• Uomo
  • 80 anni
  • Ultima Visita

Su di me

  • Compleanno
    3 Maggio

Mi piace un sacco

Sport Libri Cinema Musica Tv e Serie Tv Cucina Viaggi Running Calcetto Ballo Yoga Arte Moda Fotografia HI-Tech Natura e Animali Videogiochi

Visite recenti

4097 visite al Profilo

Chi seguo Vedi tutti

MyBlog

Crea gratis il tuo blog in Wordpress e guadagna con Google AdSense

Apri il tuo Blog

I miei Blog

    Gestisci blog

    Genio

    Ad ogni domanda una risposta.
    Cosa desideri sapere?

    Fai una domanda

    Le mie domande

    Le mie risposte

      Vedi tutto

      Forum

      Lancia il tuo Forum condividi informazioni idee e opinioni

      Apri forum

      Le mie discussioni

        I miei post

          Vedi tutto

          Siti

          Scegli il tema che preferisci,
          personalizzalo come vuoi e sei subito online!

          Crea il tuo sito gratis

          Il mio sito

            Singolo aggiornamento

            Visualizza tutti gli aggiornamenti di fel55

            1. UNGARETTI

              Giugno

               

              Quando

              mi morirà

              questa notte

              e come un altro

              potrò guardarla

              e mi addormenterò

              al fruscio

              delle onde

              che finiscono

              di avvoltolarsi

              alla cinta di gaggie

              della mia casa

              sul mare

               

              Quando mi risveglierò

              nel tuo corpo

              che si modula

              come la voce dell’usignolo

              che si estenua

              come il colore

              del grano maturo

              nella lucentezza

               

              E nella trasparenza

              dell’acqua

              la tua pelle d’europea

              gentile come le ali delle farfalle

              si brinerà

              di macchioline more

              e mi soffocherai

              come una pantera

              librata

              dalle lastre

              squillanti

              dell’aria

               

              E socchiuderai

              le palpebre

              e vedremo

              il nostro amore

              reclinarsi

              dolce

              come la sera

              mentre sopraggiunge

              e le mie pupille

              si tufferanno

              nell’orizzonte di bitume

              delle tue iridi

               

              E ora il sereno

              è chiuso

              come a quest’ora

              i gelsumini

              nel mio paese

              d’Africa

              lontano

              Tutto

              diluisce

              e scompare

              in questa oscurità

               

              E ho perduto

              Il sonno

              e oscillo

              come una lucciola

              al canto

              di una strada

               

              Quando

              mi morirà

              questa notte

              ( ……) il5 luglio1917

               

               

              1. nuncepenza6

                nuncepenza6

                non la conoscevo, bella, si

              2. chiaraoscura4

                chiaraoscura4

                che brividi, bravissimo

              3. ciribi72

                ciribi72

                che parole giuste che trovi sempre