del buon cibo in occasione del Forum mondiale sull’alimentazione è stata lanciata una consultazione online per coinvolgere i giovani nel ripensare i modi di produrre e consumare cibo, che si è protratta fino al 20 luglio 2021. 

    Forse mi sbaglio, ma nessuna delle due opzioni: eliminazione degli sprechi e certificazione etica mi sembra sia stata sin qui perseguita, eppure già solo la prima muterebbe, ne sono convinto, il quadro in pochissimo tempo e probabilmente senza turbare più di tanto il nostro cuore a forma di salvadanaio...

    Vediamo gli esiti del forum e se l'Europa saprà tirarsi almeno un po' fuori dal coro del "sazio che non crede al digiuno"

    Forum Mondiale sull’alimentazione: aperta una consultazione per ridurre lo spreco alimentare! | Progettare InEuropa

  14. Alla credibilità di quanto c'è in questo stupendo...

    "quadro astratto" di "arte" contemporanea...

    60f6e32b7cb52_agenda2030.thumb.jpg.34fad0d4940f03d2f7b77baf92eba9e1.jpg

  15. cave canem

    Dell'Album spazio-tempo

    Eppure abbaiasti, ma l'intruso inatteso non udì i tuoi latrati; entrò! Pure, a distanza di secoli, ancora mi par d'udire il tuo rabbioso ma impotente latrato. [Scavi di Pompei - 1978 Mosaico della Casa del Poeta Tragico(Regio VI, Insula 8, nº 5) ]
  16. spazio-tempo

    “Una foto può magicamente trasformare lo spazio in tempo e viceversa!”
  17. Se momenti di gioia come quelli di ieri notte possono renderci Italiani fino al midollo! Se in queste occasioni comprendiamo l'importanza che c'è nel non essere individualisti ma altruisti e nella forza del fare squadra...

    ... allora perché, perché... perché!!!

    Non riusciamo ad isolare i furbi e gli egoisti ma giungiamo a farne degli esempi da seguire? 

    Bravi azzurri, grazie, ottimo LAVORO e bravo Berrettini e bravi quegli Italiani che quotidianamente operano con senso di responsabilità in questa Democrazia che è fondata sul LAVORO! 

    Affinché ve ne sia per tutti; dignitoso e sicuro!

    F.1 a Imola, domenica le Frecce Tricolori voleranno sopra l'autodromo |  Sabato Sera

     

     

    1. diegodelavega0

      diegodelavega0

      Bello il tricolore :D

    2. freeflier1

      freeflier1

      Già, è uno dei risultati del lavoro, quando è frutto di quanto  sopra :-)

  18. Fungo

    Dell'Album Istanti

    Contorto, distorto e pervasivo, tra radici e frammenti di materia morta ti inoltri, saggi, sondi, a volte pervadi ed includi o escludi. Micelio gangli di un tessuto che pervade, discreto e riservato, il bosco e lo vivifica e lo nutre e di esso si nutre in un legame sospeso tra vita e non vita fino al momento in cui per ignoti scopi ti palesi e disperdi il tuo sé a che da polvere origini a un altro filo della trama, di questa tela che è sudario del passato e desco imbandito per il futuro
  19. Istanti

    Cogliere l'attimo in una foto è l'inizio di un dialogo [L.W.]
  20. Penso Alla Carrà, alla Raffaella Nazionale e a quanti milioni di Italiani stanno pensando a lei, come me. Strano come certe cose semplici ci abbiano accomunato come Italiani più di tanti paroloni....

    Di lei mi piace pensare che ha incarnato davvero una misurata emancipazione femminile e una incisiva testimonianza di quanto è bella la libertà di pensiero ed espressione... condivise nella semplicità di una canzone o di un ballo, per quanto possano essere apparse trasgressive per quei tempi... 

    https://video.corriere.it/spettacoli/morte-raffaella-carra-tuca-tuca-alberto-sordi-canzonissima-1971/b342749c-dda1-11eb-8676-1285755d8d46

  21. il ciclope

    Dell'Album spazio-tempo

    Come ridestatosi da un sonno durato troppo a lungo, nelle profondità della Terra, Il ciclope muove lento il suo passo nella cattedrale ipogea. Tra candele e trine calcare poste lì a vegliarlo ben da prima che un bipede, che chiama se stesso uomo, potesse coglierne la immota bellezza. Fino a quando, in un rovinare di rocce, il mondo di sopra si congiungerà con quello soto Colmerà l'antro e consegnerà il titano, figlio di Crono, all'annientamento. Voluto da sua madre: Gea tornerà ad essere sua polvere! [Abisso Ancona - Grotte di Frasassi, 1983]
  22. extraterrestre

    Dell'Album Istanti

    Extraterrestre, cioè "alieno al pianeta Terra" Con un aspetto così non si hanno dubbi vero? Ma chi lo è veramente lui che appartiene ad una classe che è da più di 200 milioni di anni che sopravvive su questo granello cosmico o io che ne sono ospite da non più di duecentomila?

    © freeflier1

  23. L'estate si approssima, e già i media ci narrano di nuovi primati di temperature torride... questa notizia la si affianca alla gioiosa nuova che riprenderemo a viaggiare, a divertirci "smascherati", riprenderemo a "consumare" quanto questo unico pianeta può darci e a "consumarci" in un inutile percuoterci il petto.... per aver ceduto alle tentazioni di internet, ma ormai "assolti" da colpe perché vaccinati in percentuali da "immunità di gregge"...

    Bah! Forse soffro della "sindrome di Cassandra"... Buona domenica solstiziale a chiunque mi legga!

    Alle 3:31 (UT) di questa notte iniziano i circa 93 giorni di questa estate 2021.

    Del resto lo dice anche il testo della canzone... per quest'anno, non cambiare, ....


     

     

     

     

  24. Talvolta non penso, trovo piacere nell'ascoltare il silenzio, ma è così difficile incontrarlo 

    67-Eimmart.jpg

    1. olti31

      olti31

      è davvero difficile trovarla in tutta questa follia 

  25. San Babila - Milano 1958

    Dell'Album spazio-tempo

    Miracolo economico lo chiamarono... e ne percepiamo ancora l'onda, lunga! 10 anni e su quella luna scenderanno piedi umani a calpestarne le polveri obliate dal tempo. E' ancora lei il luminoso volto di fanciulla che scruta le fioche luci di uffici, stanzoni in cui si attardano improbabili lavoratori del benessere presunto, sacerdoti dell'impossibile che si compirà domani. Crisalidi rivestite di involucri plastici, a tenuta d'aria, sottile diaframma tra vita e morte, uomini timidamente goffi si sposteranno saltellando sul suolo di Selene ferendone il volto. E su tutto dominante, luminosa, ma non tanto per rivaleggiare con l'attonita Luna, una fredda nuova natura fluorescente che narra con cosa è stato prescritto il destino della la nuova frontiera del progresso: la plastica! Cosa riserva in questa immagine di serata Meneghina il domani? Nulla di più e niente di meno di quanto siamo a testimoniare oggi! Ma la luce della luna non desta più ombre di vita nello sfolgorante lucore del planetario rito del superfluo! Tutto e consumato, ancor prima di essere concepito, ancor prima di essere desiderato sul calvario del virtuale. In questo strano mondo in cui i sogni sono divenuti realtà e in cui il sogno è poter sfuggire da essa.... una lacrima calda, salata, scorre sul viso di una madre rimasta bambina!