• 80 anni
  • Ultima Visita

Attività di reputazione

  1. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento : Mi largiscano i Numi consorte simile all'ape, sì che la mortal vita sia prospera e se   
    Mi largiscano i Numi
    consorte simile all'ape,
    sì che la mortal vita
    sia prospera e serena.
    Ch'io possa dolcemente
    Invecchiare con lei
    e godere del suo non consueto garbo,
    in carità reciproca.
     
     
     
  2. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da fleurdelys00 per l'aggiornamento : Stringi i denti, ricacciando indietro le lacrime. Ma se io ti attiro a me, allora ti   
    Stringi i denti,
    ricacciando indietro le lacrime.
    Ma se io ti attiro a me,
    allora ti abbandoni alle lacrime
    e prorompi in singhiozzi smorzati.
    Cosa ti sconquassa il cuore?
    Quale vento s'abbatte sulla tua vita?
    Non temere, cara. Sfogati.
    Come sempre, sarò per te
    refrigerio, ché nel barbaglio
    del tuo chiaro viso già scorgo
    i primi segni del nascente tuo desiderio
    e fuoco affiora nelle mie stanche membra.
     
     
     
  3. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da chiaraoscura4 per l'aggiornamento : SABA   Carmen   Torna la mia disperazione a te. Dopo aver tanto errato, oggi il mio a   
    SABA
     
    Carmen
     
    Torna la mia disperazione a te.
    Dopo aver tanto errato, oggi il mio amore
    torna al tuo fiero mutevole ardore,
    più nulla chiede che la tua onestà.
     
    In queste lunghe giornate d’affanno,
    che senza lotta e senza pace vanno,
    e senza la tua gaia crudeltà;
    con la mia solitaria anima invisa,
    ho sognato pur io d’averti uccisa,
    per l’ebbrezza di piangere su te.
     
    Incolpabile amica, austera figlia
    d’amore, se la vita oggi t’esiglia,
    con la musica ancora vieni a me.
    Geloso sono non di don josè,
    non d’Escamillo; di chi prima un canto
    sciolse alla tua purezza ed al tuo santo
    coraggio incontro alla tua verità.
     
     
    Né tu forse da me vivi lontana,
    da me che all’amor tuo faccio ritorno,
    e non cerco a Siviglia il tuo soggiorno.
    Solo vagavo il mattino di un giorno
    di festa, e tra la folla oscura e vana
    tu m’apparivi in una popolana
    di Firenze; la tua mano era stesa
    a sollevare le tende di una chiesa,
                                                 le gialle e rosse tende sull’entrata.
    Parevi stanca, parevi ammalata,
    ma t’ho riconosciuta io che t’ho amata.
     
    Io che a fatica ho rattenuto un grido,
    mi sono meritato un tuo sorriso,
    sabato
     
  4. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da chiaraoscura4 per l'aggiornamento : Mi fuggi, presto m'inseguirai. Tu che ora rifiuti il mio amore, presto lo cercherai.   
    Mi fuggi,
    presto m'inseguirai.
    Tu che ora rifiuti il mio amore,
    presto lo cercherai.
    Anche contro tua voglia,
    presto mi amerai.
    Tal grazia Afrodite,
    che ama il sorriso
    e tesse gli inganni a uomini e dèi,
    mi concederà,
    sol ch'io la preghi
    umile e insistente.
     
     
     
  5. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da fleurdelys00 per l'aggiornamento : Stringi i denti, ricacciando indietro le lacrime. Ma se io ti attiro a me, allora ti   
    Stringi i denti,
    ricacciando indietro le lacrime.
    Ma se io ti attiro a me,
    allora ti abbandoni alle lacrime
    e prorompi in singhiozzi smorzati.
    Cosa ti sconquassa il cuore?
    Quale vento s'abbatte sulla tua vita?
    Non temere, cara. Sfogati.
    Come sempre, sarò per te
    refrigerio, ché nel barbaglio
    del tuo chiaro viso già scorgo
    i primi segni del nascente tuo desiderio
    e fuoco affiora nelle mie stanche membra.
     
     
     
  6. Triste
    fel55 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento : Ti lavino le Grazie nel recinto sacro di Pafo, novella Afrodite, e ti ungano dell'oli   
    Ti lavino le Grazie
    nel recinto sacro di Pafo,
    novella Afrodite,
    e ti ungano dell'olio divino,
    riservato alle membra degli dèi dall'eterna vita,
    olio amabile, profumo odoroso.
    Come lei, tu ami il sorriso
    e tale ne esci dai lavacri ver me
    che attonito miro.
    Come se le tue guance fossero state dipinte
    con l'essenza delle rose; le tue labbra
    col fuoco di fiori vermigli; la tua fronte
    con il raggio della luna in una notte di plenilunio,
    quando dallo stormire delle foglie
    nasce profonda quiete.
    Sei una vergine dea
    uscita dai lavacri della fonte Catusa,
    stillante rugiadose gocce di acqua balsamica.
    Sei la cosa più bella, sopra la terra bruna:
    è Cipride che mi travolge nella brama,
    ed io sono come uno degli dei,
    felice di annullarmi fra le tue braccia.
     
     
     
  7. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento : Ho visto i segni del tempo   –sì crudo,ahinoi! – sotto i                        tuoi   
    Ho visto i segni del tempo
     
    –sì crudo,ahinoi! – sotto i
                          
    tuoi occhi e i piccoli
     
    solchi sulle tue gote.
     
    Non più perle lucenti i
     
    tuoi denti, non più liscia
     
    la pelle del tuo collo, ma
     
    ancora da baciare le tue
     
    labbra, da asciugare le
     
    lacrime che sembri
     
    versare per il naturale
                            
    logorìo della vita.
     
     
  8. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da londoncalling6 per l'aggiornamento : Mentre innanzi si fa   l’alba, ad asciugare col   suo tenue velo di sposa   le perlin   
    Mentre innanzi si fa
     
    l’alba, ad asciugare col
     
    suo tenue velo di sposa
     
    le perline di rugiada,
     
    contemplo il tuo volto
     
    ancora di fanciulla e le
     
    tue chiuse palpebre
     
    a spicchio di luna.
     
    Attendo impaziente che si
     
    schiudano e rivelino la
     
    dolcezza dei tuoi occhi.
     
     
     
  9. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da londoncalling6 per l'aggiornamento : Il mio amore era più   antico del tuo. Era già                            nato, prima   
    Il mio amore era più
     
    antico del tuo. Era già
                              
    nato, prima di quel dì
                                         
    che a te fu manifesto.
     
    Oh, come lontanissimo
     
    quell’incanto di primo
     
    incontro, ancora sì pieno
     
    di fascino, seppure
     
    lontanissimo!  Avevo
     
    un gran bisogno di
     
             poesia!
     
     
  10. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da nuncepenza6 per l'aggiornamento : Ciù, ciù, ciù…   Non odi, cara,   quell’esserino   sull’albero,   che annuncia il nuo   
    Ciù, ciù, ciù…
     
    Non odi, cara,
     
    quell’esserino
     
    sull’albero,
     
    che annuncia il nuovo
     
    giorno e ci richiama alla
                        
    felicità del risveglio?
     
    Ed io lì, a contemplarti e
     
    a pendere dalle tue
     
               labbra.
     
    Poi mi dirai, ti dirò quel
     
    che vogliamo udire.
     
     
     
     
  11. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento : Ho visto i segni del tempo   –sì crudo,ahinoi! – sotto i                        tuoi   
    Ho visto i segni del tempo
     
    –sì crudo,ahinoi! – sotto i
                          
    tuoi occhi e i piccoli
     
    solchi sulle tue gote.
     
    Non più perle lucenti i
     
    tuoi denti, non più liscia
     
    la pelle del tuo collo, ma
     
    ancora da baciare le tue
     
    labbra, da asciugare le
     
    lacrime che sembri
     
    versare per il naturale
                            
    logorìo della vita.
     
     
  12. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da nuncepenza6 per l'aggiornamento : Ciù, ciù, ciù…   Non odi, cara,   quell’esserino   sull’albero,   che annuncia il nuo   
    Ciù, ciù, ciù…
     
    Non odi, cara,
     
    quell’esserino
     
    sull’albero,
     
    che annuncia il nuovo
     
    giorno e ci richiama alla
                        
    felicità del risveglio?
     
    Ed io lì, a contemplarti e
     
    a pendere dalle tue
     
               labbra.
     
    Poi mi dirai, ti dirò quel
     
    che vogliamo udire.
     
     
     
     
  13. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento : Ho visto i segni del tempo   –sì crudo,ahinoi! – sotto i                        tuoi   
    Ho visto i segni del tempo
     
    –sì crudo,ahinoi! – sotto i
                          
    tuoi occhi e i piccoli
     
    solchi sulle tue gote.
     
    Non più perle lucenti i
     
    tuoi denti, non più liscia
     
    la pelle del tuo collo, ma
     
    ancora da baciare le tue
     
    labbra, da asciugare le
     
    lacrime che sembri
     
    versare per il naturale
                            
    logorìo della vita.
     
     
  14. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento : Dimmelo tu quanto mi   vuoi bene. Io te ne voglio   tanto, tanto di più, e poi   anco   
    Dimmelo tu quanto mi
     
    vuoi bene. Io te ne voglio
     
    tanto, tanto di più, e poi
     
    ancora tanto, luce dei
     
    miei occhi.
     
     
     
     
  15. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da nuncepenza6 per l'aggiornamento : Ciù, ciù, ciù…   Non odi, cara,   quell’esserino   sull’albero,   che annuncia il nuo   
    Ciù, ciù, ciù…
     
    Non odi, cara,
     
    quell’esserino
     
    sull’albero,
     
    che annuncia il nuovo
     
    giorno e ci richiama alla
                        
    felicità del risveglio?
     
    Ed io lì, a contemplarti e
     
    a pendere dalle tue
     
               labbra.
     
    Poi mi dirai, ti dirò quel
     
    che vogliamo udire.
     
     
     
     
  16. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento : MONTALE Previsioni   Ci rifugiammo nel giardino ( pensile se non sbaglio ) per metter   
    MONTALE
    Previsioni
     
    Ci rifugiammo nel giardino ( pensile se non sbaglio )
    per metterci al riparo dalle fanfaluche
    erotiche di un pensionante di fresco arrivo
    e tu parlavi delle donne dei poeti
    fatte per imbottire illeggibili carmi.
    Così sarà di me aggiungesti di sottecchi.
    Restai di sasso. Poi dissi dimentichi
    che la pallottola ignora chi la spara
    e ignora il suo bersaglio.
    Ma non siamo
                                               disse C. ai baracconi. E poi non credo
    che tu abbia armi da fuoco nel tuo bagaglio.
     
  17. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento : Dimmelo tu quanto mi   vuoi bene. Io te ne voglio   tanto, tanto di più, e poi   anco   
    Dimmelo tu quanto mi
     
    vuoi bene. Io te ne voglio
     
    tanto, tanto di più, e poi
     
    ancora tanto, luce dei
     
    miei occhi.
     
     
     
     
  18. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da nuncepenza6 per l'aggiornamento : Ciù, ciù, ciù…   Non odi, cara,   quell’esserino   sull’albero,   che annuncia il nuo   
    Ciù, ciù, ciù…
     
    Non odi, cara,
     
    quell’esserino
     
    sull’albero,
     
    che annuncia il nuovo
     
    giorno e ci richiama alla
                        
    felicità del risveglio?
     
    Ed io lì, a contemplarti e
     
    a pendere dalle tue
     
               labbra.
     
    Poi mi dirai, ti dirò quel
     
    che vogliamo udire.
     
     
     
     
  19. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento : Volerti ad ogni costo non   è capriccio, ma amore   sincero e totale.   E’incantesimo   
    Volerti ad ogni costo non
     
    è capriccio, ma amore
     
    sincero e totale.
     
    E’incantesimo quotidiano
     
    che mi strappa alla realtà
     
    e mi colma di infantile
     
                       
               felicità.
     
     
     
     
     
  20. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento : MONTALE Previsioni   Ci rifugiammo nel giardino ( pensile se non sbaglio ) per metter   
    MONTALE
    Previsioni
     
    Ci rifugiammo nel giardino ( pensile se non sbaglio )
    per metterci al riparo dalle fanfaluche
    erotiche di un pensionante di fresco arrivo
    e tu parlavi delle donne dei poeti
    fatte per imbottire illeggibili carmi.
    Così sarà di me aggiungesti di sottecchi.
    Restai di sasso. Poi dissi dimentichi
    che la pallottola ignora chi la spara
    e ignora il suo bersaglio.
    Ma non siamo
                                               disse C. ai baracconi. E poi non credo
    che tu abbia armi da fuoco nel tuo bagaglio.
     
  21. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento : Dimmelo tu quanto mi   vuoi bene. Io te ne voglio   tanto, tanto di più, e poi   anco   
    Dimmelo tu quanto mi
     
    vuoi bene. Io te ne voglio
     
    tanto, tanto di più, e poi
     
    ancora tanto, luce dei
     
    miei occhi.
     
     
     
     
  22. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da fleurdelys00 per l'aggiornamento : QUASIMODO   A me discesa                                                         per   
    QUASIMODO
     
    A me discesa
                                                            per nuova innocenza.
    Era beata stanotte la tua voce
                                                 a me discesa per nuova innocenza
    nel tempo che patisco un nascimento
    d’accorate letizie.
     
    Tremavi bianca,
    le braccia sollevate;
    e io giacevo in te
    con la mia vita
    in poco sangue raccolta,
    dimentico del canto
    che già m’ha fatto estrema,
    con la donna che mi tolse in disparte,
     
    la mia tristezza
    d’albero malnato.
  23. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da fleurdelys00 per l'aggiornamento :   QUASIMODO Foce del fiume Roja   Un vento grave d’ottoni mortifica il mio canto, e t   
     
    QUASIMODO
    Foce del fiume Roja
     
    Un vento grave d’ottoni
    mortifica il mio canto,
    e tu soffri a grembo aperto
    la voce disumana.
     
    Da me divisa s’autunna
    ai moti estremi giovinezza
    e dichina.
     
    La sera è qui, venuta ultima,
    uno strazio d’albatri;
    il greto ha tonfi, sulla foce,
    amari, contagio d’acque desolate.
     
    Lievita la mia vita di caduto,
    esilio morituro.
     
     
  24. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da fleurdelys00 per l'aggiornamento : QUASIMODO   A me discesa                                                         per   
    QUASIMODO
     
    A me discesa
                                                            per nuova innocenza.
    Era beata stanotte la tua voce
                                                 a me discesa per nuova innocenza
    nel tempo che patisco un nascimento
    d’accorate letizie.
     
    Tremavi bianca,
    le braccia sollevate;
    e io giacevo in te
    con la mia vita
    in poco sangue raccolta,
    dimentico del canto
    che già m’ha fatto estrema,
    con la donna che mi tolse in disparte,
     
    la mia tristezza
    d’albero malnato.
  25. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento :   QUASIMODO Di fresca donna                                                             
     
    QUASIMODO
    Di fresca donna                                                                                                                                            riversa in mezzo ai fiori
     
    S’indovinava la stagione occulta
    dall’ansia delle piogge notturne,
    dal variar nei cieli delle nuvole,
    ondose lievi culle;
    ed ero morto.
     
    Una città a mezz’aria sospesa
    m’era ultimo esilio,
    e mi chiamavano intorno
    le soavi donne d’un tempo,
    e la madre, fatta nuova dagli anni,
    la dolce mano scegliendo dalle rose
    con le più bianche mi cingeva il capo.
     
    Fuori era notte
    e gli astri seguivano precisi
    ignoti cammini in curve d’oro
    e le cose fatte fuggitive
    mi traevano in angoli segreti
    per dirmi di giardini spalancati
    e del senso di vita;
    ma a me doleva ultimo sorriso
                                            di fresca donna riversa in mezzo ai fiori.