• 80 anni
  • Ultima Visita

Attività di reputazione

  1. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da theoldandthesea per l'aggiornamento : Ardo come un tempo Al luccichìo dei tuoi begli occhi. Taci, se mi vuoi dire Che ancor   
    Ardo come un tempo
    Al luccichìo dei tuoi begli occhi.
    Taci, se mi vuoi dire
    Che ancora ti assillano
    Tristi pensieri e sordo rancore
    Ormai antico.
  2. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da lullabyblue0 per l'aggiornamento : Dalle stelle precipiterei Negli abissi, Se tu cessassi di amarmi Per tua o per mia co   
    Dalle stelle precipiterei
    Negli abissi,
    Se tu cessassi di amarmi
    Per tua o per mia colpa.
    Il cielo dell’anima mia
    Sarebbe sempre coperto di livore
    O in tutto simile a notte fonda.
    Buio sarebbe il futuro,
    Spenta ogni speranza di vita.
     
     
     
     
     
  3. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da theoldandthesea per l'aggiornamento : Ardo come un tempo Al luccichìo dei tuoi begli occhi. Taci, se mi vuoi dire Che ancor   
    Ardo come un tempo
    Al luccichìo dei tuoi begli occhi.
    Taci, se mi vuoi dire
    Che ancora ti assillano
    Tristi pensieri e sordo rancore
    Ormai antico.
  4. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da theoldandthesea per l'aggiornamento : Ardo come un tempo Al luccichìo dei tuoi begli occhi. Taci, se mi vuoi dire Che ancor   
    Ardo come un tempo
    Al luccichìo dei tuoi begli occhi.
    Taci, se mi vuoi dire
    Che ancora ti assillano
    Tristi pensieri e sordo rancore
    Ormai antico.
  5. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da theoldandthesea per l'aggiornamento : Ardo come un tempo Al luccichìo dei tuoi begli occhi. Taci, se mi vuoi dire Che ancor   
    Ardo come un tempo
    Al luccichìo dei tuoi begli occhi.
    Taci, se mi vuoi dire
    Che ancora ti assillano
    Tristi pensieri e sordo rancore
    Ormai antico.
  6. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da theoldandthesea per l'aggiornamento : Ardo come un tempo Al luccichìo dei tuoi begli occhi. Taci, se mi vuoi dire Che ancor   
    Ardo come un tempo
    Al luccichìo dei tuoi begli occhi.
    Taci, se mi vuoi dire
    Che ancora ti assillano
    Tristi pensieri e sordo rancore
    Ormai antico.
  7. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento : Se è vero Che ancor m’accetti Quale amante e sposo Indissolubilmente a te congiunto,   
    Se è vero
    Che ancor m’accetti
    Quale amante e sposo
    Indissolubilmente a te congiunto,
    E’ vero anche
    Che la tua fiducia traballa
    E ti rode la gelosìa latente
    Credimi – immotivata.
    Quali prove ancora
    Ti attendi?
    T’amo ancora…
    come sempre
    E mai potrei…
    Fare a meno di te!
  8. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento : Se è vero Che ancor m’accetti Quale amante e sposo Indissolubilmente a te congiunto,   
    Se è vero
    Che ancor m’accetti
    Quale amante e sposo
    Indissolubilmente a te congiunto,
    E’ vero anche
    Che la tua fiducia traballa
    E ti rode la gelosìa latente
    Credimi – immotivata.
    Quali prove ancora
    Ti attendi?
    T’amo ancora…
    come sempre
    E mai potrei…
    Fare a meno di te!
  9. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento : Se è vero Che ancor m’accetti Quale amante e sposo Indissolubilmente a te congiunto,   
    Se è vero
    Che ancor m’accetti
    Quale amante e sposo
    Indissolubilmente a te congiunto,
    E’ vero anche
    Che la tua fiducia traballa
    E ti rode la gelosìa latente
    Credimi – immotivata.
    Quali prove ancora
    Ti attendi?
    T’amo ancora…
    come sempre
    E mai potrei…
    Fare a meno di te!
  10. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da londoncalling6 per l'aggiornamento : Solo ti chiedo Che tu mi lasci Sognare ancora Cieli sereni, Mare azzurro E monti inne   
    Solo ti chiedo
    Che tu mi lasci
    Sognare ancora
    Cieli sereni,
    Mare azzurro
    E monti innevati.
    E tu solo mi chiedi
    Vita tranquilla
    E trasparenza di pensieri,
    Amore sincero e unico.
    Troppo preziosa è
    La felicità coniugale.
    Tu lo sai, io lo so.
    Ma a noi non costa nulla
    Proteggerla,
    Perché l’amore di mezzo secolo
    E’ pietra di diamante.
     
     
     
  11. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da londoncalling6 per l'aggiornamento : Solo ti chiedo Che tu mi lasci Sognare ancora Cieli sereni, Mare azzurro E monti inne   
    Solo ti chiedo
    Che tu mi lasci
    Sognare ancora
    Cieli sereni,
    Mare azzurro
    E monti innevati.
    E tu solo mi chiedi
    Vita tranquilla
    E trasparenza di pensieri,
    Amore sincero e unico.
    Troppo preziosa è
    La felicità coniugale.
    Tu lo sai, io lo so.
    Ma a noi non costa nulla
    Proteggerla,
    Perché l’amore di mezzo secolo
    E’ pietra di diamante.
     
     
     
  12. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da gerbera0 per l'aggiornamento : Il mio posto è accanto a te, e quando ti brillano gli occhi di felicità e il buon umo   
    Il mio posto è
    accanto a te,
    e quando ti brillano
    gli occhi di felicità
    e il buon umore
    ti sprizza fuori
    da ogni poro,
    e quando l’angoscia
    e la disperazione,
    la paura e il pessimismo
    ti attanagliano il cuore.
    Al sorgere del nuovo
    giorno e al calar del sole,                                                                        
    sempre mi avvinghio te
    e attendo speranzoso
    le tue ambite effusioni
    e paradisiache dolcezze.
  13. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da ciribi72 per l'aggiornamento : MONTALE   Da “ Quaderno di quattro anni “ Domande senza risposta   Mi chiedono se ho   
    MONTALE
     
    Da “ Quaderno di quattro anni “
    Domande senza risposta
     
    Mi chiedono se ho scritto
    un canzoniere d’amore
    e se il mio “ onlie begetter “
                                                         è uno solo o è molteplice.
    Ahimè,
    la mia testa è confusa, molte figure
    vi si addizionano,
                                                  ne formano una sola che discerno
    a malapena nel mio crepuscolo.
    Se avessi posseduto
    un liuto come d’obbligo
    per un “trobar “ meno chiuso
    non sarebbe difficile
    dare un nome a colei che ha posseduto
    la mia testa poetica o altro ancora.
    Se il nome
    fosse una conseguenza delle cose,
    di queste non potrei dirne una sola
    perché le cose sono fatti e i fatti
    in prospettiva sono appena cenere.
    Non ho avuto purtroppo  che la parola,
    qualche cosa che approssima ma non tocca;
    e così
    non c’è depositaria del mio cuore
                                              che non sia nella bara. Se il suo nome
    fosse un nome o più nomi non conta nulla
    per chi è rimasto fuori, ma per poco,
    della divina inesistenza. A presto,
    adorate mie larve!
     
  14. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da scompaiomatorno per l'aggiornamento : C’è maggiore felicità Per un uomo deluso O arido di cuore ? Quando incontra La donna   
    C’è maggiore felicità
    Per un uomo deluso
    O arido di cuore ?
    Quando incontra
    La donna della sua vita
     E si sente subito attratto ?
    Il cuore sobbalza e trepida
    Fin che non la rivede.
    E pensare a lei diventa
    Sempre più continuo
    E consolante.
    E’ il top quando vede
    Gli occhi di lei
    Brillare di luce
    E divenire languidi
    D’amore
  15. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da scompaiomatorno per l'aggiornamento :   MONTALE Ai tuoi piedi   Mi sono inginocchiato ai tuoi piedi o forse è un’illusione   
     
    MONTALE
    Ai tuoi piedi
     
    Mi sono inginocchiato ai tuoi piedi
    o forse è un’illusione perché non si vede
    nulla di te,
     i miei peccati
    attendendo il verdetto con scarsa fiducia
    e debole speranza non sapendo
    che senso hanno quassù, il prima e il poi
    il presente il passato l’avvenire
    e il fatto che io sia venuto al mondo
    senza essere consultato.
    Poi penserò alla vita di quaggiù
    non “ sub specie aeternitatis “,
    non risalendo all’infanzia
    e agli ingloriosi fatti che l’hanno illustrata
                                                      per poi ascendere a un dopo
    di cui sarò all’anteporta.
    Attendendo il verdetto
    che sarà lungo o breve grato o ingrato
    ma sempre temporale e qui comincia
    l’imbroglio perché nulla di buono è mai pensabile
                                                                       nel tempo,
    ricorderò gli oggetti che ho lasciati
    al loro posto, un posto tanto studiato,
    agli uccelli impagliati, a qualche ritaglio
    di giornale, alle tre o quattro medaglie
    di cui sarò derubato e forse anche
    alle fotografie di qualche mia Musa
    che mai seppe di esserlo,
    rifarò il censimento di quel nulla
    che fu vivente perché fu tangibile
    e mi dirò se non fossero
    queste solo e non altro la mia consistenza
    e non questo corpo ormai incorporeo
    che sta in attesa e quasi si addormenta.
  16. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da lullabyblue0 per l'aggiornamento : Cessa di figurarmi Quale scellerato coniuge Ch’ha violato ingiustamente La fede nuzia   
    Cessa di figurarmi
    Quale scellerato coniuge
    Ch’ha violato ingiustamente
    La fede nuziale.
    E’ vero: ho perduto l’anello nuziale,
    Ma per stupida fatalità!
    Non è mai mutato
    Il sentimento che nutro per te
    Negli abissi del cuore.
    E il mio pensiero
    È sempre
    Rivolto a te soltanto.
    Credimi:
    è l’unica realtà!
  17. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da lullabyblue0 per l'aggiornamento : Cessa di figurarmi Quale scellerato coniuge Ch’ha violato ingiustamente La fede nuzia   
    Cessa di figurarmi
    Quale scellerato coniuge
    Ch’ha violato ingiustamente
    La fede nuziale.
    E’ vero: ho perduto l’anello nuziale,
    Ma per stupida fatalità!
    Non è mai mutato
    Il sentimento che nutro per te
    Negli abissi del cuore.
    E il mio pensiero
    È sempre
    Rivolto a te soltanto.
    Credimi:
    è l’unica realtà!
  18. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da lullabyblue0 per l'aggiornamento : Cessa di figurarmi Quale scellerato coniuge Ch’ha violato ingiustamente La fede nuzia   
    Cessa di figurarmi
    Quale scellerato coniuge
    Ch’ha violato ingiustamente
    La fede nuziale.
    E’ vero: ho perduto l’anello nuziale,
    Ma per stupida fatalità!
    Non è mai mutato
    Il sentimento che nutro per te
    Negli abissi del cuore.
    E il mio pensiero
    È sempre
    Rivolto a te soltanto.
    Credimi:
    è l’unica realtà!
  19. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento : Se è vero Che ancor m’accetti Quale amante e sposo Indissolubilmente a te congiunto,   
    Se è vero
    Che ancor m’accetti
    Quale amante e sposo
    Indissolubilmente a te congiunto,
    E’ vero anche
    Che la tua fiducia traballa
    E ti rode la gelosìa latente
    Credimi – immotivata.
    Quali prove ancora
    Ti attendi?
    T’amo ancora…
    come sempre
    E mai potrei…
    Fare a meno di te!
  20. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento : Dalle stelle precipiterei Negli abissi, Se tu cessassi di amarmi Per tua o per mia co   
    Dalle stelle precipiterei
    Negli abissi,
    Se tu cessassi di amarmi
    Per tua o per mia colpa.
    Il cielo dell’anima mia
    Sarebbe sempre coperto di livore
    O in tutto simile a notte fonda.
    Buio sarebbe il futuro,
    Spenta ogni speranza di vita.
  21. Fantastico!
    fel55 ha ricevuto una reazione da tacchialti94 per l'aggiornamento : Se è vero Che ancor m’accetti Quale amante e sposo Indissolubilmente a te congiunto,   
    Se è vero
    Che ancor m’accetti
    Quale amante e sposo
    Indissolubilmente a te congiunto,
    E’ vero anche
    Che la tua fiducia traballa
    E ti rode la gelosìa latente
    Credimi – immotivata.
    Quali prove ancora
    Ti attendi?
    T’amo ancora…
    come sempre
    E mai potrei…
    Fare a meno di te!
  22. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da scompaiomatorno per l'aggiornamento : MONTALE Sorapis, 40 anni fa   Non ho mai amato molto la montagna e detesto le Alpi. L   
    MONTALE
    Sorapis, 40 anni fa
     
    Non ho mai amato molto la montagna
    e detesto le Alpi. Le Ande, le Cordigliere
    non le ho vedute mai. Pure la Sierra
    de Guadarrama mi ha rapito, dolce
    com’è l’ascesa e in vetta daini, cervi,
    secondo le notizie dei dèpliants turistici.
    Solo l’elettrica aria dellEngadina
    ci vinse, mio insettino, ma non si era
    tanto ricchi da dirci “ hic manebimus “.
    Tra i laghi solo quello di Sorapis
    fu la grande scoperta. C’era la solitudine
    delle marmotte più udite che intraviste
    e l’aria dei Celesti, ma quale strada
    per accedervi? Dapprima la percorsi
    da solo per vedere se i tuoi occhietti
    potevano addentrarsi tra cunicoli
    zigzaganti tra lastre alte di ghiaccio.
                                                     E così lunga! Confortata solo
    Nel primo tratto, in folti di conifere,
    dallo squillo d’allarme delle ghiandaie.
                                                   Poi ti guidai tenendoti per mano
    fino alla cima, una capanna vuota.
    Fu quello il nostro lago, poche spanne d’acqua,
    due vite troppo giovani per essere vecchie,
    e troppo vecchie per sentirsi giovani.
    Scoprimmo allora che cos’è l’età.
    Non ha nulla a che fare col tempo, è qualcosa che dice
    che ci fa dire siamo qui, è un miracolo
    che non si può ripetere. Al confronto
    la gioventù è il più vile degli inganni.
     
  23. Mi piace
    fel55 ha ricevuto una reazione da scompaiomatorno per l'aggiornamento : QUASIMODO   “ E la tua veste è bianca “   Piegato hai il capo e mi guardi; e la tua v   
    QUASIMODO
     
    “ E la tua veste è bianca “
     
    Piegato hai il capo e mi guardi;
    e la tua veste è bianca,
    e un seno affiora dalla trina
    sciolta sull’omero sinistro.
     
    Mi  supera la luce, trema,
    e tocca le tue braccia ignude.
     
    Ti rivedo. Parole
    avevi chiuse e rapide,
    che mettevano cuore
    nel peso d’una vita
    che sapeva di circo.
     
     
     
    Profonda la strada
    su cui scendeva il vento
    certe notti di marzo,
    e ci svegliava ignoti,
    come la prima volta.
     
    “ Antico inverno “
     
    Desiderio delle tue mani chiare
    nella penombra della fiamma :
    sapevano di rovere e di rose;
    di morte. Antico inverno.
     
    Cercavano il miglio gli uccelli
    ed erano subito di neve;
    così le parole.
    Un po’ di sole, una raggera d’angelo,
    e poi la nebbia; e gli alberi,
    e noi fatti d’aria al mattino.
     
     
  24. Fantastico!
    fel55 ha ricevuto una reazione da scompaiomatorno per l'aggiornamento : Soffocami di baci, Colmami di carezze, Promettimi amore eterno, Anche se non lo merit   
    Soffocami di baci,
    Colmami di carezze,
    Promettimi amore eterno,
    Anche se non lo merito
    Del tutto
    Per le mie incomprensioni
    E il mio innato maschilismo.
    Ti vivo sempre accanto,
    A fianco a te,
    Unica donna e padrona
    Della mia vita.
    Orsù, sorridimi
    Come sempre hai fatto
    In tanti momenti belli,
    Sempre vivi nella memoria,
    in eterno incancellabili.
     
     
  25. Fantastico!
    fel55 ha ricevuto una reazione da scompaiomatorno per l'aggiornamento : Nei “ Sassi di Matera “al calar del sole Fino agli anni Cinquanta   Or che nella cort   
    Nei “ Sassi di Matera “al calar del sole
    Fino agli anni Cinquanta
     
    Or che nella corte del vicinato
    Sirio lentamente s’asconde
    Dietro i crinali dell’Appennino,
    Si smorza il chiasso dei fanciulli.
    Ad una ad una escono dalle case-grotte
    Le madri e le figlie da marito
    Ch’hanno di già approntato
    Il modesto desinare ai mariti o ai padri.
    Han tempo fino all’imbrunire e oltre,
    Per spettegolare o lamentarsi,
    Quando stanchi e affamati
    Gli uomini tornano dai campi seminati
    O dai piccoli orti o dalle vigne proprie,
    talora dalle altrui proprietà.
    L’asino o il mulo a lor dinanzi
    Avanzano zoccolando sul selciato sconnesso.
    Qual più gonfia qual meno
    Donzolano le bisacce
    E canta l’acqua di fonte nei barili.
    Le fiasche son vuote, più di vino che d’acqua.
    La parca cena li ristora, il vino, prezioso
    E perciò misto ad acqua, li disseta.
    Indi assisi sul muricciolo con gusto
    Aspirano tabacco dalla pipa attempata
    O dallo spinello fresco di paziente fattura.
    Han poco tempo per scambiare
    Qualche parola coi vicini di casa,
    Già che la stanchezza del duro lavoro
    Ormai ha il sopravvento e calano
    Le palpebre, di tanto in tanto.
    Le donne di casa han sparecchiato
    E lavato le stoviglie, non tante.
    Ora mettono a letto i loro uomini e bambini,
    Spengono i costosi lumi e tornano
    A confabular con le vicine.
    Che mai si dicon tra loro?
    E’ presto detto: nascite, matrimoni e lutti,
    Figli e acciacchi, gioie e dolori,
    Speranze e delusioni.
    Anche l’andamento del tempo
    È tema ricorrente, perché dai capricci del cielo
    Dipende ogni spiga, ogni legume,
    Ogni tronco di vite, ogni dono dell’orto,
    Ogn’erba selvatica o medicinale.
    Vita semplice e dura, scandita
    Dalla vicenda incessante delle stagioni. 
    Vita breve per ogni sorta di male,
    Che non risparmia bambini, gestanti,         Puerpere, uomini sfiancati dalle fatiche
    Dal primo mane a tarda sera,
    Più di rado anziane dalla pelle grinzosa.
    Eppur vita tranquilla, più che nel dopoguerra
    Frenetico, incalzato da presunto progresso.