• Donna
  • 31 anni
  • Bologna (BO)
  • Ultima Visita

Su di me

  • Compleanno
    13 Maggio
  • Situazione sentimentale
    Single
  • Altezza
    177 cm
  • Occhi
    Verdi
  • Capelli
    Castano chiaro
  • Figli
    No
  • Segno Zodiacale
    Toro

Mi piace un sacco

Sport Libri Cinema Musica Tv e Serie Tv Cucina Viaggi Running Calcetto Ballo Yoga Arte Moda Fotografia HI-Tech Natura e Animali Videogiochi

Visite recenti

8205 visite al Profilo

Chi seguo Vedi tutti

MyBlog

Crea gratis il tuo blog in Wordpress e guadagna con Google AdSense

Apri il tuo Blog

I miei Blog

    Gestisci blog

    Genio

    Ad ogni domanda una risposta.
    Cosa desideri sapere?

    Fai una domanda

    Le mie domande

    Le mie risposte

      Vedi tutto

      Forum

      Lancia il tuo Forum condividi informazioni idee e opinioni

      Apri forum

      Le mie discussioni

        I miei post

          Vedi tutto

          Siti

          Scegli il tema che preferisci,
          personalizzalo come vuoi e sei subito online!

          Crea il tuo sito gratis

          Il mio sito

            Forum Box

            1. leggere quello che scrivi è una pausa riesce a portare la mente lontano. Grazie. 

            2. Adesso sono visibile in internet inserendo "Genius Cotellessa" nel motore di ricerca di Google. E' necessario cliccare sull'immagine della premiazione come 1 classificato nel premio internazionale di poesia e letteratura per vedere la relativa mia presentazione, 

            3.  

              Flavia Marchetti

              Quella bollente estate del 1978

               

              #29 – La festa per la Momò

               

              Marghy, in quel momento aveva accanto a sé, in piedi, Silvia.

              Silvia, quel giorno aveva voluto vestirsi da figa per far colpo su Tlìc: gonna larga e un bel po’ corta, mutandine molto raffinate che celavano l’essenziale. Una camicetta così leggera da mostrare, in trasparenza, ingigantite, le aureole dei capezzoli.

              La mano di Marghy partì dalla sua caviglia. Dopo il ginocchio la mano rallentò per gustare ogni palmo che toccava. Arrivò alla lingerie e si insinuò fra il merletto e le tenere carni attorno alla vulva. La ragazza strinse gli occhi e inspirò visibilmente e, più per convenienza che per piacere, accarezzò il capo della palpeggiatrice impenitente.

              https://flaviascrittricedibellapresenza.myblog.it/2019/07/14/la-festa-per-la-momo-29/

               

            4. Un po' del post che ho caricato oggi sul blog

               

              Flavia Marchetti

              Quella bollente estate del 1978

               

              #27 – Un pomeriggio di tregua

               

              Sfoderò tutta la sua arte di seduzione, la ragazza. Compreso: «se vuoi ti faccio qualche carezza all’uccello. Tanto con tutto quello che hai finora bevuto è difficile che anche un cazzo che si rispetti rimanga in erezione»

              «Invece... solo a starti vicino ho mantenuto quella che mi ha suscitato la Momò» Lei arrossì. Lui le stampò un bacio sulle labbra.

               QUI IL RACCONTO

               

               

               

            5. ho messo un post  sul blog

              Flavia Marchetti

              Quella bollente estate del 1978

               

              #26 – Stoccolma

               

              Rosy che si era seduta di fianco a La Momò la teneva impegnata con domande che potevano anche sembrare intelligenti sulla sua attività di porno scrittrice. In fondo non gliene fregava niente. Era solo la scusa per starle vicino, toccarle ora la coscia, ora un fianco, ora una porzione di tetta. Finché non riuscì ad infilarle una mano sul basso ventre.

              Marghy fra un gesto affettuoso e l’altro aveva preso la mano di Tlìc e gli aveva fatto toccare il pelo del pube. Un segnale esplicito più che mai.

              Silvia che aveva compreso la situazione si immolò: «Se volete ritirarvi rimetto in sesto io l’ambiente»

              QUI IL RACCONTO COMPLETO

            6. molto belli i racconti ma lasci molto poco all'immaginazione... ed è un vero peccato

              1. chiaraoscura4

                chiaraoscura4

                concordo... troppo volgare

              2. hocuradite

                hocuradite

                Attenzione Chiaretta, non è un problema di volgarità. Questa sè esercitata con qualità ha una sua dignità. La volgarità è solo uno stile e una forma di linguaggio. Non è neanche un problema di immaginazione, nel senso di esprimersi in modo diretto, palese, analitico  e descrittivo. Erotismo opposto alla pornografia lo ritengo  un pericoloso dibattito ideologico.  

                Già mi ero espresso sulla cosa in un precedente intervento. La questione è molto semplice: in ciò che scrivo riesco a creare un percorso narrativo,  un interesse, delle suggestioni, delle atmosfere, un ritmo? L'autrice è solo una simpatica porcellina o anche una scrittrice di talento? Sta seguendo una sua vocazione o vende solo un prodotto?

                Ovviamente lascio all'autrice aprire il dibattito se è interessata.

            7.  

              Flavia Marchetti

              Quella bollente estate del 1978

               

              La Momò-25

               

              Tre giorni che avrebbe voluto goderseli in maniera molto borghese con il suo Tlìc.

              Avrebbero fatto cose molto semplici: vita da spiaggia, il bagno con qualche bella nuotata e soprattutto voleva vivere l’emozione di farsi trombare al largo su un moscone.

               

              https://flaviascrittricedibellapresenza.myblog.it/2019/06/27/la-momo-25/

            8. INVITO A CENA CON TOCCATA E FUGA

              Fu un mio accidentale movimento in quella forsennata danza a colpire il miscelatore delle acque della doccia e ad abbassare repentinamente la loro temperatura: da 40° a 10°. Un urlo rimbombò in quell’ogiva di vetro. E i brividi non furono più di godimento ma di smarrimento: “Cazzo ma cos’è sto gelo!

              Come avevamo riso all’impazzata l‘anno prima quando sciogliemmo il 69 in cui lei mi aveva tirato, così ci mettemmo a ridere lì, in quell’alba appena nata dopo quel getto gelido che aveva interrotto la nostra sana leccata di figa.

              “Che si fa adesso?”  domandai

              “Portami a letto Fly - mi chiama così – Ho bisogno di addormentarmi fra le braccia di qualcuno che mi ama. Tu mi ami, vero Fly?”

              A questo non ho risposto. Detesto questa sua ansia a voler essere rassicurata sul mio sentimento verso lei. E questo succede quasi ad ogni nostro orgasmo.

              “Ci facciamo un goccetto prima?”

              “E’ quello che ci vuole dopo il tuo gelido spruzzo”

              “Se no eri ancora lì a succhiare. Porca!” e mi ha dato un bacio.

              L’ambrato Agricole della Martinica nell’elegante bottiglia di cristallo. era stato distillato un po’ prima che io e Simon nascessimo

              https://flaviascrittricedibellapresenza.myblog.it/2019/06/24/invito-a-cena-con-toccata-e-fuga/

            9. per te

            10. !!!

              x S.jpg

              1. azzurromare11x

                azzurromare11x

                Chi è Silvia?

              2. fleviabus

                fleviabus

                Se navighi nella Community non puoi non incrociare Silvia, le sue musiche sognanti, il suo ahahahxD

              3. azzurromare11x

                azzurromare11x

                Farò tesoro dei tuoi suggerimenti. Bravissima e affascinante, comunque.

            11. 9_9 ciao

              xD forti questi racconti ahahah 

              Sei forte xD

              1. Visualizza i commenti precedenti  altro %s
              2. fleviabus

                fleviabus

                Direi che sei un bravo violinista ma mi sei sembrato sincero. Terrò conto di quel che hai scritto.

                Ocio perché di tanto in tanto ti romperò i coglioni con domande assurde.

                Comunmque grazie

                Notte Buona anche se è già lunedì

                Fl.

              3. bruttomabuono88

                bruttomabuono88

                xDxDxD rompi pure xDxD

                No problema...

                ....Sul sincero...È ovvio...Non avrebbe senso non esserlo...mica ci guadagno o perdo niente xDxD

              4. fleviabus

                fleviabus

                il pudore è una finta virtù che avvilisce la sincerità

                (Gatto Silvestro - 1998)

            12.  

              Flavia Marchetti

              Quella bollente estate del 1978

               

              #23 – Mamma

               

              Che Dio ti benedica - e si scatenò con impeto: pube contro pube impediva al cazzo di muoversi dal fondo della figa. A creare gli stimoli per gli orgasmi, che non tardarono, ci pensò il suo indiavolato bacino. Lei pompava quel giovane cazzo con ogni muscolo che figa potesse comandare. Lo avvinse anche con i piedi. Si irrigidì e venne urlando educatamente. Un momento dopo furono alcune raffiche di sperma a fargli esprimere sospirate lodi alla figa che l’aveva deliziato.

               

              QUI TUTTO IL RACCONTO

              1. silviaross87

                silviaross87

                Bello come sempre 9_9

            13. Flavia Marchetti

              Quella bollente estate del 1978

               

              #22 - L’erba per la rossa pozione

               

              Stessa sorte toccò a Tlìc che accolse l’impeto di Silvia con l’oca in mano ma dovette rinculare finché incespicando nel bordo del letto ci cadde sopra. Non vi fu pietà! La rossa cuoca gli fu sopra, si infilò l’ammennicolo che pur nell’assalto non aveva perso il vigore e lo cavalcò con fierezza rendendo

              ancora più eccitante la scena ballonzolando le poppe proprio sul naso di Tlìc.

               QUI TUTTO IL RACCONTO

              1. silviaross87

                silviaross87

                Molto molto bello 9_9

                Io e vale lo abbiamo letto tutto d'un fiato qui sul divano...

                9_9

                Chissà se guardiamo la partita...oppure....

                ;)

              2. fleviabus

                fleviabus

                Sempre meglio Oppure

                 

              3. silviaross87

                silviaross87

                xDxDxD

                Si..Alla fine la partita è passata in cavalleria...ahahah

            14.  

              Flavia Marchetti

              Quella bollente estate del 1978

               

              #21 - Solo in nove minuti

               

              «Fatto! - dichiarò Tlìc dopo il terzo schizzo. Guardò l’orologio da polso – Abbiamo goduto in tre in soli nove minuti»

              «Una sincronia perfetta. Forse perché fra noi tre c’è amore» provò a tirar le somme Rosy, con tutto il suo romanticismo ancora adolescenziale. Un bacetto agli altri due e tornò col suo bel sorriso fra i tavoli.

               QUI TUTTO IL RACCONTO

              1. nuncepenza6

                nuncepenza6

                bellissimo come sempre, sto notando che sei sempre più esplicita nelle descrizioni dell'amplesso. come mai?