• 26 anni
  • Ultima Visita

Attività di reputazione

  1. Mi piace
    elvis06081994 ha aggiunto una reazione a ecomm72 per l'aggiornamento : La pace non può regnare tra gli uomini se prima non regna nel cuore di ciascuno di lo   
    La pace non può regnare tra gli uomini se prima non regna nel cuore di ciascuno di loro...

    Karol Wojtyla~Giovanni Paolo II ...
    buona settimana Santa e buona Pasqua
     

  2. Mi piace
    elvis06081994 ha aggiunto una reazione a theoldandthesea per l'aggiornamento : è bello vedere quanto sia grande la tua passione per l'arte!     
    è bello vedere quanto sia grande la tua passione per l'arte!
     

  3. Mi piace
    elvis06081994 ha aggiunto una reazione a ecomm72 per l'aggiornamento : Tesoro, lo senti anche tu questo profumo di cannella, vaniglia, limoni e fiori d'aran   
    Tesoro, lo senti anche tu questo profumo di cannella, vaniglia, limoni e fiori d'arancio?
    ~Certo amore, è la primavera!
    No, è 'a pastier!

    ~(cit)~
    Foto dal web


  4. Mi piace
    elvis06081994 ha aggiunto una reazione a ecomm72 per l'aggiornamento : Jessica Hayllar   
    Jessica Hayllar

  5. Mi piace
    elvis06081994 ha aggiunto una reazione a ecomm72 per l'aggiornamento : Non accontentatevi della felicità, aspirate alla serenità. (Aldo Busi)       
    Non accontentatevi della felicità, aspirate alla serenità.
    (Aldo Busi)
     
     

  6. Mi piace
    elvis06081994 ha aggiunto una reazione a ecomm72 per l'aggiornamento : Camille Pissarro, In the garden, 1895   oggi pubblico solo giardini   
    Camille Pissarro, In the garden, 1895
     
    oggi pubblico solo giardini

  7. Mi piace
    elvis06081994 ha aggiunto una reazione a ecomm72 per l'aggiornamento : Laurent Parcelier (Chamalières, Francia 1962 - ) Primo mattino d’estate           
    Laurent Parcelier
    (Chamalières, Francia 1962 - )
    Primo mattino d’estate
     

     
     
     
  8. Mi piace
    elvis06081994 ha aggiunto una reazione a ecomm72 per l'aggiornamento :   Oro, lapislazzuli, cristalli ed emozioni....sulla tela di un pittore #GuyDessapt #P   
     
    Oro, lapislazzuli, cristalli ed emozioni....sulla tela di un pittore

    #GuyDessapt #Paesaggio
    non so chi sia il pittore......ma che universo di colori

  9. Mi piace
    elvis06081994 ha aggiunto una reazione a olti31 per l'aggiornamento :   

  10. Mi piace
    elvis06081994 ha aggiunto una reazione a daniele-173 per l'aggiornamento : Per raggiungerti ho dovuto correre.      
    Per raggiungerti ho dovuto correre. 
     
  11. Mi piace
    elvis06081994 ha aggiunto una reazione a martymartina1 per l'aggiornamento :   

  12. Mi piace
    elvis06081994 ha aggiunto una reazione a azzurromare11x per l'aggiornamento : Il vento, il mare, la vita.   
    Il vento, il mare, la vita.

  13. Mi piace
    elvis06081994 ha aggiunto una reazione a odessa1920 per l'aggiornamento : Okei, sto andando per la mia strada. Sono entusiasta. Mi piace. È questa la mia vita.   
    Okei, sto andando per la mia strada. Sono entusiasta. Mi piace. È questa la mia vita. Lo sento dentro. 


    E c’è un luogo, dove amo sostare, dove amo restare anche quando mi muovo, un luogo dove sento forte il calore dell’energia, una sorta di amore primigenio, qualcosa cui non so dare un nome, ma è un luogo dove mi ritrovo, dove sento bene, da dove sorgo, da dove vado, da dove traccio rotte… 


    La domanda è sempre la stessa. Quella da cui sono partita, non so più da quanto tempo. Cosa voglio, chi sono, che combino? 
    

E, strada facendo, ho capito che le prime risposte non devono essere prese per definitive. Farlo sarebbe come inchiodarsi. 


    La domanda è quella, ma la risposta ha una storia. La risposta è una storia. 


    Se accetti di ripetere la domanda, di farle spazio, ogni volta, di farla riecheggiare nella tua grotta, al calore del fuoco che sta in quel luogo – lo dico in questo modo – vedi che la risposta è come una pianta, che cresce, ramifica, ha una sua storia. E promette un futuro. 


    E più che la risposta è il rispondere continuamente che ti tiene in sella. 


    E io penso a questo, ora, nella gioia di questo luogo. 
    

E mi lascio portare nel momento stesso in cui metto in atto tutto quel che so fare, per cercare risposte ulteriori… 

    Che voglio? Dove vado? E chi sono?... 

     
     
  14. Mi piace
    elvis06081994 ha aggiunto una reazione a freeflier1 per l'aggiornamento : Ciao Franco! Ci mancherà il poeta che sapeva ascoltare la musica dell'universo e ce l   
    Ciao Franco!
    Ci mancherà il poeta che sapeva ascoltare la musica dell'universo e ce la sapeva raccontare con parole umane!
    ... prossima fermata le stelle!  
     
  15. Mi piace
    elvis06081994 ha aggiunto una reazione a karma19580 per l'aggiornamento : Ciao ragazzi buon pomeriggio , se ne andato uno degli ultimi poeti del novecento, era   

    Ciao ragazzi buon pomeriggio , se ne andato uno degli ultimi poeti del novecento, era siciliano come me 
  16. Mi piace
    elvis06081994 ha aggiunto una reazione a sweetlovelylips per l'aggiornamento : Che bello l'orso polare      
    Che bello l'orso polare 
     

  17. Mi piace
    elvis06081994 ha aggiunto una reazione a sweetlovelylips per l'aggiornamento :   

  18. Mi piace
    elvis06081994 ha aggiunto una reazione a sweetlovelylips per l'aggiornamento :   

  19. Mi piace
    elvis06081994 ha aggiunto una reazione a sweetlovelylips per l'aggiornamento :     
     
  20. Mi piace
    elvis06081994 ha aggiunto una reazione a sweetlovelylips per l'aggiornamento : Momenti di liberta'    
    Momenti di liberta' 

  21. Mi piace
    elvis06081994 ha aggiunto una reazione a ok1803 per l'aggiornamento :     
     
  22. Mi piace
    elvis06081994 ha aggiunto una reazione a ok1803 per l'aggiornamento :     
     

  23. Mi piace
    elvis06081994 ha aggiunto una reazione a ok1803 per l'aggiornamento :     
     
  24. Mi piace
    elvis06081994 ha ricevuto una reazione da cosso72davide per l'aggiornamento : Narra la leggenda che   Ascanio, figlio dell’eroe traiano Enea   (discendente di Vene   
    Narra la leggenda che Ascanio, figlio dell’eroe traiano Enea (discendente di Venere e del mortale Anchise), fondò la città d’Alba Longa sulla riva destra del Tevere. Qui regnarono molti dei suoi discendenti, fino a quando raggiunsero il potere Numitore e suo fratello Amulio. Quest’ultimo si appropriò del trono e costrinse l’unica figlia del fratello, Rea Silvia, a diventare vestale e a far quindi voto di castità, in modo da non poter procreare, evitando di generare pretendenti alla corona.
    Marte, il dio della guerra, si invaghì della fanciulla e dopo averla posseduta la rese madre di due gemelli, Romolo e Remo. Amulio ordinò ai suoi soldati di uccidere i due bambini, ma questi per pietà li risparmiarono e li abbandonarono in una cesta lungo il Tevere.
    Una lupa, attirata dai vagiti dei due bambini, li raggiunse e li allattò nella sua tana del monte Palatino, fino a quando furono trovati da un pastore che insieme a sua moglie li adottò. Ormai adulti, i gemelli uccisero Amulio e riconsegnarono il potere d’Alba Longa al nonno Numitore e, come colonia di quest’ultima, fondarono una città nei pressi della riva destra del Tevere, nel luogo incui erano stati allattati dalla lupa.
    Si ipotizza che la lupa che allattò Romolo e Remo fu, in realtà, la loro madre adottiva. Il termine lupa era infatti utilizzato per indicare con disprezzo le prostitute.
    La leggenda racconta, inoltre, di  come Romolo uccise Remo. Vicino alla foce del fiume vi erano sette coll, chiamati Aventino, Celio, Capitolino, Esquilino, Palatino, Quirinale e Viminale. Romolo e Remo non giungevano a un accordo sulla scelta del luogo di fondazione della loro città e lasciarono decidere al fato, osservando, secondo il metodo etrusco, il volo degli uccelli. Romolo ne vide dodici sul Palatino, mentre Remo solo sei su un’altra collina. Per delimitare la nuova città, Romolo tracciò un perimetro con l’aratro nell'area del monte Palatino e giurò che avrebbe ucciso chiunque avesse cercato di superare il confine. Remo disubbidì all'ordine di Romolo e attraversò con disprezzo la linea tracciata dal fratello. Fu così che Romolo lo uccise, diventando il primo e unico re di Roma. Ciò avvenne nel 754 a.C., secondo quanto riferito dalla storiografia antica.

  25. Mi piace
    elvis06081994 ha ricevuto una reazione da cosso72davide per l'aggiornamento : Narra la leggenda che   Ascanio, figlio dell’eroe traiano Enea   (discendente di Vene   
    Narra la leggenda che Ascanio, figlio dell’eroe traiano Enea (discendente di Venere e del mortale Anchise), fondò la città d’Alba Longa sulla riva destra del Tevere. Qui regnarono molti dei suoi discendenti, fino a quando raggiunsero il potere Numitore e suo fratello Amulio. Quest’ultimo si appropriò del trono e costrinse l’unica figlia del fratello, Rea Silvia, a diventare vestale e a far quindi voto di castità, in modo da non poter procreare, evitando di generare pretendenti alla corona.
    Marte, il dio della guerra, si invaghì della fanciulla e dopo averla posseduta la rese madre di due gemelli, Romolo e Remo. Amulio ordinò ai suoi soldati di uccidere i due bambini, ma questi per pietà li risparmiarono e li abbandonarono in una cesta lungo il Tevere.
    Una lupa, attirata dai vagiti dei due bambini, li raggiunse e li allattò nella sua tana del monte Palatino, fino a quando furono trovati da un pastore che insieme a sua moglie li adottò. Ormai adulti, i gemelli uccisero Amulio e riconsegnarono il potere d’Alba Longa al nonno Numitore e, come colonia di quest’ultima, fondarono una città nei pressi della riva destra del Tevere, nel luogo incui erano stati allattati dalla lupa.
    Si ipotizza che la lupa che allattò Romolo e Remo fu, in realtà, la loro madre adottiva. Il termine lupa era infatti utilizzato per indicare con disprezzo le prostitute.
    La leggenda racconta, inoltre, di  come Romolo uccise Remo. Vicino alla foce del fiume vi erano sette coll, chiamati Aventino, Celio, Capitolino, Esquilino, Palatino, Quirinale e Viminale. Romolo e Remo non giungevano a un accordo sulla scelta del luogo di fondazione della loro città e lasciarono decidere al fato, osservando, secondo il metodo etrusco, il volo degli uccelli. Romolo ne vide dodici sul Palatino, mentre Remo solo sei su un’altra collina. Per delimitare la nuova città, Romolo tracciò un perimetro con l’aratro nell'area del monte Palatino e giurò che avrebbe ucciso chiunque avesse cercato di superare il confine. Remo disubbidì all'ordine di Romolo e attraversò con disprezzo la linea tracciata dal fratello. Fu così che Romolo lo uccise, diventando il primo e unico re di Roma. Ciò avvenne nel 754 a.C., secondo quanto riferito dalla storiografia antica.