• Donna
  • 35 anni
  • Udine (UD)
  • Ultima Visita

    Più di un mese fa

Su di me

  • Compleanno
    21 Agosto
  • Situazione sentimentale
    Relazione complicata
  • Altezza
    165 cm
  • Occhi
    Verdi
  • Capelli
    Castano chiaro
  • Figli
    No
  • Segno Zodiacale
    Leone

Mi piace un sacco

Sport Libri Cinema Musica Tv e Serie Tv Cucina Viaggi Running Calcetto Ballo Yoga Arte Moda Fotografia HI-Tech Natura e Animali Videogiochi

Visite recenti

38376 visite al Profilo

Chi seguo Vedi tutti

MyBlog

Crea gratis il tuo blog in Wordpress e guadagna con Google AdSense

Apri il tuo Blog

I miei Blog

    Gestisci blog

    Genio

    Ad ogni domanda una risposta.
    Cosa desideri sapere?

    Fai una domanda

    Le mie domande

    Le mie risposte

      Vedi tutto

      Forum

      Lancia il tuo Forum condividi informazioni idee e opinioni

      Apri forum

      Le mie discussioni

        I miei post

          Vedi tutto

          Siti

          Scegli il tema che preferisci,
          personalizzalo come vuoi e sei subito online!

          Crea il tuo sito gratis

          Il mio sito

            Singolo aggiornamento

            Visualizza tutti gli aggiornamenti di daliahnera

            1. XVI – Ultimo canto

               

              Solo quel campo, dove io volga lento

              l’occhio, biondeggia di pannocchie ancora,

              e il solicello vi si trascolora.

               

              Fragile, passa fra’ cartocci il vento:

              uno stormo di passeri s’invola :

              nel cielo è un gran pallore di viola.

               

               

              Canta una sfogliatrice a piena gola :

              Amor  comincia con canti e con suoni

              e poi finisce con lacrime al cuore.

               

              XVII – Il piccolo bucato

               

              Come tetra la sizza che combatte

              gli alberi brulli e fa schioccar le rame

              secche, e sottile fischia tra le fratte!

               

              Sur una fratta ( O forse è un biancor d’ale? )

              un corredino ride in quel marame :

              fascie, bavagli, un piccolo guanciale.

               

              Ad ogni soffio del rovaio, che romba,

              le fascie si disvincolano lente;

              e da un tugurio triste come tomba

              giunge una nenia, lunga, paziente.

              1. daliahnera
              2. fel55

                fel55

                PASCOLI

                VIII- Notte

                 

                Siedon fanciulle ad arcolai ronzanti,

                e la lucerna i biondi capi indora :

                 

                i biondi capi, i neri occhi stellanti,

                                                             volgono alla finestra ad ora ad ora :

                 

                attendon esse a cavalieri erranti

                che varcano la tenebra sonora?

                 

                Parlan d’amor, di cortesie, d’incanti :

                così parlando aspettano l’aurora.

                 

                 

                Da “ Myricae “ – Sez. “ Tristezze “

                II - Rammarico

                 

                Chi questo nuovo pianto in cuor mi pone?

                Verso Occidente, o dolce madre Aurora,

                da te lontano la mia vita è corsa.

                Il cielo s’alza e tutto trascolora;

                passano stelle e stelle in lenta corsa;

                emerge dall’azzurro la grand’Orsa,

                e sta nell’arme fulgido Orione.

                 

                Come più lieta la tua vista, quando

                                                              un poco accenni delle rosee dita;

                e la greggia s’avvia scampanellando,

                esce il bifolco e rauco i bovi incita,

                                                               canta lassù la lodola – apparìta

                ecco Giulietta, e piange, al suo balcone! –